Archivio mensile:novembre 2014

Ascrea (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI (Lunedì – Venerdì)
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Carsòli (AQ), Rieti
  • Linea di riferimento:
    • Carsoli – Turania – (deposito di Collegiove) – Paganico Sabino – Ascrea – Castel di Tora – Colle di Tora – Posticciola – Rocca Sinibalda – Rieti
  • Frequenza complessiva: rara
  • Distanza approssimativa da Roma: 110 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Ponte Mammolo

Come arrivare ad Ascrea da Roma

Al contrario di altri comuni serviti dalla stessa linea, non si può partire da Rieti perché la corsa delle 10:30 per Carsoli dopo Castel di Tora non sale né ad Ascrea né a Paganico. Occorre invece arrivare al capolinea di Carsoli (con il treno da Roma Tiburtina o con altro bus Cotral da Ponte Mammolo), dove parte la linea Cotral diretta a Rieti che passa per Paganico Sabino. C’è solo una corsa disponibile la mattina e parte alle 11:20 Lu-Ve; si arriva a mezzogiorno.

Se guardate l’orario pdf ufficiale però, tale corsa non risulta. Come mai?

Risulta invece dal tool Pianifica Viaggio, sempre del sito ufficiale, cercando da Carsoli a Paganico Sabino ma impostando un numero di cambi pari a 3.

I bus che girano su questa linea tabellano sempre “Rieti – Carsoli” o “Carsoli – Rieti” perché questa è la vera linea, invece nel loro database queste corse sono registrate come “spezzate” ovvero concatenate: i punti di rottura sarebbero Turania e deposito di Collegiove. Secondo il tool pianifica viaggio dovreste scendere e cambiare bus ma è falso perché il bus è sempre lo stesso. Queste spezzature negli orari probabilmente sono “tecniche” nel senso legate alla turnistica del personale. Ripeto, per l’utente la linea è continua, non c’è nessun cambio da fare. Al massimo può succedere che al deposito di Collegiove il bus si fermi qualche minuto per cambiare autista.

Attenzione: risolto il falso problema delle corse “spezzate”/”occultate” negli orari pdf, rimane invece un vero problema / possibile imprevisto, da tener presente su questa linea, che riguarda “soltanto” Paganico Sabino ed Ascrea.

Nell’immagine Google Maps che riporto sotto vedrete che su questa linea la Cotral impiega vetture “corte”. Non è un caso ma una necessità perché lo spazio di manovra nei punti di fermata principali di questi due paesi, Ascrea ancor più di Paganico, è molto stretto. E’ già stretto se viene lasciato il giusto spazio tanto che anche nel migliore dei casi una vettura corta deve comunque fare un po’ di manovre e retromarcia per rigirarsi.

Purtroppo, ed è questo il problema, si possono verificare due eventi che rendono il transito al bus da “scomodo” a “impossibile”:

  • al deposito non c’è disponibilità di una vettura corta funzionante, allora per non sospendere la corsa si assegna una vettura “ordinaria” da 12 metri (stato di emergenza cronica in cui versano i trasporti pubblici un po’ dappertutto)
  • lo spiazzo di fermata è ridotto ulteriormente, fino a rendere impossibile la manovra anche per una vettura corta, dalle troppe vetture private parcheggiate in doppia, tripla fila etc. (inciviltà)

Può verificarsi l’uno o l’altro evento, o addirittura entrambi allo stesso tempo per un mix con effetti esplosivi sui propri piani di viaggio.

Il primo evento non si può prevedere a meno di non avere come conoscente un dipendente della Cotral che lavori al deposito di Collegiove.

Il secondo evento è più prevedibile nel senso che tende a verificarsi d’estate quando i paesi si popolano di più, sia di locali che di turisti in vacanza, nessuno dei quali ovviamente usa il bus perché questa è una nazione di drogati dell’automobile. E se dentro il paese tutte ‘ste macchine non c’entrano (Deo gratias) perché ci sono molte zone pedonali, stradine con scalette etc. ma non c’è neanche un bel parcheggione dedicato, secondo voi dove si mettono? Dove c’è spazio libero, quindi guarda caso dove servirebbe spazio proprio per la manovra del bus che quindi rimane allegramente fregato.

