Archivi categoria: 60 km

Cori (LT)

 Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Linee bus Cotral di riferimento:
    • Velletri – Giulianello – Cori
    • Latina – Doganella – Cori
    • Latina – Cisterna di Latina – Cori
  • Gestore del servizio di trasporto pubblico urbano: Caliciotti Bus srl
  • Linea bus urbana di riferimento: Cori Cisterna di Latina FS
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisiti: Velletri, Cisterna di Latina, Latina
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 60 km

Come arrivare a Cori da Roma

Cori (Còra in dialetto locale) è collegata tramite bus Cotral con Velletri e Latina, e tramite bus urbano (navetta del comune) con Cisterna di Latina; tutte queste tre città sono a loro volta collegate a Roma con treno o con bus. Nel pomeriggio ci sono anche corse bus Cotral dirette (senza cambi da fare) da Roma Anagnina.

Partendo da Roma quindi ci sono svariati modi per arrivare a Cori, li elenco di seguito. La soluzione che fa per voi dipende dalle vostre esigenze: consultate gli orari aggiornati dei vari vettori, con un occhio alle coincidenze e all’orario dell’ultima corsa che potrebbe essere non così tardi come pensate; soprattutto cercate sempre di non ridurvi mai all’ultima corsa. Ah, naturalmente tutte queste soluzioni sono valide solo nei giorni feriali. Nei giorni festivi Cori (come tanti, troppi altri centri laziali del resto) è irraggiungibile con i mezzi pubblici.

treno da Roma Termini a Cisterna di Latina + bus urbano (navetta) dalla stazione di Cisterna a Cori
Gli orari della navetta li trovate sul sito del comune di Cori. La ditta che attualmente ha in concessione il servizio è la Caliciotti Bus s.r.l.. Se cercate in internet “cori bus caliciotti” trovate facilmente il file pdf con gli orari. Occhio a non confondersi, la stessa ditta svolge servizio anche a Lariano e in più ha una linea di collegamento tra Cori e Rocca Massima: qui ci interessano solo gli orari della linea da/per “Cisterna di Latina (Stazione FS)”. Il biglietto della navetta si fa a bordo dall’autista. Questa soluzione è la più rapida: il treno richiede circa mezz’ora, la navetta – da orario – 25 minuti; peccato che con gli orari attuali non ci sono navette tra le 9:25 e le 12:25…

treno da Roma Termini per Velletri oppure bus Cotral da Roma Anagnina per Velletri
bus Cotral da Velletri a Cori
La prima volta che sono andato a Cori, non sapendo che ci fosse una navetta per Cisterna FS né avendo confidenza con i treni regionali, ho usato questa soluzione nella versione bus+bus.
La corsa della mattina da Velletri a Cori delle 10:30 circa (controllate il sito ufficiale) un tempo era esercitata anche il Sabato ma a un certo punto è stata soppressa ed ora è esercitata solo dal lunedì al venerdì. La successiva è comunque dopo mezzogiorno.
Vediamo i tempi: da Roma a Velletri con il treno è un’ora, con il Cotral dipende dal traffico ma diciamo un’ora e un quarto. Da Velletri a Cori un’altra mezz’oretta.

bus Cotral da Roma Laurentina a Latina + bus Cotral da Latina a Cori, “via Cisterna” o “via Doganella”
Come strada da fare è decisamente la più lunga, con un tempo totale di viaggio di circa 2 ore di cui quasi una da Latina a Cori. Come ho scritto sopra, le corse di questa linea in base all’orario seguono due rotte diverse: una via Cisterna di Latina, l’altra via Latina Scalo e Doganella di Ninfa.

treno da Roma Termini a Latina scalo + bus Cotral da Latina scalo a Cori ma solo le corse instradate “via Doganella”
Una soluzione un po’ più efficiente della precedente ma si può usare solo su metà delle corse disponibili tra Latina e Cori – solo con quelle instradate “via Doganella” – in più c’è l’incognita delle coincidenze col treno e l’assurdità totale del punto di fermata del bus a “Latina fs bv” senza alcun segnaposto: no, non entra nel piazzale della stazione… l’ho spiegato meglio nell’articolo su Latina

bus Cotral da Roma Anagnina a Cori (senza cambi, ma solo nel pomeriggio)
Le soluzioni senza cambi sono sempre le più comode, peccato che qui le prime corse disponibili sono tutte nel pomeriggio. Sono di pomeriggio perché di fatto sono corse di ritorno pensate per agevolare i pendolari che la mattina (presto) sono scesi a Roma con altre corse dirette.

