Archivio mensile:novembre 2015

San Donato Val di Comino (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: N/A
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 140 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Prerequisito: Sora

Come arrivare a San Donato Val di Comino da Roma

Arrivare prima a Sora poi da lì linea Cotral per Alvito / San Donato Val di Comino / Ponte Melfa o per Gallinaro: consultate gli orari ufficiali. Di fatto le prime corse utili, partendo verso le 8 da Roma, si hanno tra le 10:30 e le 11 da Sora. Non sono proprio in coincidenza ma l’attesa non è molto lunga.

Come tornare a Roma da San Donato Val di Comino

Bisogna dapprima tornare dapprima a Sora con uno dei ritorni delle linee di andata, poi da Sora varie soluzioni per tornare a Roma. I ritorni provengono da Ponte Melfa (Atina) o partono da San Donato come capolinea.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento è in Piazza IV Novembre. I bus provenienti da Sora fermano qui, al benzinaio. C’è anche la palina, è quella scolorita sotto il lampione:

Al ritorno per Sora si fermano solo su questo lato della piazza, in pratica all’inizio della discesa. In questa direzione non c’è palina e come punto di attesa è un po’ scomodo, io l’immaginavo invece dall’altro lato della piazza ma tant’è. Beh se è per questo fino al giorno prima di partire non so perché ero convinto che i bus almeno in una direzione passassero davanti all’ingresso del borgo, dove c’è il monumento ai caduti, ma invece niente di più sbagliato. Questa piazza è il punto di transito (e di fermata) più vicino al centro storico.

Annunci

Alvito (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: N/A
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 130 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Prerequisito: Sora

Come arrivare ad Alvito da Roma

Arrivare prima a Sora poi da lì linea Cotral per Alvito / San Donato Val di Comino / Ponte Melfa: consultate gli orari ufficiali. Di fatto le prime corse utili, partendo verso le 8 da Roma, si hanno tra le 10:30 e le 11 da Sora. Non sono proprio in coincidenza ma l’attesa non è molto lunga.

Come tornare a Roma da Alvito

Bisogna dapprima tornare dapprima a Sora con uno dei ritorni della linea di andata, poi da Sora varie soluzioni per tornare a Roma. I ritorni provengono da Ponte Melfa (Atina) o San Donato o partono da Alvito.

Capolinea e/o fermate principali

I Cotral transitano lungo il corso principale del paese. La fermata più centrale è in questo slargo, piazza G. Marconi, qui inquadrato in direzione San Donato. Non ci sono paline.

C’è anche un’altra fermata più avanti usciti dall’arco, più o meno all’altezza del benzinaio; anche lì purtroppo non ci sono paline.

Vicalvi (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: N/A
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2 (andata) o 3 (ritorno)
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 120 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Prerequisito: Alvito

Come arrivare a Vicalvi da Roma

Arrivare prima a Sora poi da lì linea Cotral per Alvito / San Donato Val di Comino / Ponte Melfa: quasi tutte le corse transitano anche per Vicalvi prima di raggiungere Alvito, consultate gli orari ufficiali.

Come tornare a Roma da Vicalvi

Bisogna dapprima tornare dapprima a Sora, poi da Sora varie soluzioni per tornare a Roma.

Il problema è che dalla parte alta del paese non ci sono corse di ritorno per Sora, ma solo in direzione Alvito. Di ritorno da Alvito (San Donato, Ponte Melfa etc.) infatti i bus seguono un altro percorso prima di ricongiungersi alla strada fatta all’andata all’altezza del municipio, nella parte bassa. Probabilmente il motivo è la strettezza della strada per la parte alta, praticamente una corsia. Due bus che si incontrassero in direzioni opposte su questa strada si bloccherebbero a vicenda.

Dunque come si fa a tornare a Sora dalla parte alta di Vicalvi? Bisogna per forza prendere in un primo momento una corsa successiva per Alvito, scendere ad Alvito e da lì prendere un ritorno per Sora.

Capolinea e/o fermate principali

Ci sono fermate sia nella parte bassa che nella parte alta. Nella parte bassa e n’è una giusto di fronte al municipio – senza palina.

