Archivio mensile:agosto 2015

Farnese (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisiti: Valentano
  • Linee di riferimento Cotral:
    • Viterbo – Montefiascone – Marta – Capodimonte – Valentano – Ischia di Castro – Farnese
    • Valentano – Ischia di Castro – Farnese
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 130 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra, Roma Tiburtina

Come arrivare a Farnese da Roma

Una volta arrivati a Viterbo (per sapere come, leggere il relativo articolo) cambiare con una delle corse dirette a Farnese. In teoria vanno bene anche le corse dirette a Manciano (in Toscana) perché tutto il percorso fino a Farnese è identico. Non ho però verificato se fermano in un punto diverso (vedere sezione Capolinea e fermate).

Farnese è il paese del Lazio più lontano da Roma in direzione Nord-Ovest.

Come tornare a Roma da Farnese

I ritorni che arrivano fino a Viterbo non sono molti: la maggior parte delle corse disponibili arrivano solo fino a Valentano. Questo però non è un problema perché da Valentano ci sono svariate corse disponibili per Viterbo, consultate gli orari. Ecco perché ho messo come prerequisito Valentano.

In periodo scolastico nel primo pomeriggio ci sono svariate corse brevi, quasi navetta, tra Valentano, Ischia di Castro e Farnese.

Capolinea e/o fermate principali

Da orario la fermata principale/capolinea è “p.zza Umberto I”, cioè questa:

In effetti se aguzzate la vista vedrete una palina sbiadita sulla destra.

Rimangono delle domande però: da dove viene il bus? Che giro fa? Dove ferma di preciso? Ferma in punti diversi all’andata e al ritorno?

Rispondo con una foto. Ecco il bus Cotral appena arrivato a Farnese da Viterbo e pronto a ripartire (per Valentano / Viterbo):

Farnese

Quindi l’indizio della palina è fuorviante – se sta su quel lato visto che in Italia si guida a destra la conseguenza logica è che si fermi su quel lato nei pressi del benzinaio cioè tutto l’opposto della realtà. Il ragionamento era corretto ma la premessa era sbagliata perché la palina non è posizionata nel punto giusto.

Il fatto è che una volta arrivato al bivio invece di entrare dritto il bus gira a sinistra (via Circonvallazione), arriva fino a quest’altro bivio…

… e finalmente gira a destra ed entra in Farnese, fino ad arrivare alla piazza del capolinea.

Ora questo che ho descritto è valido per le corse Viterbo – Farnese; non ho verificato se vale anche per le corse prolungate a Manciano (GR). E’ possibile che invece di fare il cappio dentro Farnese a quest’ultimo bivio tirino dritto.

Ischia di Castro (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisiti: Valentano
  • Linee di riferimento Cotral:
    • Viterbo – Montefiascone – Marta – Capodimonte – Valentano – Ischia di CastroFarnese
    • ValentanoIschia di CastroFarnese
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 120 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra, Roma Tiburtina

Come arrivare ad Ischia di Castro da Roma

Una volta arrivati a Viterbo (per sapere come, leggere il relativo articolo) occorre prendere una delle corse dirette a Farnese e scendere a Ischia di Castro, che è il primo paese che si incontra dopo Valentano e il penultimo della linea. Vanno bene anche le corse dirette a Manciano (in Toscana) perché tutto il percorso fino a Farnese – quindi Ischia di Castro compresa – è identico.

Nulla vieta di combinare in un solo viaggio più di una delle destinazioni incontrate da questa linea. Per esempio potreste fermarvi prima a Montefiascone e poi proseguire con una delle corse successive.

Come tornare a Roma da Ischia di Castro

I ritorni che arrivano fino a Viterbo non sono molti: la maggior parte delle corse disponibili arrivano solo fino a Valentano. Questo però non è un problema perché da Valentano ci sono svariate corse disponibili per Viterbo, consultate gli orari. Ecco perché ho messo come prerequisito Valentano.

In periodo scolastico nel primo pomeriggio ci sono svariate corse brevi, quasi navetta, tra Valentano, Ischia di Castro e Farnese.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale, che vale in entrambe le direzioni, verso Farnese e verso Valentano, perché il percorso dei bus è lo stesso “a cappio” in entrambi i casi – fino a poco tempo fa era molto vicina al centro storico, in “piazza Immacolata”:

Vedete la palina Cotral tra la Madonnina e l’alimentari? La vedete? Salutatela.

Con decorrenza 25/06/2015, per ordinanza del sindaco, di tutte le corse Cotral in transito a Ischia di Castro solo 4 (2 la mattina presto, una il pomeriggio, una la sera) sono autorizzate al transito “all’interno del centro abitato”. Leggere per credere:

ordinanza Ischia di Castro

… e tutte le altre?