Come tornare a Roma da Cori

Tranne l’ultima, ciascuna soluzione di andata si può applicare al ritorno. Di nuovo, consultate gli orari e scegliete quella che fa per voi. Sottolineo soltanto che nessuno vi obbliga di usare la stessa soluzione sia all’andata che al ritorno, in base all’orario potrebbe essere più conveniente una soluzione diversa: dipende dalle vostre esigenze.

Capolinea e/o fermate principali

Ecco il piazzale antistante la stazione ferroviaria di Cisterna di Latina da cui prendere la navetta urbana per Cori:

A Cori il capolinea dei bus, condiviso tra urbani e Cotral, è qui – inquadrati due bus Cotral. Per inciso da qui partono anche i bus Caliciotti per Rocca Massima oltre che quelli per Cisterna FS.

Altra inquadratura:

Negli orari Cotral questo punto è chiamato “piazza Signina” anche se la vera piazza Signina si trova più su salendo le scalette.

Per la precisione questo capolinea è il punto di salita (cioè da dove ripartire) dei Cotral mentre quello di discesa (cioè di arrivo) è sopra, alla fine della corsia destra di questo doppio viale, denominato Via dei Lavoratori:

In pratica i bus Cotral all’arrivo scaricano qui e poi, a seconda del loro turno:

  • se devono ripartire in servizio, girano a destra, entrano nel capolinea e si fermano di nuovo lì prima di ripartire per caricare nuovi passeggeri
  • se invece devono andare via fuori servizio non scendono al capolinea ma attraversano la piazza e scendono dal viale opposto, via S. Nicola

In verità circa 5 anni or sono il capolinea Cotral era proprio sopra piazza Signina, forse in via transitoria per lavori; stessa cosa per i bus urbani. Dopodiché la piazza è stata chiusa e in parte pedonalizzata e i capolinea spostati dove mostrato prima.

Questo è il punto più alto che raggiungono i bus. Lungo la strada per salire su si incontrano varie paline di fermata, eccone alcune. Salendo noterete quanto è stretta la strada e come ogni tanto il traffico è regolato da semafori a senso alternato.

Occhio alle paline: in linea di massima vi potete fidare di quelle urbane per il bus urbano, ma non fidatevi di quelle urbane per il Cotral. Anche se lo vorrebbe la logica non assumete che i due vettori fermino nello stesso punto. Inoltre nelle fermate di tornante come questa i punti nei due versi non sono proprio uno di fronte all’altro ma un po’ sfasati come in questo caso, per avere maggior spazio di manovra e sicurezza.

Questa è invece la fermata di Cori Valle, segnata da una pensilina in un solo verso:

Ora, quale verso porta dove? Rispetto all’inquadratura il verso a sinistra è “verso Latina”, il verso a destra invece funge sia da “verso Cori” che “verso Velletri” perché la via per Velletri comincia più avanti in questa direzione. I Cotral che da Cori scendono a Velletri scendono prima fino a quest’area di manovra, che usano solo per rigirarsi SENZA fare fermata:

dopodiché risalgono come se volessero risalire a Cori ma fermano (a richiesta) di fronte alla pensilina mostrata sopra e poi invece di salire a Cori girano a sinistra e scendono verso Giulianello e Velletri. Le linee da/per Latina invece non hanno bisogno dell’inversione.

Annunci

Scandriglia (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Linee di riferimento:
    • Poggio Moiano – Osteria Nuova – Scandriglia – (Acquaviva – Borgo Quinzio – ) Passo Corese
    • Scandriglia – (Acquaviva – Borgo Quinzio – ) Passo Corese
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisiti: Osteria Nuova (Poggio Moiano)Fara Sabina scalo (Passo Corese)
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 60 km
  • Gestore Servizio di Trasporto Pubblico Urbano: Rossi Bus S.p.A.
  • Linea di riferimento: Osteria Nuova – (Ponticelli – Santa Maria delle Grazie – ) Scandriglia

Come arrivare a Scandriglia da Roma e come tornare

Scandriglia è uno di quei rari casi in cui:

  • il servizio bus extraurbani regionali della Cotral, da solo, permette sì di raggiungere la località ma non ne rende agevole la visita, per via della distribuzione o meglio della concentrazione delle corse disponibili in determinate fasce orarie
  • PERO’ esiste un servizio bus urbano che compensa adeguatamente le carenze del servizio Cotral garantendo collegamenti con il nodo di scambio più vicino anche nei vuoti di orario del vettore regionale

A questo punto descriviamo prima le caratteristiche, vantaggi e limiti di entrambi i vettori, dopodiché tiriamo le somme e definiamo la soluzione di viaggio migliore che, come vedremo alla fine, è una combinazione dei due!