Fortunatamente i bus per arrivare ad Alvito passano per la strada che porta alla parte alta, quella più antica, di Vicalvi. Sicuramente non è necessario salire tutti questi tornanti a piedi. Purtroppo non so dire di preciso dov’è il punto di fermata visto che non ci sono paline e quando ho viaggiato su questa linea (ero diretto a San Donato) nessuno è sceso o salito nei pressi del castello. Il punto più alto raggiunto comunque è questo bivio:

I bus da Sora provengono dalla strada a destra nell’inquadratura e a questo bivio proseguono dritto per Alvito: girate la telecamera dall’altra parte. I bus non salgono oltre sulla strada a sinistra, che dopo 100 / 200 m porta all’ingresso del borgo.

Broccostella (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: N/A
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2 o 3
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 120 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Prerequisito: Sora

Come arrivare a Broccostella da Roma

Arrivare prima a Sora poi da lì linee Cotral per Alvito / San Donato Val di Comino / Ponte Melfa / Atina etc.: varie linee per varie destinazioni transitano per Broccostella, consultate gli orari ufficiali.

Come tornare a Roma da Broccostella

Tornare dapprima a Sora con i ritorni di una delle linee citate sopra, poi da Sora varie soluzioni per tornare a Roma: leggete il relativo articolo.

Capolinea e/o fermate principali

C’è una fermata Cotral giusto di fronte al municipio. La palina è posizionata in direzione “sud”.

Sora (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L., treno regionale Trenitalia
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: Risveglio Srl
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1 o 2
  • Prerequisito: nessuno
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 110 km (si conta il minimo totale in tratte chilometriche dei mezzi da prendere, considerando le varie soluzioni)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Anagnina (Cotral) / Roma Termini (Trenitalia)

Come arrivare a Sora da Roma

Esistono varie “formule di viaggio”:

  • bus
  • treno + bus
  • treno + treno

Bus: Linea diretta Cotral da Roma Anagnina

Questa è la scelta principale. Sono praticamente 2 ore di viaggio in pullman. Grossomodo i bus percorrono l’autostrada A1 al massimo fino a Frosinone e poi la SP278 passando per Casamari, Castelliri, Isola del Liri. A Frosinone queste corse provenienti da Roma Anagnina non transitano mai nei pressi della stazione FS bensì più su, al nuovo capolinea “Pertini”; dettagli sull’articolo dedicato appunto a Frosinone.

In base all’orario da instradamento potrebbero lasciare/imboccare l’autostrada anche prima. Per esempio la corsa delle 9 di Sabato da Roma Anagnina lascia l’A1 all’uscita di Anagni e transita anche per Ferentino. Invece la corsa delle 15:15 da Sora per Roma Anagnina prende l’A1 da Frosinone. Verificate sempre gli orari ufficiali pubblicati sul sito Cotral. Con la riforma orari del 12/06/2017 tutte le corse Roma – Sora percorrono l’A1 fino a Frosinone e partono con cadenza oraria (c’è una corsa all’ora a disposizione). Questa linea è esercitata spesso – ma non sempre – con autobus bipiano, ora anche e soprattutto i nuovissimi MAN Skyliner.

Il numero di corse è ideale, i mezzi nuovi sono l’ideale, che volere di più? Beh, veramente io mi sarei aspettato che per il tratto Frosinone – Sora i nuovi bipiano venissero sfruttati meglio passando per la superstrada senza fermate e riducendo così i tempi di viaggio totali; avrei tenuto poi la linea “limitata” tra Sora e Frosinone scalo proprio per coprire il tragitto classico della via Mària con tutte le sue fermate. Ma queste sono solo mie idee. Il potenziamento delle corse messo in piedi nella realtà dal 12/06/2017 ha quasi del miracoloso rispetto al periodo nero dei tagli a raffica del primo 2016… va bene così.

Costo (2017): tratta 11, € 6,10.

All’andata questa soluzione è un po’ una fregatura per chi viaggia di Sabato perché la corsa delle 8:00 da Roma Anagnina non è esercitata mentre ce n’è una alle 9:00 (che a sua volta non è esercitata lunedì-venerdì alle 9 ma alle 9:30). Con quella delle 9 si arriva a Sora verso le 11 quando buona parte delle corse per destinazioni successive sono già bell’è partite. Invece va benissimo se uno vuole visitare Sora o uno degli altri centri toccati da quella corsa cioè Isola del Liri, Castelliri, Ferentino. Come sopra, queste complicazioni sono state eliminate con il potenziamento degli orari del 12/06/2017.