Le conseguenze di questi fenomeni per l’utente Cotral sono devastanti. Già le corse a disposizione si contano su una mano (del tipo: un’andata disponibile, due ritorni disponibili, più riserva in extremis) se poi il bus non riesce neanche a raggiungere la fermata perché o è troppo grosso di suo o perché non c’è spazio di manovra per le macchine parcheggiate o per tutt’e due i motivi, il numero di corse utilizzabili scende ancora e si rischia o di non arrivare mai o di non tornare mai.

E’ importante sapere prima di partire che questo può succedere perché magari all’andata si becca la vettura corta e c’è spazio di manovra ma al ritorno mettono la vettura lunga e non avendo spazio non sale in fermata ma passa solo giù al bivio. Oppure anche se non mettono la vettura lunga nel frattempo lo spazio viene occupato dalle macchine. L’utente che aspetta alla fermata aspetta invano e non vede mai il bus, forse lo sente in lontananza.

Quindi cosa fare se succede? Intanto essere pronti a tornare col primo ritorno utile che capita sotto tiro, che sia Rieti o Carsoli. L’altra potrebbe non salire mai. Poi chiedere informazioni aggiornate all’autista. Tutte le corse di questa linea sono dello stesso deposito, se non lo sanno loro che vetture assegnano non lo sa nessuno. Nel caso peggiore, prepararsi a farsi 3,5 km a piedi per scendere giù al bivio e aspettare lì il bus. Fatevi prima confermare dov’è il punto di fermata al bivio.

Come tornare a Roma da Ascrea

Come per l’andata, le corse “vere” in transito per Ascrea si scoprono solo dal tool Pianifica Viaggio del sito ufficiale, cercando con destinazione Rieti o Carsoli e impostando un numero di cambi pari a tre. Le corse che risultano negli orari pdf sono solo una parte. Quelle che si trovano da Pianifica Viaggio sono un po’ di più, comunque per contarle tutte basta una mano, ma sono in numero sufficiente e ben spaziate come tempi.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento è “Via Regina Margherita”, in pratica questo spiazzo:

La fermata (senza palina) è la stessa in entrambe le direzioni (percorso “a cappio”).

Paganico Sabino (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI (Lunedì – Venerdì)
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Carsòli (AQ), Rieti
  • Linea di riferimento:
    • Carsoli – Turania – (deposito di Collegiove) – Paganico Sabino – Ascrea – Castel di Tora – Colle di Tora – Posticciola – Rocca Sinibalda – Rieti
  • Frequenza complessiva: rara
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Ponte Mammolo

Come arrivare a Paganico Sabino da Roma

Al contrario di altri comuni serviti dalla stessa linea, non si può partire da Rieti perché la corsa delle 10:30 per Carsoli dopo Castel di Tora non sale né ad Ascrea né a Paganico. Occorre invece arrivare al capolinea di Carsoli (con il treno da Roma Tiburtina o con altro bus Cotral da Ponte Mammolo), dove parte la linea Cotral diretta a Rieti che passa per Paganico Sabino. C’è solo una corsa disponibile la mattina e parte alle 11:20 Lu-Ve; si arriva a mezzogiorno.

Se guardate l’orario pdf ufficiale però, tale corsa non risulta. Come mai?

Risulta invece dal tool Pianifica Viaggio, sempre del sito ufficiale, cercando da Carsoli a Paganico Sabino ma impostando un numero di cambi pari a 3.

I bus che girano su questa linea tabellano sempre “Rieti – Carsoli” o “Carsoli – Rieti” perché questa è la vera linea, invece nel loro database queste corse sono registrate come “spezzate” ovvero concatenate: i punti di rottura sarebbero Turania e deposito di Collegiove. Secondo il tool pianifica viaggio dovreste scendere e cambiare bus ma è falso perché il bus è sempre lo stesso. Queste spezzature negli orari probabilmente sono “tecniche” nel senso legate alla turnistica del personale. Ripeto, per l’utente la linea è continua, non c’è nessun cambio da fare. Al massimo può succedere che al deposito di Collegiove il bus si fermi qualche minuto per cambiare autista.