Cominciamo con il servizio Cotral.

Secondo gli orari attuali, che comunque sono più o meno gli stessi da almeno 5 anni, le corse Cotral per Scandriglia utilizzabili da un esterno si concentrano tutte di pomeriggio o la mattina molto presto, troppo presto per una gita di piacere.

Il vuoto di orario Cotral si ha la mattina ed è qui che viene in soccorso il servizio di bus urbano, tramite il quale Scandriglia diventa raggiungibile e visitabile anche di mattina – ne parleremo in dettaglio tra poco.

Fortunatamente non si tratta di uno di quei casi sventurati di comuni con servizio “minimalista” (due corse al giorno) ridotto così all’osso da rendere impossibile la visita: a patto di volerci andare di pomeriggio, qui è fattibile perché i ritorni ci sono.

La linea di riferimento in sostanza è una delle varianti del collegamento Poggio MoianoPasso Corese, la cui maggior parte delle corse seguono un percorso più diretto senza “allungare” per Scandriglia.

Le prime corse Cotral abbordabili per l’andata partono da Poggio Moiano alle ore 13 e da Passo Corese alle 15:35 (verificate sempre gli orari ufficiali aggiornati), quindi nell’ipotesi di voler viaggiare solo Cotral ed avere il massimo tempo a disposizione occorrerebbe prima arrivare a Poggio Moiano in tempo utile (rimando all’articolo dedicato), altrimenti si parte da Passo Corese, che rispetto a Poggio Moiano è più facile da raggiungere da Roma (anche qui rimando all’articolo dedicato) ma costringe a un arrivo a Scandriglia a pomeriggio già inoltrato.

Finché c’è a disposizione il servizio urbano conviene usare queste corse Cotral pomeridiane come ritorno verso Passo Corese, non come andata.

Passiamo ora al servizio bus urbano, il cui attuale gestore è la “Rossi Bus“.

Gli orari del servizio urbano di Scandriglia li potete trovare sia sul sito della compagnia nella sezione “Autolinee” che sul sito del comune. Negli orari, il capolinea vicino al centro storico di Scandriglia è indicato come “L.GO S. MARIA FILIPPINI”. Notate le invitanti corse della mattina verso Scandriglia, più le rassicuranti corse pomeridiane / serali.

Il biglietto, di corsa semplice, si acquista a bordo dall’autista: nel 2016 costava 1 euro.

Il nodo di scambio di riferimento per questo collegamento urbano non è Passo Corese ma – intelligentemente – la più vicina “Osteria Nuova“, che è un punto sulla Salaria situato grossomodo a metà strada tra Roma e Rieti; amministrativamente è una frazione di Poggio Moiano. Trovandosi sulla Salaria è un nodo ampiamente servito dall’autolinea Cotral Roma – Rieti, inoltre poiché si trova dopo Passo Corese (proveniendo da Roma), è servito anche dall’autolinea Cotral Rieti – Passo Corese.

A questo punto finalmente la soluzione migliore per il viaggio prende forma:

  • per l’andata conviene senz’altro sfruttare il bus urbano da Osteria Nuova, nodo che si può raggiungere da Roma con il Cotral, corse per Rieti: passano per Osteria Nuova e vi effettuano fermata (a richiesta, ma c’è sempre qualcuno che ci scende o sale); verificate gli orari aggiornati di entrambi i vettori e calcolate la coincidenza migliore per voi. Solo alcune corse sono in vera coincidenza tra loro (cfr orario urbano nelle note), per le altre ci potrebbe essere qualche decina di minuti di attesa
  • per il ritorno c’è la doppia scelta: o con il Cotral fino a Passo Corese e da lì treno regionale per Roma, oppure con il bus urbano di nuovo fino ad Osteria Nuova e da lì cambio con bus Cotral per Roma Tiburtina, proveniente da Rieti. Notate che anche al ritorno gli orari dei due vettori sono complementari tra loro: dopo le ultime corse Cotral ci sono ancora delle corse urbane, viceversa nel primo pomeriggio quando il collegamento è coperto da Cotral il bus urbano non gira

Il percorso dei due vettori è simile ma il bus urbano essendo più piccolo e maneggevole riesce a servire anche le località di “Ponticelli” e il Santuario di Santa Maria delle Grazie; ne riparleremo meglio in ulteriori articoli dedicati.