All’andata questa è l’unica soluzione disponibile nei giorni festivi perché le altre due seguenti non sono valide:  le corse/ i treni non sono esercitati.

Treno + Bus: Treno Roma Termini – Frosinone + bus Cotral da Frosinone scalo per Sora

Con la riforma orari Cotral del 12/06/2017 questa opzione non ha più molto senso perché il tratto Roma – Frosinone via bus è diventato molto competitivo rispetto al treno, quanto segue vale più che altro come Nota storica:

Prima del 12/06/2017 la linea Cotral sopra citata (Roma – Sora) aveva anche una versione “limitata” tra Sora e Frosinone scalo. Per usarla all’andata si prendeva il treno da Roma Termini diretto a Frosinone o Cassino e si scendeva a Frosinone, cambiando con queste corse Cotral. Il tempo totale è sempre di circa due ore, suddiviso a metà tra treno e bus. La prima volta che sono arrivato a Sora ho viaggiato secondo questa soluzione che per lungo tempo è stata la mia preferita, anche per il ritorno.

Costo (2015): treno 90 km (€ 5) + bus tratta 30 km (€ 2,20) = € 7,20

L’orario di andata consigliato era treno delle 7:42 da Roma Termini (o per chi se la vuole rischiare di perdere quasi sicuramente la coincidenza, quello delle 8) poi bus Cotral delle 9 da Frosinone scalo. Arrivo a Sora alle 10:05. Da Frosinone scalo c’è una corsa successiva alle 10 e poi alle 11. Nel tempo questa opzione era diventata sempre più difficile con alcune delle corse Frosinone – Sora esercitate solo dal lunedì al venerdì e soprattutto con lo spostamento del capolinea Cotral dalla stazione ferroviaria a Piazza Sandro Pertini. Per chi è interessato, ne parlo in dettaglio nell’articolo su Frosinone.

Treno + Treno: Treno Roma Termini – Roccasecca e altro treno Roccasecca – Sora (della linea Roccasecca – Avezzano)

E’ possibile fare anche un viaggio solo treno, partendo come per la formula “treno + bus” con lo stesso treno ma proseguendo per Roccasecca e cambiando lì con altro treno per Sora. Questo secondo treno è proprio quello della linea Roccasecca – Avezzano. Binario unico, treni diesel – linea non elettrificata.

Con questa formula c’è solo una possibilità: partire col treno 7533 delle 8:00 da Roma Termini per Cassino, scendere a Roccasecca e cambiare col treno 7476 proveniente da Cassino e diretto ad Avezzano. Essendo un viaggio con coincidenza potreste anche conviene fare il biglietto comprensivo Roma Termini – Sora. In alternativa vi suggerisco di avere pronti i biglietti chilometrici per il secondo tratto perché non c’è molto tempo per comprare il secondo biglietto a Roccasecca. (alternativa ormai impossibile in quanto Trenitalia ha soppresso i biglietti chilometrici…)

Il tempo di viaggio è sempre sulle 2 ore e qualcosa, non c’è niente da fare.

Tecnicamente è possibile anche fare il giro dall’altra parte cioè Roma Tiburtina – Avezzano e poi Avezzano – Sora. Curiosamente il biglietto complessivo costa la stessa cifra ma il viaggio è più lungo, quasi 3 ore.

La linea Roccasecca – Avezzano ha poche corse e per alcuni periodi viene addirittura chiusa e sostituita da autobus. Le coincidenze valide da/per Roma ci sono ma sono molto poche quindi verificate prima quali e quante sono prima di avventurarvi.

Costo (2015): (<= 125 km) + (<= 30 km). Tratta complessiva 151 km, € 9,50.

Come tornare a Roma da Sora

Tutte e tre le formule descritte sopra sono valide sia per l’andata che per il ritorno ovvero potete tornare a Roma con:

  • bus Cotral diretto a Roma Anagnina (la soluzione migliore de facto)
  • bus Cotral per Frosinone scalo + treno per Roma Termini (anche se ormai non regge il confronto con la prima opzione)
  • treno per Roccasecca + treno per Roma Termini (pochissime corse a disposizione)

Naturalmente non tutte le opzioni sono valide tutti i giorni e a tutte le ore. Studiate gli orari pubblicati di Cotral e Trenitalia per individuare la soluzione che fa per voi.

