Archivi categoria: ritorno classico disponibile

Castel Giuliano (Bracciano) (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Bracciano
  • Gestore servizio di trasporto pubblico urbano: Cilia Italia s.r.l.
  • Linea di riferimento: B
  • Distanza approssimativa da Roma: 50 km

Come arrivare a Castel Giuliano da Roma

Castel Giuliano è collegata a Bracciano, di cui è frazione, con una delle linee bus urbane del comune. Occorre quindi arrivare prima a Bracciano: per indicazioni su questo primo passaggio rimando al relativo articolo.

I bus urbani di Bracciano sono attualmente gestiti dall’operatore “Cilia Italia“; trovate linee e orari sul loro sito sotto “Servizi” – “Bus di linea TPL”.

  • La linea per raggiungere Castel Giuliano è la “B
  • Attualmente è attiva solo nei giorni feriali compreso il Sabato
  • Il capolinea di partenza a Bracciano per questa e anche per le altre linee urbane è a Piazza Pasqualetti, dove c’è anche fermata bus Cotral e non lontano dalla stazione ferroviaria. Vedere articolo su Bracciano e anche più avanti in questo articolo sotto “capolinea e fermate”
  • Il biglietto a Maggio 2018 costava 1 euro
  • si può comprare anche a bordo, ma in questo caso l’azienda chiede di pagare esclusivamente in monete: non presentate banconote, cercate di cambiarle prima

Come tornare a Roma da Castel Giuliano

Riprendete prima il bus urbano linea B fino a Bracciano Pasqualetti e da lì cambiate con bus Cotral per Roma Saxa Rubra o fate un pezzo a piedi fino alla stazione ferroviaria da dove potete prendere treni regionali per Roma (Ostiense, Tiburtina, etc.)

Palazzo Patrizi, Festa delle Rose

Il castello di questo borgo, Palazzo Patrizi, viene aperto alle visite una volta all’anno per un weekend nel mese di Maggio in occasione della Festa delle Rose. Il biglietto d’ingresso comprende anche visita guidata ma la parte visitabile è limitata ai giardini: il palazzo in sé, che è residenza privata, non è ancora visitabile, o comunque non lo era a Maggio 2018.

Capolinea e/o fermate principali

Il capolinea a Bracciano è qui:

I bus urbani fanno capolinea nella corsia più riparata cioè quella più a sinistra mentre la corsia a fianco nella stessa direzione (che è la direzione per Roma) è di fermata per i bus Cotral.

Il “capolinea” a Castel Giuliano invece è qui, su questo lato di Piazza Santa Croce:

Ho scritto capolinea tra virgolette perché di fatto la linea è una circolare, a Castel Giuliano la sosta è molto breve, poco più di quella di una normale fermata. Anche la palina inquadrata – che ora non c’è più – riporta “fermata”.

Rispetto all’immagine Google del 2011 è stata installata una pensilina ma non qui su questo lato della piazza che è il vero lato di fermata, ma su quest’altro a sinistra nell’immagine, dove ci sono le panchine.

Annunci

Ornaro Alto (Torricella in Sabina) (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisiti: N/A
  • Linee di riferimento: Roma Tiburtina – A1 – Via Salaria – Rieti
  • Frequenza complessiva: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 70 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Tiburtina

Come arrivare ad Ornaro Alto da Roma

Ornaro Alto è un fortunato quanto raro caso di borgo sabino che è visitabile anche nei giorni festivi. E’ anche un caso di una frazione che è maggiormente visitabile del comune di cui fa parte: Ornaro è frazione di Torricella in Sabina che come abbiamo raccontato nel relativo articolo è attualmente non visitabile con i mezzi pubblici.

Dov’è il trucco? Non può essere vero!

Ebbene sì, c’è un trucco: in realtà nessun bus arriva dentro il borgo, né davanti alla porta di ingresso… però molti bus passano e fermano ai suoi piedi, e sono quelli della linea Cotral di collegamento tra Roma Tiburtina e Rieti.