Capolinea e/o fermate principali

Cominciamo da “Osteria Nuova”, che non è a Scandriglia ma ci serve come nodo di scambio intermedio per raggiungerla. Sia il Cotral da Roma che il bus urbano della RossiBus verso Scandriglia fermano qui su questa complanare:

Come segnaposto di fermata c’è una pensilina del comune (inquadrata). Da quel che ho visto il Cotral tende a fermarsi prima della pensilina e Rossi Bus dopo di essa. Ad ogni modo per il bus urbano questa è la fermata di capolinea quindi non è che scappa via subito. Ecco una foto del bus urbano in attesa di partire per Scandriglia:

Una volta partito, poiché Scandriglia sta alle nostre spalle, gira subito a destra dietro il bar e ritorna alla rotatoria da dove poi imbocca la Salaria vecchia.

Anche a Scandriglia la fermata/capolinea di entrambi Cotral e Rossi Bus coincide:

Per il centro storico dall’incrocio bisogna andare a sinistra (Via Roma).

Il bus urbano inquadrato è già rigirato in attesa di ritornare verso Osteria Nuova. Sia Cotral che Rossi Bus arrivano proveniendo alle spalle rispetto all’inquadratura, fermano lì dove c’è la pensilina di legno, si rigirano all’incrocio e ripartono o attendono l’orario a seconda del vettore e della corsa.

Visuale opposta, si vede una palina della Rossi Bus: benché indichi Fermata a Richiesta questo è il capolinea:

Montorio Romano (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Palombara Sabina
  • Linea di riferimento: Palombara Sabina – Moricone bv – Monteflavio – Montorio Romano – Nerola – Fara Sabina FS (Passo Corese)
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 60 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Ponte Mammolo o Roma Tiburtina

Come arrivare a Montorio Romano da Roma

Montorio Romano è servito da una delle due linee bus Cotral di collegamento tra Palombara Sabina e la stazione ferroviaria di Fara Sabina “Passo Corese“: quella instradata “via Monteflavio”. Partendo da Roma il viaggio richiede quindi un cambio che però si può scegliere di effettuare o a Palombara o a Passo Corese.

Palombara Sabina è collegata a sua volta a Roma con due linee bus Cotral, una da/per Roma Ponte Mammolo e una da/per Roma Tiburtina, mentre a Passo Corese (Fara Sabina stazione) ci si arriva con il treno regionale della linea “FL1” Orte – Fiumicino Aeroporto che si può prendere ad esempio a Roma Tiburtina, a Roma Ostiense e in altre stazioni di Roma. Per ulteriori dettagli sui nodi di Palombara Sabina e Passo Corese vi invito a leggere i relativi articoli su questo sito.

Attualmente, ma verificate sempre gli orari ufficiali aggiornati, la linea Cotral per Montorio Romano ha una buona frequenza con corse cadenzate una ogni ora da entrambi i capolinea: partenze alla mezza da Palombara, a 50 da Passo Corese – ad es. per le ore “10” le partenze sono alle 10:30 da Palombara Sabina, alle 10:50 da Passo Corese.

Come tornare a Roma da Montorio Romano

Il ritorno per Roma, come l’andata, è sempre con cambio da fare a scelta a Palombara Sabina o a Passo Corese: da Montorio Romano si prende bus Cotral o per Palombara o per Passo Corese e da lì si cambia per Roma, rispettivamente con altro bus Cotral o con treno regionale.

Capolinea e/o fermate principali

Proveniendo da Palombara la prima fermata che si incontra è qui, come segnaposto c’è la palina ma solo in direzione Palombara:

Più avanti ecco un’altra fermata, di nuovo segnalata da palina solo sul lato in direzione Palombara:

Infine ce n’è un’altra qui:

nell’immagine non si vede ma oggi come segnaposto di fermata c’è una pensilina sul lato destro, in direzione Nerola / Passo Corese, al posto della macchina in primo piano.