Detto che con la riforma orari Cotral del 12/06/2017 non c’è praticamente partita: conviene di gran lunga la prima soluzione sia come numero di corse a disposizione che come comodità di viaggio (niente cambi da fare, per esempio). Inoltre da Sora non ci sono più corse per Frosinone scalo, solo corse per Roma, che passano per Frosinone cap. Pertini.

Nota amarcord: prima del potenziamento corse Cotral le possibilità di ritorno nel pomeriggio erano più o meno comunque una all’ora ma intervallate tra una corsa per Frosinone scalo e una corsa per Roma. A memoria: 14:20 Frosinone FS; 15:15 Roma Anagnina; 16:30 Frosinone FS; 17:15 Roma Anagnina etc. Purtroppo alcune di quelle per Frosinone il sabato non venivano esercitate, es quella delle 16:30, o altre volte anche se previste erano sospese quindi si creavano spiacevoli buchi di due ore che diventavano sempre più spiacevoli con l’avanzare del buio. Bisognava tener conto di questo specialmente se si tornava da un paese limitrofo mentre ora con le nuove corse, i nuovi mezzi, i nuovi orari cadenzati, ci si sente più “coperti” e sicuri. Ora posso intraprendere mete come Posta Fibreno e Picinisco, sempre molto difficili, che però ora sono po’ più a portata di mano – ne parleremo, forse, in futuri articoli. Tornando a Sora non ci sono mai rimasto oltre il pomeriggio ma ricordo che d’inverno l’ultimo ritorno che consideravo era sempre quello delle 15:15. Solo una volta ho preso la 16:30 ma era estate ed il sole era ancora alto. D’inverno invece alle 15 il sole si è già abbassato parecchio, i colori sono tutti crepuscolari. Tornare a Roma da Sora di pomeriggio d’inverno ha un tocco particolare perché si viaggia costantemente diretti verso il sole che tramonta sempre di più e si arriva a Roma che è già o appena tramontato – ma quando è tramontato ormai si è a casa, ci si sente rassicurati. Per chi invece ha casa a Sora e intraprende lo stesso viaggio verso Roma le sensazioni sono probabilmente opposte perché a sole tramontato ci si trova nel punto più lontano da casa.

Altre soluzioni

Tempo fa ho scoperto che esiste anche un collegamento Sora – Ferentino scalo da parte della compagnia di trasporto pubblico urbano, la Risveglio srl. Non l’ho provata personalmente ma è una soluzione interessante, per lo meno lo era prima che Cotral aumentasse e migliorasse la sua offerta di collegamento con Roma. Comunque per chi non lo sapesse la stazione di Ferentino-Supino è sulla stessa linea della Roma – Frosinone – Cassino, ecco perché era interessante. Gli orari del collegamento pullman sono qui. Se il link non funziona più cercate in rete “navetta sora ferentino”.

Destinazioni sbloccate

Sora è il punto di riferimento per raggiungere queste altre destinazioni:

  • Campoli Appennino
  • Pescosolido
  • Broccostella
  • Posta Fibreno (orari quasi impossibili)
  • Vicalvi
  • Alvito
  • San Donato Val di Comino
  • Settefrati (<– collegamento soppresso!)
  • Gallinaro (orari impossibili)
  • Fontechiari
  • Casalvieri
  • Casalattico (orari impossibili)

Per queste altre destinazioni Sora è un punto di riferimento ma non è esclusivo nel senso che  ne hanno anche un altro equivalente e cioè Cassino:

  • Atina
  • Villa Latina (orari impossibili)
  • Picinisco (orari quasi impossibili)
  • San Biagio Saracinisco (orari quasi impossibili)

Capolinea e/o fermate principali

Il capolinea Cotral a Sora è giusto sul piazzale antistante la stazione ferroviaria, Piazza Vittorio de Sica.

Quel che non è per niente evidente è dove fermano i bus di ciascuna linea perché di punti di fermata ce ne sono in realtà due. Uno è lungo questo marciapiede, ed è usato anche come ultima fermata di capolinea delle corse che arrivano a Sora:

L’altro punto è in mezzo alla piazza: vedete le piazzole BUS.