Se avete viaggiato da Roma a Rieti avrete probabilmente visto Ornaro alto dal finestrino:

Come vedete si trova proprio “a vedetta” sopra la Salaria. E’ facilmente raggiungibile e visitabile anche nei festivi perché ci sono due stradine che collegano il borgo appunto al bivio della Salaria: a quel bivio passano e fermano (a richiesta) i bus Cotral della linea Roma – Rieti, che è attiva anche nei giorni festivi.

Le stradine sono due perché una è carrozzabile, per le macchine, circa 830 m; l’altra invece è più corta, circa 320 m, diretta e pedonale: è fatta apposta per permettere alla gente di salire e scendere a piedi in pochi minuti tra il borgo e la fermata sulla Salaria, dunque perché non sfruttarla?

Il viaggio suggerito prevede quindi di:

  • prendere bus Cotral da Roma Tiburtina, linea per Rieti
  • scendere al bivio di Ornaro alto
    • è la fermata successiva al bivio di Poggio San Lorenzo; se chiedete all’autista di farvi scendere ad Ornaro specificate Ornaro Alto, perché più avanti c’è anche Ornaro Basso, che è un altro centro abitato
  • coprire il pezzo mancante con una delle due stradine dal bivio al borgo
    • la strada più lunga vi porterà all’ingresso “principale” mentre l’altra più corta e pedonale vi porterà all’ingresso “secondario” sul retro

Quando ci sono stato io per provare entrambe le strade sono salito per la pedonale corta e sceso per la carrozzabile lunga. I miei tempi: circa 10 minuti per la salita pedonale, idem per la discesa sulla carrozzabile.

Ornaro Alto si trova sulla sponda orientale di una vallata – che qui è in pratica la Salaria stessa. Significa che la mattina il lato Salaria è controluce, quasi al buio, mentre il lato opposto con l’ingresso principale è ben illuminato. I vicoletti del borgo però sono quasi tutti concentrati lato Salaria, quindi una buona, calda illuminazione ce l’hanno solo dopo mezzogiorno. Il lato opposto essendo scoperto è comunque ben illuminato anche di pomeriggio.

Come tornare da Ornaro Alto a Roma

Scendete a piedi dal borgo al bivio sulla Salaria e prendete uno dei bus per Roma Tiburtina (uno all’ora) oppure uno di quelli per Passo Corese o Monterotondo stazione, da dove si può cambiare con treno regionale per Roma Tiburtina.

Capolinea e/o fermate principali

Ecco il bivio di Ornaro, dov’è situata la fermata Cotral; in direzione Rieti con segnaposto una pensilina:

In direzione Roma notate che non è esattamente di fronte, e il segnaposto è diverso, solo una palina:

In primavera / estate, con il sole, un consiglio: non esitate ad usare un ombrello per ripararvi dal sole mentre aspettate alla fermata. Non è possibile aspettare dall’altro lato sotto la pensilina e attraversare quando vedete il bus per Roma, è pieno di macchine che sfrecciano a grande velocità; anzi bisogna fare molta attenzione ad attraversare, aspettando il momento in cui non ci sono macchine in vista in nessuna direzione.

La stradina pedonale è questa:

Quest’altra invece è la carrozzabile (asfalto sbiancato dal sole, è ancora così):

L’ingresso principale del borgo:

Varie viste dalla strada pedonale; notate che ci sono dei lampioni, ma non marciapiedi appunto perché è già una strada pedonale:

Ingresso secondario del borgo:

Vista riassuntiva del bivio:

Bassano Romano (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisiti: Sutri, Ronciglione, Manziana
  • Linea di riferimento:
    • Ronciglione – Sutri – Bassano Romano
  • Frequenza: discreta/rara
  • Gestore servizio di trasporto pubblico urbano: SIT (Società Italiana Trasporti) srl
  • Distanza approssimativa da Roma: 50 km

Come arrivare a Bassano Romano da Roma

Non ci sono corse bus Cotral dirette da Roma (Saxa Rubra) tranne la mattina molto molto presto o a pomeriggio inoltrato. Nei giorni festivi c’è una corsa alle 10:10 ma è inutilizzabile perché non ha un ritorno; o meglio ci sarebbe la corsa successiva ben 10 ore dopo verso Viterbo… non la considero proprio come possibilità.