Attenzione: risolto il falso problema delle corse “spezzate”/”occultate” negli orari pdf, rimane invece un vero problema / possibile imprevisto, da tener presente su questa linea, che riguarda “soltanto” Paganico Sabino ed Ascrea.

Nell’immagine Google Maps che riporto sotto vedrete che su questa linea la Cotral impiega vetture “corte”. Non è un caso ma una necessità perché lo spazio di manovra nei punti di fermata principali di questi due paesi, Ascrea ancor più di Paganico, è molto stretto. E’ già stretto se viene lasciato il giusto spazio tanto che anche nel migliore dei casi una vettura corta deve comunque fare un po’ di manovre e retromarcia per rigirarsi.

Purtroppo, ed è questo il problema, si possono verificare due eventi che rendono il transito al bus da “scomodo” a “impossibile”:

  • al deposito non c’è disponibilità di una vettura corta funzionante, allora per non sospendere la corsa si assegna una vettura “ordinaria” da 12 metri (stato di emergenza cronica in cui versano i trasporti pubblici un po’ dappertutto)
  • lo spiazzo di fermata è ridotto ulteriormente, fino a rendere impossibile la manovra anche per una vettura corta, dalle troppe vetture private parcheggiate in doppia, tripla fila etc. (inciviltà)

Può verificarsi l’uno o l’altro evento, o addirittura entrambi allo stesso tempo per un mix con effetti esplosivi sui propri piani di viaggio.

Il primo evento non si può prevedere a meno di non avere come conoscente un dipendente della Cotral che lavori al deposito di Collegiove.

Il secondo evento è più prevedibile nel senso che tende a verificarsi d’estate quando i paesi si popolano di più, sia di locali che di turisti in vacanza, nessuno dei quali ovviamente usa il bus perché questa è una nazione di drogati dell’automobile. E se dentro il paese tutte ‘ste macchine non c’entrano (Deo gratias) perché ci sono molte zone pedonali, stradine con scalette etc. ma non c’è neanche un bel parcheggione dedicato, secondo voi dove si mettono? Dove c’è spazio libero, quindi guarda caso dove servirebbe spazio proprio per la manovra del bus che quindi rimane allegramente fregato.

Le conseguenze di questi fenomeni per l’utente Cotral sono devastanti. Già le corse a disposizione si contano su una mano (del tipo: un’andata disponibile, due ritorni disponibili, più riserva in extremis) se poi il bus non riesce neanche a raggiungere la fermata perché o è troppo grosso di suo o perché non c’è spazio di manovra per le macchine parcheggiate o per tutt’e due i motivi, il numero di corse utilizzabili scende ancora e si rischia o di non arrivare mai o di non tornare mai.

E’ importante sapere prima di partire che questo può succedere perché magari all’andata si becca la vettura corta e c’è spazio di manovra ma al ritorno mettono la vettura lunga e non avendo spazio non sale in fermata ma passa solo giù al bivio. Oppure anche se non mettono la vettura lunga nel frattempo lo spazio viene occupato dalle macchine. L’utente che aspetta alla fermata aspetta invano e non vede mai il bus, forse lo sente in lontananza.

Quindi cosa fare se succede? Intanto essere pronti a tornare col primo ritorno utile che capita sotto tiro, che sia Rieti o Carsoli. L’altra potrebbe non salire mai. Poi chiedere informazioni aggiornate all’autista. Tutte le corse di questa linea sono dello stesso deposito, se non lo sanno loro che vetture assegnano non lo sa nessuno. Nel caso peggiore, prepararsi a farsi 1,5 km a piedi per scendere giù al bivio e aspettare lì il bus. Fatevi prima confermare dov’è il punto di fermata al bivio.