Quindi i punti sono due, ma chi ferma dove? Dopo un po’ di osservazioni sul campo credo di aver scoperto il machiavello: considerando come riferimento Roma o Frosinone il primo punto, quello sulla strada, è per le linee fino a Sora mentre il secondo punto, quello in mezzo alla piazza, è per le linee oltre Sora. Ma che intendo per “fino a” e “oltre“?

Destinazioni “fino a Sora“: Roma, Frosinone, Isola del Liri, Castelliri, Fontana Liri, Arce, Arpino, Veroli…

Destinazioni “oltre Sora“: Cassino, San Donato Val di Comino, Vicalvi, Alvito, Atina, Broccostella, Campoli Appennino, Pescosolido, Posta Fibreno, Fontechiari, Casalvieri, Gallinaro, etc. …

Ricordate che i Cotral sono i pullman in livrea blu. Sulla stessa piazza fermano anche i bus urbani della Risveglio srl, i Magni di Arpino e addirittura i pullman dell’ARPA abruzzese, ma dall’altro lato. In dubbio di colori basatevi sul logo.

Il primo punto (sulla strada) è dotato anche di bacheca con gli orari ma potrebbe sparire da un momento all’altro. Gli orari appuntateveli da qualche parte prima di partire o abbiate uno smartphone carico con cui collegarvi al sito. Non partite sprovvisti.

In stazione c’è un comando di polizia locale ma non ci sono edicole o bigliettai. Di rivendite vicine ci sono un paio di tabaccherie in viale XX Settembre che è la strada che dalla stazione porta dritta al lungoliri ed è percorsa dai bus appena partiti. Naturalmente questi tabaccai sono chiusi di sabato pomeriggio quindi se dovete tornare di sabato pomeriggio i biglietti abbiateli comprati prima. Ci sono altri tabaccai/rivendite in centro ma anche quelli sono chiusi il sabato pomeriggio (e la domenica, naturalmente).

Le linee da/per Roma e Frosinone scalo transitano e fermano anche davanti alla chiesa di San Domenico. Questa è la fermata in direzione Sora:

Quella corrispondente verso Frosinone / Roma è alle vostre spalle, non più avanti.

Una chicca finale

Per la serie “viaggio per il viaggio stesso” dimenticavo che c’è un altro modo ancora di arrivare a Sora, con un giro molto largo e cioè via Veroli. Esiste una linea Cotral Veroli – Sora che in pratica è una versione prolungata delle corse locali Veroli – Fontana Fratta. Alle ore 11 da Veroli parte una corsa che arriva a Sora verso le 12 e riparte di nuovo per Veroli. Di fatto sono le uniche corse utilizzabili di questa linea per un viaggiatore forestiero.

Veroli è ben collegata con Frosinone quindi si potrebbe fare un viaggio Roma (treno) Frosinone (bus) Veroli (bus) Sora per l’andata, con arrivo a Sora alle 12, oppure Sora (bus) Veroli (bus) Frosinone (treno) Roma per il ritorno, con partenza da Sora alle 12. Visto il ridottissimo numero di corse non è una soluzione molto praticabile però è possibile.

Consiglio all’esploratore laziale di viaggiare su questa rotta poco battuta almeno una volta proprio per il tragitto stesso, non tanto come mezzo per arrivare/tornare a Sora.

Carbognano (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Monterosi
  • Linea di riferimento:
    • (Roma Saxa Rubra – ) Monterosi – Ronciglione – Caprarola – CarbognanoViterbo
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 60 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra

Nota generale

Per Carbognano vale gran parte di quanto descritto per il vicino comune di Caprarola essendo serviti dalla stessa linea e con le stesse corse. Il consiglio è quindi di leggere prima l’articolo su Caprarola e poi tornare qui per ulteriori info specifiche, per esempio i punti di fermata.

Come arrivare a Carbognano da Roma

In breve la soluzione consigliata è:

  • partenza ore 9:00 da Roma Saxa Rubra, prendere la corsa diretta a Viterbo (banchina 1)
  • scendere a Monterosi, dove effettuare il cambio con la corsa in partenza alle 9:40 diretta a Carbognano, via Ronciglione e Caprarola

Il biglietto conviene farlo direttamente considerando la tratta Roma Saxa Rubra – Carbognano, anche perché in altri orari ci sono delle corse dirette senza cambio intermedio. Una di queste è alle 11:55 ma così si arriva a Carbognano verso l’una e mezza, invece con la soluzione consigliata sopra si risparmiano circa 3 ore, da spendere meglio per la visita.