Non ci sono corse dirette ma a patto di fare un cambio e di centrare l’orario giusto ci si può arrivare in vari modi.

Volendo usare sempre e solo il Cotral bisogna considerare la linea che collega Bassano Romano a Ronciglione via Sutri: il cambio si può fare a Ronciglione o a Sutri, sulla via Cassia; si può arrivare in entrambe le località con altra corsa Cotral da Roma Saxa Rubra, per dettagli rimando ai relativi articoli su questo sito. Attenzione che la corsa Ronciglione – Bassano di metà mattinata attualmente non è esercitata il sabato.

Oltre al Cotral il paese è servito da un bus urbano che collega il centro abitato con la stazione ferroviaria di Capranica (linea FL3 Roma – Bracciano – Viterbo) e con la via Cassia dove passano i Cotral della linea Roma – Viterbo. Il gestore attuale è la “Società Italiana Trasporti srl”, la stessa che a Roma gestisce anche alcuni collegamenti con gli aeroporti. Gli orari li trovate cercando in internet “sit bassano”, dei risultati prendete il pdf “ORARISIT” dal sito del comune, ad oggi è quello più aggiornato. Il biglietto si fa a bordo dall’autista.

L’incognita maggiore prima di fare la prova sul campo per me fu il punto di fermata del “Bivio di Sutri” che in realtà non è il bivio per Sutri ma il bivio per Bassano Romano, sulla Cassia, ma per questa parte rimando alla sezione “Capolinea e fermate”.

Nel mio caso a Bassano ci ero prima passato senza scendere una domenica che andavo a  Vetralla e avevo preso la corsa delle 10:10 da Saxa che anziché passare per Sutri passava per Bassano; per la visita invece all’inizio puntavo sul cambio a Ronciglione ma poi visto che era sabato e non era attivo ho invece provato il bus urbano dal bivio sulla Cassia.

Come tornare a Roma da Bassano Romano

Orari permettendo sulla carta le possibilità sono varie:

  • bus urbano per Capranica stazione e poi treno per Roma
  • bus urbano per bivio sulla Cassia e poi bus Cotral per Roma Saxa Rubra
  • bus Cotral per altra località e poi cambio per Roma – altra località ad esempio Sutri, Ronciglione, ma anche Manziana

Quando ci sono stato io per il ritorno ho usato il Cotral, il primo che è passato ed ho preso era quello per Manziana che, sorpresa, arrivò tabellando direttamente per Roma Saxa Rubra; effettivamente ci è arrivato a Roma ma dopo il giro di peppe di tutto il lago di Bracciano. Ho preferito non aspettare le corse successive perché su molte di queste da app risultava quel giorno la scritta rossa “Sospesa” (cioè non esercitata, quel bus NON sarebbe passato).

Capolinea e/o fermate principali

Per prendere il bus urbano dalla Cassia alla fermata che loro chiamano “Bivio Sutri” (non lo è) bisogna prendere un Cotral della Roma – Viterbo e chiedere di scendere al bivio di Bassano che è qui; come segnaposto c’è una palina Cotral piegata stile torre di Pisa e a seconda della stagione semi-nascosta dalla vegetazione:

Dopodiché chiamare il semaforo, attraversare col verde, tornare indietro ed aspettare qui:

Non c’è la palina ma questo è il punto dove salire sulla navetta SIT per il centro di Bassano Romano.

La navetta arriva fino in “Piazza Verdi” cioè “Largo Giuseppe Verdi” cioè qui:

Se notate c’è una palina sul lato opposto, che riporta pure gli orari; proveniendo dal bivio però si ferma su questo lato a destra. Questa piazza di fatto è il capolinea del bus urbano.