Si fermano al bivio, a 1 km circa dal centro, qui:

Rispetto all’immagine del 2011 di Google, oggi sul lato sinistro – cioè in direzione Valentano – c’è una pensilina a indicare la fermata. L’ordinanza a cui ho fatto la foto l’ho trovata affissa proprio su questa nuova pensilina. Sul lato destro – direzione Farnese – la fermata è di fronte, in corrispondenza.

Questa fermata c’era anche prima, non è una nuova istituzione, ma per chi vuole visitare il centro è scomoda perché appunto si trova a 1 km di distanza.

La fermata di piazza Immacolata era ideale. I bus vi evitavano il chilometro a piedi scendendo fino in piazza, facendo fermata e poi ripartendo verso destra, e questo anche in direzione Valentano: i bus invece di tirare dritto al bivio si rigiravano a destra per scendere di nuovo verso piazza Immacolata per venirvi a prendere e così via.

Niente. Ennesimo esempio di come da noi manchi la cultura, il rispetto del mezzo pubblico. Non solo “non c’è più rispetto per la persona anziana” ma “non c’è rispetto per l’autobus”. Invece di apprezzare la disponibilità di un collegamento, di spianare la strada per agevolarlo, lo si mortifica. Che poi se vai a vedere quali saranno mai le “importanti esigenze lavorative e personali dei cittadini”? Parcheggiare A MACCHINA o ER CAMION. Sì perché l’autobus è d’intralcio. No, notate bene, non è mai il mezzo privato a intralciare il pubblico con la sosta selvaggia, quando mai! E’ sempre il mezzo pubblico che è troppo ingombrante e da’ fastidio alle macchine. E’ sempre colpa dell’autobus.

Personalmente, per dirla alla Braccio di Ferro, sono DISGUSTICATO.

Blera (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1, o 2
  • Prerequisito: nessuno, o: Viterbo, Vetralla
  • Linee di riferimento:
    • Roma Saxa Rubra – Bracciano – Manziana – Canale Monterano – Montevirginio – Oriolo Romano – Vejano – Barbarano Romano – Blera
    • Viterbo – Vetralla – Villa San Giovanni in Tuscia – Blera
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 70 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra

Come arrivare a Blera da Roma

La lunga linea Roma Saxa Rubra – Blera (senza cambi) ha parecchie varianti limitate ma non ci sono di aiuto per l’andata: la prima chance è la corsa piena delle 10:20, con arrivo dopo mezzogiorno.

Per arrivare prima occorre paradossalmente andare prima più lontano, a Viterbo, o a mezza strada a Vetralla o Cura di Vetralla – nel primo caso con uno dei tanti modi per arrivare a Viterbo, nel secondo con la linea Cotral “Roma Saxa Rubra – Viterbo”  – e cambiare con la linea proveniente da Viterbo diretta a Blera, che ha più corse. Trovate sugli orari la soluzione che fa al caso vostro.

Oppure si può partire prima delle 10:20 e visitare un’altra località sulla linea Roma – Blera, che fino ad Oriolo dispongono di più corse. Per esempio: partire con la corsa delle 9 per Oriolo e visitare Manziana o Canale Monterano od Oriolo, per poi prendere 1h e 20m dopo la corsa per Blera partita appunto più tardi alle 10:20 e che fa lo stesso percorso.

Come tornare a Roma da Blera

Come per l’andata, si può o tornare a Roma con corsa diretta (poche corse, però), o proseguire fino a Viterbo (o Vetralla) e tornare da lì (più corse disponibili).

C’è anche un’altra possibilità: tornare con una delle corse della linea per Roma che però non vanno oltre Manziana, e prendere da lì altra corsa per Roma (c’è maggiore disponibilità di corse per Roma a Manziana che a Blera) o anche, perché no, prendere il treno regionale della FL3 per Roma Valle Aurelia / Roma Ostiense. In base all’orario potrebbe essere conveniente quest’altra soluzione.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata che ci interessa non è “Dep.Cotral/Via Monte Romano” che è fuori città in campagna, ma “p.zza Giovanni XXIII”, giusto davanti all’ingresso del centro storico.

Stranamente però Google Maps non ci è passata, quindi carico io qualche foto:

Blera 2 Blera 3 Blera 4

Come segnaposto, quando ci sono passato, c’era “solo” la pensilina (con pannelli solari!).

Questo è il capolinea sia della linea da/per Roma, Manziana che di quella da/per Vetralla, Viterbo. Tutto arriva/parte da qui.