Come tornare a Roma da Carbognano

Non so se avete notato ma ho categorizzato Carbognano come “nodo di scambio” anziché semplice “ramo” come Caprarola. Qui infatti c’è il punto di contatto e di scambio tra la linea Roma – Viterbo via Cassia Cimina e con le linee per Civita Castellana (via Fabrica e/o Corchiano). Da Civita Castellana infatti ci sono linee per Viterbo così come linee per Roma, via Carbognano. Alcune corse non sono evidenti perché risultano con destinazione delle località intermedie, per es. Ronciglione o appunto Carbognano.

Tutto ciò significa che oltre ai ritorni per Roma (non molti) è possibile, allungando un po’ il giro, tornare a Roma proseguendo o verso Viterbo o verso Civita Castellana: da entrambe queste località si ha una disponibilità di corse per Roma decisamente buona.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale è anche l’unica che ci interessa in quanto la più vicina al centro storico: è su questa piazza, detta Piazza Roma:

Il bus proveniente da Roma / Ronciglione / Caprarola ferma più o meno qui dove è posizionata la telecamera, SE diretto verso Civita Castellana, altrimenti fa il giro antiorario della piazza e si ferma sopra uno dei due STOP davanti alla chiesa, prima di risalire per dov’è venuto, alla volta di Viterbo o di Roma.

Rifrasando, dove ci sono le due piazzole di STOP davanti alla chiesa bianca immaginate che ci siano delle piazzole BUS: lì fermano, dopo manovra, le corse dirette a Viterbo o a Roma, Caprarola, Ronciglione. Per Civita Castellana invece fermano qui dov’è posizionata la telecamera, in pratica sull’altro STOP di fronte al bar.

Caprarola (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Monterosi
  • Linea di riferimento:
    • (Roma Saxa Rubra – ) Monterosi – Ronciglione – CaprarolaCarbognanoViterbo
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 60 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra

Come arrivare a Caprarola da Roma

Leggendo l’orario pdf Cotral per Caprarola a prima vista sembra che la prima corsa ivi diretta con partenza da Roma sia quella delle 11:55 da Roma Saxa Rubra. Tale soluzione però non è il massimo considerando che i ritorni sono comunque pochi e il primo di essi lascia meno di un’ora di tempo per la visita. Cerchiamo quindi se è possibile partire, e dunque arrivare, prima.

Studiando gli orari con più attenzione scopriamo che c’è una corsa in orario molto più interessante, con partenza alle 9:40, con questo instradamento: Monterosi – Ronciglione – Caprarola – Carbognano

L’unico (apparente) inghippo è che questa corsa parte da Monterosi. E come ci arrivo a Monterosi? Chi è già stato a Viterbo o Sutri, Capranica, Vetralla ma anche Nepi, Castel Sant’Elia viaggiando con la Cotral saprà che Monterosi è ben collegato con Roma Saxa Rubra, in primis appunto con la linea Roma SR – Capranica – Viterbo. Con un occhio agli orari si intuisce che per beccare questa corsa occorre partire da Saxa Rubra al più tardi con la corsa delle 9:00 per Viterbo.

L’intuizione è giusta, infatti questa corsa delle 9:40 da Monterosi per partire aspetta l’arrivo di quella per Viterbo, partita da Roma Saxa Rubra alle 9:00 – in una parola, è in coincidenza. Chi è diretto a Ronciglione, Caprarola, Carbognano scende a Monterosi dal bus per Viterbo, preso a Saxa Rubra, e sale su quest’altro, diretto a Carbognano. Essendo in coincidenza conviene fare il biglietto a Saxa Rubra per la tratta completa fino a Caprarola anche perché a Monterosi non ci sarebbe il tempo per comprarne un altro. Si risparmia anche: Roma Saxa Rubra – Caprarola è tratta 6 (3,90) mentre con due biglietti per le due tratte sarebbero (Roma Saxa Rubra -> Monterosi) tratta 4 (2,80) + (Monterosi -> Caprarola) tratta 3 (2,20) = 5.

OK, abbiamo quindi capito come sfruttare questa possibilità delle 9:40. Ma a che ci serve questa soluzione più complicata? E’ importante perché grazie ad essa possiamo arrivare a Caprarola alle 10:15 anziché alle 13:00 partendo con la corsa diretta delle 11:55.