Come tornare a Roma da Paganico Sabino

Come per l’andata, le corse “vere” in transito per Paganico Sabino si scoprono solo dal tool Pianifica Viaggio del sito ufficiale, cercando con destinazione Rieti o Carsoli e impostando un numero di cambi pari a tre. Le corse che risultano negli orari pdf sono solo una parte. Quelle che si trovano da Pianifica Viaggio sono un po’ di più, comunque per contarle tutte basta una mano, ma sono in numero sufficiente e ben spaziate come tempi.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento è Piazza Trieste, cioè questa:

Non ci sono paline in vista ma girando la telecamera ci conforta quest’immagine in cui si vede proprio un pullman Cotral in arrivo. Notare l’impiego di una vettura “corta”.

Giù al bivio c’è una panchina, indovinate a che può servire…

Turania (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI (Lunedì – Venerdì)
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Carsòli (AQ), Rieti
  • Linea di riferimento:
    • CarsoliTurania – (deposito di Collegiove) – Paganico Sabino – Ascrea – Castel di Tora – Colle di Tora – Posticciola – Rocca Sinibalda – Rieti
  • Frequenza complessiva: rara
  • Distanza approssimativa da Roma: 80 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Ponte Mammolo

Come arrivare a Turania da Roma

Occorre prima arrivare al capolinea di Carsoli, dove parte la linea Cotral diretta a Rieti che passa per Turania. C’è solo una corsa disponibile la mattina e parte dopo le 11 (vedere gli orari ufficiali).

Per arrivare in tempo a Carsoli dovete partire o da Ponte Mammolo alle 8:30 (corsa Cotral per Carsoli), oppure arrivare prima a Tivoli e da lì prendere il treno, sempre per Carsoli. Per fare in tempo l’ultimo treno utile parte alle 9:22 da Tivoli e arriva a Carsoli alle 10:21. Per prendere il treno delle 9:22 dovete partire almeno 45 minuti prima da Ponte Mammolo, quindi a conti fatti dovete sempre partire da Ponte Mammolo intorno alle 8:30. Se prendete il bus, evitate di cambiare a Tivoli con il treno.

Come tornare a Roma da Turania

Per tutte le altre località servite da questa linea “Carsoli – Rieti” l’unico ritorno disponibile, apparentemente dagli orari, è via Rieti. Occorre cioè prendere la corsa successiva diretta a Rieti e poi tornare a Roma da lì. E’ falso, ci sono anche ritorni per Carsoli ma non risultano perché formalmente sono per Collegiove deposito, ma in realtà da lì ripartono con altra corsa alla volta di Carsoli.

Turania apparentemente fa eccezione perché non risultano corse successive per Rieti. L’unica possibilità invece è un ritorno 15:40 per Carsoli. Da Carsoli poi si può tornare a Roma per altro pullman Cotral o con il treno (fino a Tivoli o a Roma Tiburtina).

Di nuovo falso, perché negli orari pdf non risultano le corse che da Turania vanno a Collegiove deposito e ripartono subito per Rieti.

In buona sostanza, le corse vere a disposizione si trovano non sui pdf ma solo da tool “Pianifica Viaggio” del sito ufficiale. Cercate da Turania a Carsoli o da Turania a Rieti ma impostate un numero di cambi pari a 3 e vedrete che salteranno fuori le corse. Non sono molte ma sono sufficienti. Inoltre i vari “cambi” indicati in realtà non sono veri cioè non dovete scendere e aspettare un altro bus: è sempre lo stesso bus, che al massimo al deposito fa una fermata per cambiare autista. I bus girano tabellati direttamente “RIETI – CARSOLI” o “CARSOLI – RIETI”.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata in comune a tutte le corse e quella riportata nell’orario è “Piazza Cava” – in realtà Corso Trieste detto “la Cava” (vedere la palina a sinistra nell’immagine).

Dall’orario sembra che alcune corse invece si spingono più in là a Piazza Sant’Andrea, che dovrebbe essere questa:

… già prima di fare la prova non ci contavo molto e infatti, prova sul campo, si è dimostrato falso: qui il bus non ci arriva. Considerate solo la fermata Corso Trieste / La Cava.

Carpineto Romano (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Colleferro FS
  • Linea di riferimento:
    • Colleferro FS – Segni – Montelanico – Carpineto Romano
  • Frequenza complessiva: buona/discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 90 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Anagnina / Roma Termini

Come arrivare a Carpineto Romano da Roma

Occorre prima arrivare a Colleferro scalo, dove parte la linea Cotral per Carpineto Romano.