San Vito Romano (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1, o 2
  • Prerequisiti: Tivoli, Genazzano
  • Linee di riferimento:
    • TivoliPisoniano – San Vito RomanoGenazzano
    • Roma (Ponte Mammolo / Anagnina) – Palestrina – Cave – Genazzano – San Vito Romano
  • Frequenza: discreta i feriali, rara i festivi
  • Distanza approssimativa da Roma: 50 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Ponte Mammolo, Roma Anagnina

Come arrivare a San Vito Romano da Roma

Ci sono delle corse dirette con partenza da Roma Ponte Mammolo o Roma Anagnina che in pratica sono delle versioni “prolungate” delle più numerose corse che si fermano prima a Genazzano.

In alternativa ci si può arrivare con cambio a Tivoli: arrivare prima a Tivoli con una delle numerose corse Cotral in partenza da Roma Ponte Mammolo e poi cambiare con la linea Tivoli – Genazzano, che transita anche a San Vito Romano.

Ho messo Tivoli e Genazzano come prerequisiti perché avendoli già visitati, sapendosi già distreggiare su come tornare a Roma da tali località, rende molto più facile il viaggio da/per San Vito Romano.

Come tornare a Roma da San Vito Romano

Come per l’andata, si può tornare o via Tivoli con cambio, o via Genazzano, verso Roma Ponte Mammolo o Roma Anagnina.

Nei giorni festivi la corsa di ritorno delle 12 diretta a Genazzano in realtà prosegue fino a Roma Anagnina, eventualmente con cambio autista e/o vettura al deposito di Genazzano. I passeggeri diretti a Roma possono restare a bordo o vengono accompagnati all’altra vettura da prendere.

Questo bus proviene dal deposito di Genazzano fuori servizio quindi chi prende questa corsa per tornare a Roma vedrà prima arrivare il bus dalla direzione opposta, fuori servizio, prima di ripresentarsi nella direzione corretta, in servizio.

Il giorno dell’Infiorata…

Fortunatamente non ci sono deviazioni né limitazioni alla linea di bus in quanto l’infiorata si svolge nel centro storico (Borgo Mario Theodoli) dove il bus comunque non passa.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata citata negli orari, viale Piave, è l’ultima delle corse provenienti da Genazzano / Roma e la prima delle corse provenienti da Tivoli. Questa è la palina di fermata/capolinea in direzione Tivoli, proprio davanti al distributore; in direzione opposta è di fronte.

C’è anche una fermata giusto davanti all’ingresso di Borgo Mario Theodoli, la strada d’ingresso al centro storico e al borgo medievale. Qui il segnaposto è la pensilina, in direzione sud (Genazzano, Roma):

Attenzione che più avanti c’è una vecchia palina di fermata ma il bus non ferma qui: oggi ferma appunto dove c’è la pensilina, in piazza.

In direzione opposta verso Tivoli si ferma oltre l’incrocio, più o meno qui:

Infine un’altra fermata, stavolta senza segnaposti di sorta, si trova qui, all’altezza della strada che porta al Santuario Madonna di Compigliano, Viale Pietro Baccelli:

Soriano nel Cimino (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo oppure Orte scalo
  • Linee di riferimento:
    • Viterbo – La Quercia – Bagnaia – Soriano nel Cimino
    • Soriano nel Cimino – Bassano in Teverina – Orte scalo
    • Soriano nel Cimino – Vasanello – Orte scalo
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra oppure Roma Tiburtina via Orte

Come arrivare a Soriano nel Cimino da Roma

Soriano si trova praticamente a metà strada tra Viterbo e Orte e non a caso è collegata a entrambi questi nodi di scambio tramite linee bus Cotral.

Il tratto di linea tra Viterbo è Soriano è a percorso praticamente obbligato (Viale Trieste – La Quercia – Bagnaia – SP “Ortana” – Pallone – SP31) mentre dall’altra parte tra Soriano e Orte ci sono due linee con percorsi diversi: una via Bassano, l’altra via S.Eutizio – Vasanello.

In definitiva come andata potete scegliere se:

  • arrivare prima a Viterbo e poi da lì corsa bus Cotral per Soriano nel Cimino o Orte via Soriano nel Cimino
  • arrivare prima a Orte e poi da lì corsa bus Cotral per Soriano nel Cimino o Viterbo via Soriano nel Cimino.

Studiate gli orari Cotral e Trenitalia per trovare la soluzione che fa al caso vostro. Ci sono varie possibilità lungo tutto l’arco della giornata.