A questo punto, prima di cominciare la ricerca del percorso di ritorno, per capire meglio conviene approfondire cosa succede a questa linea dopo Caprarola.

Abbiamo detto che la corsa da Monterosi ha come destinazione Carbognano. Benissimo. Quello che non è evidente dagli orari pubblicati è che in realtà Carbognano è a sua volta una fermata intermedia perché la stessa vettura, giunta a Carbognano, inizia subito un’altra corsa con destinazione Viterbo. Anzi, capita che l’autista cambi tabella già nei pressi di Caprarola, in “Carbognano – Viterbo”. Il mondo insomma non finisce a Carbognano, c’è un’altra faccia di pianeta da Carbognano a Viterbo.

Quello che si capisce in definitiva è che questa benedetta corsa delle 9:40 non è altro che un frammento di una linea di più ampio respiro il cui tragitto completo è: Roma Saxa Rubra – Monterosi – Ronciglione – Caprarola – Carbognano – Viterbo e che a seconda degli orari è esercitata o interamente o a frammenti e questi possono essere concatenati oppure no. Nella versione completa è una rotta alternativa alla linea “classica” Roma – Viterbo ossia quella instradata sulla Via Cassia con transito per Monterosi, Sutri, Capranica, Vetralla. Questa è una linea “alternativa” che invece è instradata sulla Cassia Cimina, con transito per Ronciglione, Caprarola, Carbognano.

Infine per quanto riguarda la “frammentazione” di questa linea è importante far notare che la spaccatura non è solo a Carbognano, benché sia quella la principale. Per esempio alcune corse da Viterbo per Carbognano, una volta arrivate a Carbognano tornano a Viterbo, mentre altre – specularmente a quanto visto per l’andata – in realtà proseguono fino a Roma Saxa Rubra, passando per Caprarola e Ronciglione. In altri orari, per altre corse, la spaccatura si “sposta” a Ronciglione. Per esempio nei giorni festivi ci sono delle corse che apparentemente da Roma Saxa Rubra sono dirette a Ronciglione e altre che da Civita Castellana sono dirette a Ronciglione. In realtà dopo Ronciglione le une proseguono per Caprarola, Carbognano, Fabrica, Corchiano, Civita Castellana, le altre proseguono per Monterosi, Roma Saxa Rubra.

Come tornare a Roma da Caprarola

L’orario pdf Cotral di Caprarola, quanto ai ritorni, a prima vista è abbastanza sconfortante se uno si fissa sulle corse dirette a Roma. Comunque va detto che se si preferisce il ritorno classico e senza pensieri diretto a Roma, le opzioni ci sono e garantiscono un tempo di visita più che sufficiente – a condizione di essere arrivati partendo da Saxa Rubra alle 9 come spiegato sopra.

Tuttavia le possibilità di ritorno per Roma, ampliando i propri orizzonti, sono in realtà più numerose.

Intanto, alcune corse che risultano con destinazione Ronciglione in realtà ripartono poi subito per Roma Saxa Rubra quindi di fatto sono pure loro per Roma Saxa Rubra. Verificate le combinazioni sul tool “Pianifica Viaggio” del sito ufficiale. Entrambi i ritorni festivi, per esempio, sono così.

C’è anche la possibilità di tornare a Roma proseguendo in un primo momento verso Viterbo, via Carbognano. La prima volta che sono stato a Caprarola ho fatto così. Dopo la visita di Caprarola ho preso un bus per Carbognano, ho fatto un giretto a Carbognano e poi ne ho preso un altro per Viterbo. Infine da Viterbo sono tornato a Roma. Nei periodi scolastici ci sono anche delle corse Caprarola – Viterbo senza transito per Carbognano.

Se non sapete già come tornare a Roma da Viterbo, leggete il relativo articolo.

Nei giorni festivi

La storia è un po’ diversa e le corse sono in numero decisamente inferiore, tuttavia è fattibile.

Andata (unica possibilità!): partenza da Roma Saxa Rubra, corsa delle ore 9:00 per Ronciglione, in realtà prosegue alla volta di Civita Castellana con transito e fermata in: Caprarola, Carbognano, Fabrica di Roma, Corchiano.