La fermata Cotral da ricordare invece è “via della stazione”, che nonostante le apparenze è a solo un minuto a piedi da Largo Verdi:

I bus provengono dalla strada a destra e da lì girano a destra e si fermano per la fermata, su questo lato:

Non ci sono segnaposti evidenti ma c’è questa specie di pensilina messa di fronte alla strada da dove provengono i bus quindi se uno aspetta lì li vede arrivare ma poi si deve alzare e muoversi se li vuole anche fermare e prendere:

Zagarolo (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisiti: nessuno
  • Linee di riferimento:
    • Roma Ponte Mammolo – (Zagarolo) – Palestrina – Cave –  Genazzano – (San Vito Romano)
    • Roma Anagnina – San Cesareo – Zagarolo – Palestrina – Cave – Genazzano – (Olevano Romano – Bellegra –Rocca Santo Stefano / Roiate) / (San Vito Romano) /(Piglio bv – Acuto – Fiuggi) / (Piglio – Trevi nel Lazio – Filettino)
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore) (Roma – Genazzano)
  • Gestore servizio di trasporto pubblico urbano: Cilia Italia srl
  • Distanza approssimativa da Roma: 30 km

Come arrivare a Zagarolo da Roma

Il modo più diretto è tramite corse bus Cotral in partenza da Roma Anagnina (più corse, via Casilina) o Roma Ponte Mammolo (meno corse, via Prenestina). Tutte queste corse hanno come destinazioni finali principalmente Genazzano, San Vito Romano, Rocca Santo Stefano ma anche Bellegra, Olevano, Roiate, Fiuggi, Filettino, quindi sulla tabella del bus Zagarolo potrebbe essere indicato solo nell’instradamento o non essere indicato affatto.

Attenzione però:

  • non tutte le corse da Roma Ponte Mammolo passano per Zagarolo perché alcune sono instradate via Pedemontana Stella e arrivano a Palestrina saltando Zagarolo
  • alcune delle corse da Roma Anagnina, ad es. quelle per Filettino, passano per Zagarolo ma saltano la fermata del centro storico (per risparmiare tempo)

Sia l’instradamento che la destinazione finale influiscono sul percorso seguito dai bus all’interno di Zagarolo e sulle fermate effettuate ma di queste parleremo meglio più avanti nell’apposita sezione.

Zagarolo dispone anche di una stazione ferroviaria sulla linea regionale Roma Termini – Frosinone – Cassino, situata a circa 1,8 km dal centro del paese. Il pezzo mancante può essere coperto:

  • con una corroborante (?) passeggiata!
  • con una delle corse Cotral di cui sopra, di quelle provenienti da Roma Anagnina, da prendere però al bivio della stazione (vedere oltre nella sezione fermate e capolinea) non dal piazzale davanti alla stazione
  • con altre corse Cotral in partenza proprio dal piazzale della stazione, dirette anch’esse a Genazzano ma solo in alcuni orari specie di pomeriggio

Infine, non l’ho provato ma a Zagarolo c’è anche un servizio di bus urbani gestito attualmente da Cilia Italia che tra i vari collegamenti ne prevede anche uno tra la stazione e il centro storico. Per percorsi e orari fate riferimento al sito della compagnia.

Nei giorni festivi il servizio di bus urbani non è attivo, così come non sono attive le corse Cotral da Ponte Mammolo (soppresse dal 7 Gennaio 2016). Sono attive invece le corse da Roma Anagnina e i treni da Roma Termini, naturalmente con orari ridotti.

Come tornare a Roma da Zagarolo

Basta prendere una delle numerose corse Cotral per Roma Anagnina (maggior parte) o Roma Ponte Mammolo (poche), oppure raggiungere la stazione FS e prendere il treno per Roma Termini.

Capolinea e/o fermate principali

Di fermate da tener presente ce ne sono parecchie, per comodità vediamole nell’ordine in cui si incontrano proveniendo da Roma Anagnina.

La prima tra le fermate incontrate è quella del bivio della stazione: questa è quella in direzione Genazzano (segnaposto: pensilina)

La corrispondente in direzione Roma è più avanti (segnaposti: pensilina (di altro tipo) e palina):

La prossima che si incontra è questa, segnata con palina:

e la corrispondente è di fronte non segnata:

Attenzione: da qui in poi comincia il percorso a cappio nel senso che il giro è lo stesso nello stesso verso per entrambe le direzioni Roma e Genazzano, quindi le prossime fermate non ne hanno un’altra di fronte per il verso opposto, loro stesse sono valide anche nell’altro verso. Per visualizzare meglio cosa intendo aiutatevi col tool di Percorso e Tariffe del sito ufficiale che vi mostra il percorso seguito da i bus sulla mappa, confrontate andata e ritorno.