Selci (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI (solo di pomeriggio)
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Linea di riferimento:
    • Gavignano Sabino scalo – Gavignano Sabino – SelciTorri in Sabina
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 60 km
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: N/A
  • Prerequisito: Gavignano Sabino scalo

Come arrivare a Selci da Roma

Come descritto più in dettaglio nell’articolo su Gavignano Sabino scalo occorre prima arrivare in tale stazione con treno da Roma (Tiburtina) (c’è un treno all’ora, sono diretti a Orte), successivamente cambiare con bus Cotral in coincidenza con l’arrivo dei treni da Roma.

NB ho scritto sopra “solo di pomeriggio” – quindi solo estate – perché a meno di non teletrasportarsi in Sabina alle 6 di mattina non è possibile arrivare prima del pomeriggio: la prima coincidenza bus disponibile è con il treno delle 13:46 da Roma Tiburtina, bus delle 14:45 da Gavignano Sabino scalo.

NB 2) c’è un’altra possibilità di andata (non di ritorno) e cioè partire da Poggio Mirteto città (non stazione!) ma anche in questo caso si parte e si arriva di pomeriggio – si arriva al massimo mezz’oretta prima della prima coincidenza treno-bus disponibile (14:30 contro 15:00). A meno di non trovarvi già a Poggio per altri motivi, magari perché di mattina avete visitato un altro comune nei dintorni, non è la soluzione consigliata.

Come tornare a Roma da Selci

Bisogna dapprima tornare a Gavignano Sabino scalo con uno dei ritorni della linea bus Cotral di andata, poi da Gavignano Sabino scalo c’è un treno ogni ora per tornare a Roma. I bus di ritorno provengono da Torri in Sabina.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata più centrale, “p.zza del Popolo” negli orari, non è letteralmente in Piazza del Popolo ma nei pressi, qui sulla provinciale (Via Roma):

L’inquadratura, in discesa, è quella di andata: in direzione Torri. Come segnaposto di fermata c’è una palina. Il punto di fermata di ritorno, in direzione Gavignano Sabino scalo, è giusto di fronte ma senza segnaposto.

Gavignano Sabino (Forano) (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI (solo di pomeriggio)
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Linea di riferimento:
    • Gavignano Sabino scaloGavignano Sabino – Selci – Torri in Sabina
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 60 km
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: N/A
  • Prerequisito: Gavignano Sabino scalo

Come arrivare a Gavignano Sabino da Roma

Come descritto più in dettaglio nell’articolo su Gavignano Sabino scalo occorre prima arrivare in tale stazione con treno da Roma (Tiburtina) (c’è un treno all’ora, sono diretti a Orte), successivamente cambiare con bus Cotral, che sono in coincidenza con l’arrivo dei treni da Roma.

NB 1) ho scritto sopra “solo di pomeriggio” – quindi solo estate – perché a meno di non teletrasportarsi in Sabina alle 6 di mattina non è possibile arrivare prima del pomeriggio: la prima coincidenza bus disponibile è con il treno delle 13:46 da Roma Tiburtina, bus delle 14:45 da Gavignano Sabino scalo.

NB 2) occhio che anche se Gavignano Sabino è frazione di Forano, dei due bus in stazione non dovete prendere quello per Forano bensì quello per “Torri” cioè Torri in Sabina.

Come tornare a Roma da Gavignano Sabino

Bisogna dapprima tornare a Gavignano Sabino scalo con uno dei ritorni della linea bus Cotral di andata, poi da Gavignano Sabino scalo c’è un treno ogni ora per tornare a Roma. I bus di ritorno provengono da Torri in Sabina.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata più centrale è qui in corrispondenza della piazzetta: non ci sono segnaposti di fermata di sorta; l’inquadratura è in direzione stazione quindi ritorno. I bus non entrano nella piazzetta né all’andata né al ritorno ma si fermano sulla provinciale, appunto in corrispondenza della piazza.