A Soriano nel Cimino c’è anche una stazione della linea ferroviaria “Roma – Civita Castellana – Viterbo” (in concessione ad atac) ma non la considero come opzione di viaggio se uno parte da Roma, sia per i tempi di viaggio che per il numero esiguo di corse. Paradossalmente però sarebbe l’unico sistema per arrivare da Roma a Soriano in un giorno festivo, perché nei giorni festivi nessuna delle linee Cotral che ho citato viene esercitata.

Come tornare a Roma da Soriano nel Cimino

Similmente all’andata, potete tornare sia via Viterbo che via Orte, in base agli orari e alle vostre preferenze.

Se tornate di pomeriggio, segnalo che la doppia corsa delle 17:10 per Orte (una via Bassano, una via Vasanello) arriva in tempo utile ad Orte scalo per prendere uno dei due regionali veloci (arrivano in mezz’ora a Roma) per Roma Tiburtina / Termini. La corsa via Bassano ci mette di meno e arriva in tempo per il treno delle 17:49; la corsa via Vasanello ci mette di più ma arriva in tempo per il treno delle 18. NB che la corsa precedente delle 16:25 via Vasanello invece NON arriva in tempo per il treno delle 16:57 (anch’esso veloce).

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale / capolinea ha il buffo nome di “Papacqua” – è il nome della fontana sotto la quale si trova la fermata. Beh più che fontana sembra una cascata. D’inverno in una giornata ventosa non è raccomandabile avvicinarsi tanto, arrivano veli di spruzzi alti 5 metri fin sulla strada.

Le fermate sono dotate di pensilina e palina in entrambe le direzioni: verso Orte in salita, verso Viterbo in discesa.

Se ci fate caso la palina è particolare perché c’è scritto sia “FERMATA” che “CAPOLINEA”. Il fatto è che il vero capolinea non è qui ma più giù poco fuori il deposito e oltre l’ingresso della stazione atac ma le corse iniziano servizio da qui, da “Papacqua”. Anche le corse che partono da Soriano come capolinea e sono dirette a Viterbo risalgono prima fin qui, fanno inversione di marcia alla prima curva a gomito dopo la cascata e solo dopo iniziano a raccogliere passeggeri. Questo anche per motivi di sicurezza: la strada fino alla stazione è un po’ stretta e senza marciapiedi.

Ecco la strada della stazione (edificio in fondo a destra) che è anche la strada che porta al deposito Cotral (in fondo). Il capolinea Cotral sarebbe sulla sinistra, c’è ancora la vecchia palina.

Papacqua si trova giusto sotto il centro storico. Stando a piedi si può usufruire di una scalinata-scorciatoia (Vicolo dello Scarico!) che vi porterà dritto nel “salotto” del paese, piazza Matteotti. Una volta su in fondo a sinistra potrete vedere la porta d’ingresso al nucleo più antico del centro storico dove si trova anche il castello (visitabile, ma solo nei weekend).

Le corse che provengono da Viterbo e che fanno capolinea a Soriano non vanno oltre Papacqua. Dopo aver scaricato i passeggeri fanno inversione e scendono in deposito. Invece le corse che da Soriano vanno a Orte, o le corse che provengono da Orte, fermano anche in un punto più alto di Papacqua e cioè qui:

Al contrario di Papacqua questa fermata non è segnata. L’inquadratura è in direzione Orte. Dopo la fermata i bus scendono per la strada a sinistra. Proveniendo da Orte invece la fermata è giusto di fronte. La distanza dal centro storico è più meno la stessa ma da qui il dislivello è inferiore. Per andare al centro storico da qui, rispetto all’inquadratura salite per il viale a sinistra e arriverete comunque a Piazza Matteotti ma dall’altro lato, più vicino alla porta d’ingresso del borgo.

Vitorchiano (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linee di riferimento:
    • Viterbo – La Quercia – Vitorchiano Vitorchiano stazione (linea completa)
    • Vitorchiano stazioneVitorchianoVitorchiano stazione (linea ridotta, navetta)
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 90 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra oppure Roma Tiburtina via Orte

Come arrivare a Vitorchiano da Roma

L’orario pdf del Cotral per Vitorchiano a prima vista è abbastanza complicato e misterioso fin quando uno insiste a voler ritener Vitorchiano il capolinea; stessa cosa se uno si fissa a credere che il bus passi prima per Vitorchiano stazione e poi Vitorchiano paese.

Diventa tutto chiaro invece quando si scopre che la linea Cotral di riferimento ha due versioni: una versione “navetta” con la stazione con due corse di mattina tra le 10 e le 11, e una versione “completa” di collegamento con Viterbo.