Ritorno: due partenze da Civita Castellana, alle 13 e alle 15, entrambe dirette a Ronciglione, in realtà da Ronciglione proseguono subito alla volta di Monterosi e Roma Saxa Rubra. Entrambe passano e fermano a Fabrica, Carbognano e Caprarola. Quella delle 15 passa anche a Corchiano. Ce ne sarebbe un’ultima successiva verso le 18 proveniente da Viterbo ma come regola personale cerco di non considerare mai nei piani l’ultima corsa. Perché se salta proprio quella, che fai?

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale è anche l’unica che ci interessa in quanto la più vicina al centro storico. In pratica si trova in fondo al rettilineo che scende dal Palazzo Farnese all’incrocio col ponte. I bus fermano alla fine del ponte, tra la fine della SP69 e l’inizio della SP35.

Rispetto all’immagine, in direzione Carbognano e oltre, i bus fermano sul lato destro; in direzione Roma, sul lato sinistro. E’ vero, nell’immagine non ci sono segnaposti di sorta (paline, piazzole etc.) eppure i bus fermano qui.

Rispetto all’inquadratura per proseguire alla volta di Carbognano i bus proseguono dritto tuffandosi giù in quella curva a sinistra a scendere… normalmente sarebbe così. In realtà da almeno un anno quella strada, la SP35, per motivi di sicurezza è chiusa al traffico pesante – precisamente ai mezzi di peso superiore ai 35 quintali. Tale traffico, pullman Cotral inclusi, è dirottato sulla SP67. [E dopo un anno comincia a cedere anche la SP67, visto che è costretta a sobbarcarsi tutto il traffico pesante: http://www.tusciaweb.eu/2015/09/sp-67-s-rocco-priva-dei-requisiti-minimi-sicurezza/ ]

Cosa significa questo per il viaggiatore? Beh, fortunatamente le fermate non cambiano e i due centri sono comunque collegati tra loro. Quello che cambia è che il transito per Caprarola da “passante” è diventato “a cappio” nel senso che i mezzi, in entrambe le direzioni, sono costretti a fare lo stesso giro di peppe, con conseguente dilatazione dei tempi di viaggio (= ritardi).

In concreto, da Caprarola a Carbognano, ma anche da Caprarola a Ronciglione / Roma, i bus dalla fermata a destra nell’immagine sopra, girano a destra, costeggiano il cimitero, scendono giù fino a questo punto:

Da qui girano a sinistra per sfruttare lo spiazzo poco distante per fare manovra e invertire la rotta, risalendo la strada fatta poc’anzi e ripresentandosi al ponte.

Lungo questa deviazione non sono effettuate ulteriori fermate, però le due fermate dirimpettaie alla fine del ponte sono effettuate entrambe indipendentemente dalla direzione. In questi mesi si è formata la consuetudine che chi scende a Caprarola scende alla prima fermata, lato destro; chi sale aspetta che il bus faccia il giro e ritorni su, fermandosi al lato sinistro. Naturalmente nessuno vieta di fare il contrario.

Dal ponte poi risalgono su per la SP69 fino al bivio, da lì per Carbognano prendono la SP67, per Ronciglione / Roma la stessa strada già vista all’andata. Anche da Carbognano a Viterbo c’è tutta la risalita della SP67. La strada sarà pure accidentata ma specie d’autunno è uno spettacolo.

Palazzo Farnese

Bene, ora sappiamo come andare e tornare da Caprarola e dov’è la fermata, ma a Palazzo Farnese, come ci si arriva?

Molto semplice: dalla fermata, dallo spiazzo/bivio, spalle alla chiesetta, dovete prendere il rettilineo centrale in salita. Naturalmente a piedi. Comunque è letteralmente sempre dritto, non potete sbagliare: il palazzo è già visibile da valle. Quello che vi sorprenderà, forse, è la quantità di traffico che incontrerete (beh, dipende dall’orario). L’aria dei monti Cimini è ottima e una passeggiatina anche se in decisa salita normalmente sarebbe corroborante, peccato che non sia proprio così in questo caso. Tra l’altro il senso unico è in salita quindi le macchine fumano al massimo.

Esiste anche un servizio di trasporto pubblico urbano a Caprarola gestito dalla società Vitertur. Gli orari sono qui, tuttavia non ho la minima idea di quale sia il percorso. Comunque per 600 metri di cammino non mi sembra neanche il caso di fermarsi ad aspettare la navetta.