Se cercate una palina ce n’è comunque una alla fermata successiva, posta sempre in direzione stazione, con relativa pensilina, a distanza di sicurezza giusto per non essere scontati:

Fara in Sabina (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI (in via sperimentale)
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Linea di riferimento Cotral:
    • Fara Sabina FS (Passo Corese)Fara in Sabina (borgo) – Toffia – Poggio Mirteto città
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 60 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei mezzi da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: Autoservizi Troiani Srl
  • Prerequisito: Passo Corese (Fara Sabina FS)

Come arrivare a Fara in Sabina da Roma

Arrivare prima a Fara Sabina scalo (alias “Passo Corese” nelle tabelle Cotral) poi da lì ci sono due possibilità in base agli orari:

  • linea Cotral per Fara Sabina (borgo), che poi prosegue per Toffia e Poggio Mirteto città
  • linea urbana della Troiani, sempre per Fara Sabina (borgo)

NB nei festivi è disponibile solo il collegamento urbano della Troiani, tra l’altro è stato attivato in via sperimentale di recente e arriva anche all’abbazia di Farfa. Leggete il comunicato stampa ufficiale sul sito della compagnia, anche per consultare gli orari e il periodo di validità.

Come tornare a Roma da Fara in Sabina

Bisogna dapprima tornare a Fara Sabina scalo (Passo Corese) con uno dei ritorni delle linee di andata, poi da lì ci sono numerosi treni per tornare a Roma.

Il bus urbano fa un giro di peppe (lo chiamo “giro delle sette frazioni”) e arriva in stazione dopo un’ora di viaggio, ma ci arriva. Se il Cotral non passa perché hanno saltato due – tre corse (mi è capitato) invece c’è il bus urbano, non aspettate oltre e prendete quello (io ho fatto così).

Capolinea e/o fermate principali

Sia i bus Cotral (servizio extraurbano, regionale) che i bus Troiani (servizio urbano) fermano qui (piazzale Roma):

I bus arrivano dal viale alberato in salita, fanno manovra di retromarcia, fermano e poi ripartono subito per dove sono venuti (Cotral) o fanno un po’ di sosta prima di ripartire (Troiani). Il segnaposto è la gigantesca piazzola BUS disegnata per terra. Lo spazio segnato è necessario per le manovre di retromarcia ma ciò non toglie che ogni tanto arrivi qualche scriteriato a parcheggiarci sopra la sua macchina.

Poggio Mirteto (RI)

Informazioni principali

Come arrivare a Poggio Mirteto da Roma

I modi per arrivare a Poggio Mirteto città (da non confondere con Poggio Mirteto scalo) sono due, entrambe con buona frequenza ma consultate sempre gli orari aggiornati:

  1. treno regionale da Roma Tiburtina per Poggio Mirteto scalo, cambio con linea bus urbana del comune di Poggio Mirteto gestita da autolinee Troiani: linea n. 1 dalla stazione alla città (il biglietto si fa a bordo bus)
  2. treno regionale da Roma Tiburtina per Fara Sabina (la fermata precedente a Poggio Mirteto), cambio con bus Cotral per Poggio Mirteto, via Montopoli in Sabina

NB: nei giorni festivi è disponibile solo la prima opzione.

Come tornare a Roma da Poggio Mirteto

Idem per il ritorno, avete la scelta se andare a prendere il treno da Poggio Mirteto scalo – e per arrivarci prendete di nuovo la linea urbana 1 – oppure da Fara Sabina – e per arrivarci prendete il Cotral. Come per l’andata, nei festivi l’unica soluzione è la prima.

Nei feriali il pomeriggio c’è anche almeno una corsa Cotral per Roma Saxa Rubra ma fa un giro lunghissimo, non vi conviene.

Capolinea e/o fermate principali

Delle numerose fermate riportate nell’orario Cotral ci interessa solo questa, “v.le G. De Vito”, che come vedete non è un viale ma un piazzale sopraelevato:

Come si vede chiaramente anche dall’immagine, il lato di salita è a sinistra dove c’è la pensilina. Quello di destra è usato o per discesa o come area di sosta e ciò vale sia per Cotral che per Troiani.

Destinazioni sbloccate

L’abbiamo già accennato parlando di Poggio Mirteto scalo, ma arrivare a Poggio Mirteto città “sblocca” le seguenti altre località:

  • Montopoli in Sabina (RI)
  • Bocchignano (RI)
  • Castel San Pietro Sabino (RI)
  • Salisano (RI)
  • Mompeo (RI)
  • Montenero Sabino (RI)
  • Monte San Giovanni in Sabina (RI)