La linea completa (12:30 in poi) è Viterbo – La Quercia – Vitorchiano – Vitorchiano stazione, cioè da La Quercia invece di proseguire dritto fino a Bagnaia e oltre fino alla stazione atac di Vitorchiano, taglia a sinistra per altra strada e arriva direttamente a Vitorchiano paese, dopodiché prosegue girando a destra e giù tutto dritto fino alla stazione. Quindi i bus che vedete a Viterbo tabellare “Viterbo – Vitorchiano st” è vero che finiscono la corsa alla stazione ma per arrivarci passano prima per il paese e non viceversa.

A questo punto una precisazione sulla “stazione atac”. La stazione di Vitorchiano fa parte della linea ferroviaria “Roma – Civita Castellana – Viterbo” attualmente in concessione all’atac di Roma. Di fatto è la terzultima fermata prima del capolinea di Viterbo. Detto questo, anche se a prima vista c’è un collegamento diretto Vitorchiano – Roma Piazzale Flaminio, scendiamo con i piedi per terra e ricordiamo che oltre ai lunghissimi tempi di viaggio c’è da considerare il numero esiguo di corse complete Roma – Viterbo ma soprattutto il fatto che la stazione si trova a molti chilometri dal paese e che da lì dovreste comunque prendere un bus. Per questo motivo non considero questo treno come un mezzo per arrivare a Vitorchiano da Roma, nonostante ci sia una stazione dedicata.

OK in definitiva per arrivare a Vitorchiano dovete prima arrivare a Viterbo (leggete il relativo articolo se non sapete già come fare) dopodiché consiglio la prima corsa utile della linea “completa”, quella delle 12:30.

Per arrivare prima, bisogna per forza sfruttare una delle due corse “navetta” con partenza dalla stazione. Teoricamente sono in coincidenza con altre corse partite da Viterbo dirette a Soriano o Orte ma non ho ancora provato questa soluzione quindi non so dare altri dettagli.

Come tornare a Roma da Vitorchiano

Tornare innanzitutto a Viterbo con una delle corse di ritorno della stessa linea presa all’andata, poi da Viterbo tornare a Roma con vari metodi disponibili (vedere articolo su Viterbo).

Se siete arrivati con la corsa delle 12:30, il primo ritorno utile è quello corrispondente alla corsa di andata, cioè c’è il tempo che il bus scenda alla stazione e risalga su dopo la sosta – una mezz’oretta scarsa, insufficiente per la visita. Meglio tornare con la corsa successiva un paio d’ore dopo.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale è nella piazza di fronte alla porta d’ingresso del centro storico: Piazza Umberto I.

I segnaposto a disposizione sono pensilina + piazzola, ma solo in direzione Viterbo.

La fermata di andata invece, proveniendo da Viterbo, è su questo lato della piazza, non segnata, sotto il palazzo bianco:

Ecco invece la fermata di ritorno per Viterbo:

Visuale opposta, di chi aspetta il bus alla fermata:

Si vedrà il bus sbucare da dietro la chiesa a destra, fare il giro della piazza attorno alla fontana e infine fermarsi qui dove mostrato.

Per completezza questa è la stazione atac ma non so dire di preciso dove ferma il bus Cotral.

Valentano (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisiti: Viterbo
  • Linee di riferimento Cotral:
    • Viterbo – Montefiascone – Marta – Capodimonte – Valentano (- … Farnese)
    • Viterbo – Tuscania – Arlena di Castro – Piansano – Valentano (- … Acquapendente)
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 120 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra, Roma Tiburtina

Come arrivare a Valentano da Roma

Una volta arrivati a Viterbo (per sapere come, leggere il relativo articolo) non è difficile: ci sono numerose corse Cotral dirette a Valentano come destinazione o che ci transitano per percorso. Quelle che arrivano prima in genere sono quelle che costeggiano il lago di Bolsena.

Come tornare a Roma da Valentano

Idem, ci sono numerose possibilità di ritorno per Viterbo; naturalmente poi da Viterbo tocca cambiare per arrivare fino a Roma.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale di piazza Diaz (segnata negli orari pdf) ha due punti distinti in base alla direzione. Proveniendo da Viterbo è qui allo Stop: i bus provengono da destra, fanno un pezzo di rotatoria e fermano qui prima di o proseguire in discesa verso Ischia di Castro e Farnese, o completare la rotatoria e tornare indietro o in deposito (a Valentano c’è un deposito) o proseguire verso nord fino ad Acquapendente.

In direzione Viterbo invece la fermata è qui:

Il deposito è più avanti ma è inutile salire a piedi fin lì: le corse con partenza da capolinea Valentano attaccano comunque servizio a una delle due fermate che vi ho mostrato, in base alla destinazione.