La prossima è questa, alle case popolari:

Non ci sono segnaposti di fermata ma il punto è più o meno tra le due scalette.

Proseguendo ecco finalmente la fermata del centro storico, a Piazza Santa Maria (segnaposti: pensilina e piazzola):

Proseguendo il giro, ce n’è un’altra Viale Ungheria altezza civico 46 (segnaposti: palina, di fronte al calzolaio):

Ignorate la pensilina più avanti in direzione opposta: non è usata praticamente mai visto che il giro obbligato è in quest’altro verso.

Infine, ultima fermata di lasciare Zagarolo (segnaposto: pensilina) e con questa si chiude il percorso a cappio delle corse da Anagnina.

Le corse da Ponte Mammolo di tutte queste fermate fanno solo l’ultima mostrata, non fanno neanche quella di Piazza Santa Maria.

Ora torniamo alla stazione ferroviaria:

Il capolinea Cotral non è proprio di fronte ma un po’ in là, segnato da una palina:

Dal 2008 (immagine precedente) al 2017 la palina è stata spostata un po’ più avanti:

Cesano (Roma) (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus atac / Roma TPL
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisiti: nessuno
  • Linee di riferimento: 036 (anche festivi), 024 (solo feriale)
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 10 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma La Storta, Cesano FS

Come arrivare a Cesano da Roma

Il borgo di Cesano, il cui territorio ricade all’interno del comune di Roma, è raggiungibile con la linea bus 036 bus dell’atac, in gestione a Roma TPL, in partenza dal capolinea della stazione La Storta, oppure sia con bus 024 che con lo 036 dalla stazione di Cesano. Lo 036 parte da La Storta, passa davanti alla stazione di Cesano, e sale su al borgo. Lo 024 parte da ENEA Casaccia, passa davanti alla stazione di Cesano e sale su al borgo.

Sia a La Storta che a Cesano si può arrivare in treno da molte altre stazioni di Roma quali Tiburtina, Tuscolana, Ostiense, Trastevere, Valle Aurelia, molte di queste collegate a loro volta con la metro. La linea ferroviaria è la stessa per entrambe le stazioni, la FL3 per Cesano – Bracciano – Viterbo, con treni ogni quarto d’ora nei feriali, ogni mezz’ora nei festivi. Il treno passa prima a La Storta e poi a Cesano. Cesano è l’ultima stazione del tratto “urbano” della linea.

Il biglietto “standard” da 1,50 euro per 100 minuti grazie alla convenzione Metrebus è valido sia per il treno che per il bus, non serve che compriate due biglietti.

Lo 036 è attivo anche nei giorni festivi ma lo 024 no, solo feriali.

Come tornare a Roma da Cesano

Bus 036 per stazione La Storta o stazione di Cesano, oppure 024 per stazione di Cesano, e poi treno verso il centro.

Capolinea e/o fermate principali

Il capolinea di La Storta è qui, le banchine dei bus sono giusto di fronte alla stazione:

La stazione ora è stata rifatta dentro (nuovi tornelli etc.) e fuori (dipinta bianco shocking).

Banchine bus della stazione di Cesano per 036 e 024 (NB non sono di capolinea ma semplici fermate quindi dovete fare cenno o il bus non si fermerà):

Capolinea di 036 e 024 giusto fuori l’ingresso del borgo di Cesano:

 

Isola Farnese (Roma) (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus atac / Roma TPL
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisiti: nessuno
  • Linea di riferimento: 032
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 10 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma La Storta

Come arrivare a Isola Farnese (da Roma)

Il borgo di Isola Farnese, il cui territorio ricade all’interno del comune di Roma, è raggiungibile con la linea bus 032 bus dell’atac, in gestione a Roma TPL, in partenza dal capolinea della stazione La Storta.