A Colleferro scalo ci si può arrivare o con pullman Cotral da Roma Anagnina, o più velocemente col treno regionale, linea FL6 da Roma Termini per Frosinone/Cassino.

Nei festivi per avere sufficiente tempo di visita la scelta obbligata è partire col treno delle 8 da Roma Termini (ergo non indicato d’inverno) per poi aspettare quasi mezz’ora la coincidenza col bus davanti alla stazione. Con questo slargo non può neanche dirsi coincidenza ma tant’è. Con lo stesso treno c’è invece un’altra vera coincidenza, nel senso che scesi dal treno c’è già fuori il bus che aspetta, per Artena – ma questa è un’altra storia.

Come tornare a Roma da Carpineto Romano

Con il pullman Cotral tornare prima a Colleferro scalo, poi da lì treno regionale per Roma Termini o altro pullman Cotral per Roma Anagnina.

Capolinea e/o fermate principali

Quando ci sono stato l’ultima volta (settembre 2014) non c’era neanche una palina Cotral rimasta. Le fermate qui si conoscono solo a memoria.

Cominciamo dal capolinea, che non è su “v.le degli Eroi”… neanche ci passa il bus per viale degli Eroi. Il capolinea si trova qui, in questo spiazzo che oggi si chiama “largo Wadowice”. Google Maps non si è avvicinata molto, tuttavia si vede comunque il bus in sosta, in fondo: lì è il capolinea. In questo capolinea è consentita anche la salita dei viaggiatori (non sempre è così).

Tornando indietro, le fermate sono tutte all’altezza di incroci. Queste sono le visuali in direzione Colleferro, in ordine partendo dal capolinea; banalmente in direzione Carpineto sono di fronte, dall’altro lato della strada.

In queste immagini si vedono delle paline con cartelli bianchi senza logo Cotral, che comunque indica(va)no le fermate. Oggi non ci sono neanche queste.

Marcellina (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Linee di riferimento:
    • Roma Ponte Mammolo – Villanova – MarcellinaPalombara Sabina
    • Roma Ponte Mammolo Villanova – MarcellinaSan Polo dei Cavalieri
  • Frequenza complessiva: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore) per Palombara, rara per San Polo
  • Gestore del servizio di trasporto pubblico urbano: SAP Autolinee
  • Distanza approssimativa da Roma: 30 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Ponte Mammolo

Come arrivare a Marcellina da Roma

Tranne l’unica corsa delle 9:00 per San Polo dei Cavalieri, tutte le altre corse disponibili per Marcellina (da Roma Ponte Mammolo) hanno come destinazione Palombara Sabina. Il percorso di queste due linee è identico appunto fino a Marcellina, dopodiché quella per San Polo si inerpica sulla montagna mentre quella per Palombara Sabina fa dietro-front e prosegue per Palombara.

Marcellina ha anche una stazione ferroviaria (linea regionale Roma – Tivoli) ma come soluzione va bene soltanto a chi ha un’automobile per coprire il tratto mancante.  e c’è una linea di bus urbana, gestita dalla compagnia SAP di collegamento-navetta tra città e stazione. Cliccate il link per andare sul loro sito, navigate su ORARI E PERCORSI – LINEA URBANA e scaricate gli orari. Nel seguito dell’articolo tuttavia farò riferimento soltanto ai bus Cotral perché sono quelli che ho provato realmente. Non avendolo mai preso non so precisamente dove ferma il bus urbano.

Come tornare a Roma da Marcellina

Con una delle corse (Cotral) dirette a Roma, provenienti da Palombara Sabina. Oppure, navetta urbana (SAP) per la stazione e da lì treno regionale per Roma (Tiburtina).

Capolinea e/o fermate principali

Questa è la fermata principale, davanti al bar. NB per via del tragitto seguito dai bus, la fermata è la stessa sia in direzione Palombara Sabina che in direzione Roma. Quando dico “la stessa” intendo proprio la stessa piazzola, lo stesso lato della strada. Il percorso interno a Marcellina è identico in entrambe le direzioni; tecnicamente si dice “cappio”.

