Ascrea (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI (Lunedì – Venerdì)
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Carsòli (AQ), Rieti
  • Linea di riferimento:
    • Carsoli – Turania – (deposito di Collegiove) – Paganico Sabino – Ascrea – Castel di Tora – Colle di Tora – Posticciola – Rocca Sinibalda – Rieti
  • Frequenza complessiva: rara
  • Distanza approssimativa da Roma: 110 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Ponte Mammolo

Come arrivare ad Ascrea da Roma

Al contrario di altri comuni serviti dalla stessa linea, non si può partire da Rieti perché la corsa delle 10:30 per Carsoli dopo Castel di Tora non sale né ad Ascrea né a Paganico. Occorre invece arrivare al capolinea di Carsoli (con il treno da Roma Tiburtina o con altro bus Cotral da Ponte Mammolo), dove parte la linea Cotral diretta a Rieti che passa per Paganico Sabino. C’è solo una corsa disponibile la mattina e parte alle 11:20 Lu-Ve; si arriva a mezzogiorno.

Se guardate l’orario pdf ufficiale però, tale corsa non risulta. Come mai?

Risulta invece dal tool Pianifica Viaggio, sempre del sito ufficiale, cercando da Carsoli a Paganico Sabino ma impostando un numero di cambi pari a 3.

I bus che girano su questa linea tabellano sempre “Rieti – Carsoli” o “Carsoli – Rieti” perché questa è la vera linea, invece nel loro database queste corse sono registrate come “spezzate” ovvero concatenate: i punti di rottura sarebbero Turania e deposito di Collegiove. Secondo il tool pianifica viaggio dovreste scendere e cambiare bus ma è falso perché il bus è sempre lo stesso. Queste spezzature negli orari probabilmente sono “tecniche” nel senso legate alla turnistica del personale. Ripeto, per l’utente la linea è continua, non c’è nessun cambio da fare. Al massimo può succedere che al deposito di Collegiove il bus si fermi qualche minuto per cambiare autista.

Attenzione: risolto il falso problema delle corse “spezzate”/”occultate” negli orari pdf, rimane invece un vero problema / possibile imprevisto, da tener presente su questa linea, che riguarda “soltanto” Paganico Sabino ed Ascrea.

Nell’immagine Google Maps che riporto sotto vedrete che su questa linea la Cotral impiega vetture “corte”. Non è un caso ma una necessità perché lo spazio di manovra nei punti di fermata principali di questi due paesi, Ascrea ancor più di Paganico, è molto stretto. E’ già stretto se viene lasciato il giusto spazio tanto che anche nel migliore dei casi una vettura corta deve comunque fare un po’ di manovre e retromarcia per rigirarsi.

Purtroppo, ed è questo il problema, si possono verificare due eventi che rendono il transito al bus da “scomodo” a “impossibile”:

  • al deposito non c’è disponibilità di una vettura corta funzionante, allora per non sospendere la corsa si assegna una vettura “ordinaria” da 12 metri (stato di emergenza cronica in cui versano i trasporti pubblici un po’ dappertutto)
  • lo spiazzo di fermata è ridotto ulteriormente, fino a rendere impossibile la manovra anche per una vettura corta, dalle troppe vetture private parcheggiate in doppia, tripla fila etc. (inciviltà)

Può verificarsi l’uno o l’altro evento, o addirittura entrambi allo stesso tempo per un mix con effetti esplosivi sui propri piani di viaggio.

Il primo evento non si può prevedere a meno di non avere come conoscente un dipendente della Cotral che lavori al deposito di Collegiove.

Il secondo evento è più prevedibile nel senso che tende a verificarsi d’estate quando i paesi si popolano di più, sia di locali che di turisti in vacanza, nessuno dei quali ovviamente usa il bus perché questa è una nazione di drogati dell’automobile. E se dentro il paese tutte ‘ste macchine non c’entrano (Deo gratias) perché ci sono molte zone pedonali, stradine con scalette etc. ma non c’è neanche un bel parcheggione dedicato, secondo voi dove si mettono? Dove c’è spazio libero, quindi guarda caso dove servirebbe spazio proprio per la manovra del bus che quindi rimane allegramente fregato.

Le conseguenze di questi fenomeni per l’utente Cotral sono devastanti. Già le corse a disposizione si contano su una mano (del tipo: un’andata disponibile, due ritorni disponibili, più riserva in extremis) se poi il bus non riesce neanche a raggiungere la fermata perché o è troppo grosso di suo o perché non c’è spazio di manovra per le macchine parcheggiate o per tutt’e due i motivi, il numero di corse utilizzabili scende ancora e si rischia o di non arrivare mai o di non tornare mai.

E’ importante sapere prima di partire che questo può succedere perché magari all’andata si becca la vettura corta e c’è spazio di manovra ma al ritorno mettono la vettura lunga e non avendo spazio non sale in fermata ma passa solo giù al bivio. Oppure anche se non mettono la vettura lunga nel frattempo lo spazio viene occupato dalle macchine. L’utente che aspetta alla fermata aspetta invano e non vede mai il bus, forse lo sente in lontananza.

Quindi cosa fare se succede? Intanto essere pronti a tornare col primo ritorno utile che capita sotto tiro, che sia Rieti o Carsoli. L’altra potrebbe non salire mai. Poi chiedere informazioni aggiornate all’autista. Tutte le corse di questa linea sono dello stesso deposito, se non lo sanno loro che vetture assegnano non lo sa nessuno. Nel caso peggiore, prepararsi a farsi 3,5 km a piedi per scendere giù al bivio e aspettare lì il bus. Fatevi prima confermare dov’è il punto di fermata al bivio.

Come tornare a Roma da Ascrea

Come per l’andata, le corse “vere” in transito per Ascrea si scoprono solo dal tool Pianifica Viaggio del sito ufficiale, cercando con destinazione Rieti o Carsoli e impostando un numero di cambi pari a tre. Le corse che risultano negli orari pdf sono solo una parte. Quelle che si trovano da Pianifica Viaggio sono un po’ di più, comunque per contarle tutte basta una mano, ma sono in numero sufficiente e ben spaziate come tempi.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento è “Via Regina Margherita”, in pratica questo spiazzo:

La fermata (senza palina) è la stessa in entrambe le direzioni (percorso “a cappio”).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...