A La Storta si può arrivare in treno da molte altre stazioni di Roma quali Tiburtina, Tuscolana, Ostiense, Trastevere, Valle Aurelia, molte di queste collegate a loro volta con la metro. La linea ferroviaria è la FL3 per Cesano – Bracciano – Viterbo, con treni ogni quarto d’ora nei feriali, ogni mezz’ora nei festivi.

Il biglietto “standard” da 1,50 euro per 100 minuti grazie alla convenzione Metrebus è valido sia per il treno che per il bus, non serve che compriate due biglietti.

Lo 032 è attivo anche nei giorni festivi; la frequenza è invariata tutta la settimana: una corsa ogni mezz’ora.

Come tornare (a Roma) da Isola Farnese

Bus 032 per stazione La Storta e poi treno verso il centro.

Capolinea e/o fermate principali

Il capolinea di La Storta è qui, le banchine dei bus sono giusto di fronte la stazione:

La stazione ora è stata rifatta dentro (nuovi tornelli etc.) e fuori (dipinta bianco shocking).

La linea 032 da qualche anno è diventata una circolare e il capolinea di Piazza della Colonnetta a Isola Farnese è oggi una semplice fermata (il bus riparte subito):

Per accedere al Parco di Veio bisogna invece scendere per questa strada a destra (Via Riserva Campetti):

C’è una fermata lì vicino, non serve arrivare fino al capolinea dentro il borgo:

Ingresso del parco (a destra):

Montelibretti (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Passo Corese o Palombara Sabina
  • Linea Cotral di riferimento:
    • Palombara Sabina – Moricone – MontelibrettiFara Sabina FS (Passo Corese)
  • Frequenza: buona
  • Gestore servizio di trasporto pubblico urbano: SAP Autolinee
  • Distanza approssimativa da Roma: 50 km

Come arrivare a Montelibretti da Roma

Occorre prima raggiungere il capolinea Cotral di Palombara Sabina (da Roma Ponte Mammolo o Roma Tiburtina) e da lì prendere una delle due linee dirette a Fara Sabina FS (“Passo Corese”), quella appunto via Montelibretti. L’altra, via Monteflavio, NON passa a Montelibretti.

Si può anche fare al contrario: arrivare prima in treno a Fara Sabina FS (“Passo Corese”), (da Roma Tiburtina) da lì cambiare con bus Cotral per Palombara Sabina, via Montelibretti (NON via Monteflavio).

In alternativa esiste anche un servizio bus urbano del comune di Montelibretti, attualmente in gestione a SAP Autolinee, che collega Montelibretti a Passo Corese. Il percorso sembra lo stesso della linea Cotral ma le corse a disposizione sono molte di meno.

Come tornare a Roma da Montelibretti

Similmente all’andata si può tornare a Roma o via Passo Corese con bus Cotral o bus SAP + treno (per Roma Tiburtina), oppure via Palombara Sabina con due bus Cotral, arrivando a Roma o a Ponte Mammolo o a Tiburtina a seconda della corsa scelta.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata più vicina alla parte più antica, Montelibretti Castello, è qui:

Il segnaposto è una palina sul lato sinistro, ma prima ferma anche sul lato opposto in corrispondenza o un po’ più avanti.

E’ una fermata “doppia” che vale in entrambe le direzioni Palombara / Passo Corese perché il transito dei bus su questo tratto è “a cappio”.

Nel dettaglio in entrambe le provenienze e direzioni prima fermano di fronte, poi proseguono e scendono sulla provinciale a sinistra fino a questo piazzale:

dove fanno manovra di inversione e ritornano su a effettuare una seconda volta, ma sul lato opposto, la fermata mostrata prima.

Da qui alla parte più nuova del comune c’è circa 1 km di strada. I bus Cotral fermano anche nella parte nuova, Corso Umberto, più o meno qui (non ci sono segnaposti di fermata):

Non so dirvi dove ferma il bus urbano SAP o fin dove arriva perché non l’ho provato, però ho visto che a Passo Corese non parte dal capolinea Cotral ma dal piazzale antistante la stazione.