Un’altra fermata utile può essere questa, che è precedente:

Quest’altra fermata invece vedrà sì e no due corse al giorno perché è sulla linea per San Polo. Le corse dirette a Palombara non arrivano quassù.

Infine per completezza, ecco dov’è la stazione ferroviaria:

Velletri (RM)

 Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L. o treno regionale Trenitalia (FL4)
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Linee di riferimento:
    • Roma Anagnina – Albano Laziale – Genzano di Roma – Velletri
    • Roma Anagnina – Castel Gandolfo – Albano Laziale – Genzano di Roma – Velletri
    • Frascati – Grottaferrata – Marino – Castel Gandolfo – Albano Laziale – Genzano di Roma – Velletri
    • (treno FL4:) Roma Termini – Ciampino – S.M.Mole – Pavona – Cecchina – Lanuvio – Velletri
  • Frequenza: buona (almeno una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 30 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Anagnina (COTRAL); Roma Termini (Trenitalia)

Come arrivare a Velletri da Roma

Ci sono due possibilità: pullman Cotral da Roma Anagnina o treno regionale Trenitalia (linea FL4) da Roma Termini. Per entrambi Velletri è il capolinea, tranne alcune corse della linea Cotral che proseguono fino a Latina.

La linea del treno è “FL4” ma precisamente è una delle tre varianti della FL4: quella per Velletri. Le altre due sono per Frascati e per Albano. E’ importante non confondersi perché non hanno stazioni in comune oltre quella di Ciampino.

Secondo me conviene sempre il pullman perché ferma più vicino al centro, passa più spesso e il viaggio è più panoramico 🙂 Il vantaggio del treno è che è più veloce: ci mette circa un’ora per il viaggio completo Termini – Velletri. Il bus è sugli stessi tempi ma solo di Domenica senza traffico, altrimenti ci può mettere anche il 50% in più.

Come tornare a Roma da Velletri

Potete sfruttare le corse di ritorno delle linee menzionate sopra, sia del treno che del pullman.

Capolinea e/o fermate principali

Le fermate principali della Cotral sono due, capolinea incluso. La prima è a Piazza Garibaldi: nell’inquadratura qui sotto, è giusto davanti al bar. NB la fermata è la stessa sia in direzione Velletri che in direzione Roma: in quest’ultimo caso i bus fanno il giro della piazza e si fermano sempre qui dove si erano fermati anche all’andata.

A sinistra nell’immagine, andando dritto, inizia il Corso della Repubblica che porta in centro.

Il capolinea invece è sul piazzale di fronte alla stazione. Negli orari Cotral questo capolinea si chiama “viale dei Volsci”. La banchina più vicina alla stazione è quella per Roma.

Cominciare la visita da qui è più scomodo perché bisogna superare una consistente salita a piedi prima di arrivare a Porta Napoletana. Può essere più comodo invece al ritorno, per lo stesso motivo.

Non fatevi ingannare: l’ingresso alla stazione NON è dal fabbricato davanti alle banchine dei bus. Di qui si arriva al parcheggio. Per arrivare ai treni l’ingresso è più in là, alle spalle dei bus in sosta.

Fonte Nuova (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L., bus ATAC
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Linee di riferimento:
    • COTRAL: Roma TiburtinaFonte Nuova – Mentana – Monterotondo
    • ATAC (Roma): 337
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 10 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus/treni da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Tiburtina

Come arrivare a Fonte Nuova da Roma

Non c’è neanche bisogno di prendere il Cotral: ci arriva la linea 337 dell’Atac.

Se invece preferite il Cotral (dopotutto è più veloce, fa meno fermate), basta prendere una delle numerose corse per Mentana – Monterotondo: passeranno prima per Fonte Nuova.

Come tornare a Roma da Fonte Nuova

Come sopra, corse di ritorno o del 337 dell’Atac o quelle provenienti da Monterotondo – Mentana della Cotral.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata più “centrale” è questa, venendo da Roma:

Quella di ritorno è di fronte un po’ più avanti. C’è il vantaggio che la Cotral ferma (in questo caso) esattamente a queste paline Atac.