Archivi categoria: 100 km

Chia (Soriano nel Cimino) (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo oppure Orte scalo
  • Linee di riferimento:
    • Orte scalo – Orte – Bassano in Teverina – Chia – Bomarzo – Bagnaia – Viterbo
    • Orte scalo – Orte – Bassano in Teverina – ChiaSoriano nel Cimino
    • Mugnano in Teverina – Bomarzo – Chia (coinc. x Viterbo da Orte) – Soriano nel Cimino
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km

Come arrivare a Chia da Roma

Per Chia passano alcune delle corse bus Cotral che collegano Viterbo e Orte con Bomarzo e/o Soriano.

Gli orari di passaggio li trovate sul sito ufficiale Cotral nel pdf del comune di Soriano nel Cimino, di cui Chia è frazione, sotto la fermata “via Vittorio Emanuele III (Chia)”.

Ci sono varie possibilità, controllate gli orari aggiornati: ad esempio la corsa delle 10:40 da Orte per Viterbo prima di passare per Bomarzo passa e ferma anche a Chia. Oppure ci passano varie corse pomeridiane da/per Viterbo e Soriano / Orte.

Studiate gli orari Cotral e Trenitalia (nel caso ci arriviate via Orte) per trovare la soluzione che fa al caso vostro. Ci sono varie possibilità lungo l’arco della giornata.

Come tornare a Roma da Chia

Similmente all’andata, potete tornare sia via Viterbo che via Orte, in base agli orari e alle vostre preferenze. Si può anche pensare di fare ulteriore tappa intermedia a Soriano nel Cimino ad esempio. In base alla disponibilità di treni veloci il ritorno via Orte è senz’altro il più rapido.

Nel caso vogliate tornare a Viterbo di pomeriggio, una nota da osservazione sul campo: l’unica corsa proveniente da Mugnano (frazione di Bomarzo) potrebbe arrivare tabellata con destinazione Viterbo anche se non è direttamente quella che va a Viterbo. A Chia si fermerà aspettando la coincidenza da Orte che invece sarà quella ad andare materialmente a Viterbo. Da Chia il bus proveniente da Mugnano ritabellerà e ripartirà per la sua vera destinazione: Soriano nel Cimino.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale / area di manovra per inversione di marcia è qui:

Come vedete ci sono una palina e una pensilina tuttavia il punto di fermata è abbastanza variabile. Il bus proviene dalle spalle rispetto all’immagine e prima di ripartire, qualsiasi sia la destinazione, deve rigirarsi per ritornare sulla stessa strada dalla quale è arrivato. E’ l’autista a scegliere in quale momento della manovra aprire le porte, comunque basta che facciate cenno.

I bus non si spingono più in là di questo slargo. Il borgo di Chia si trova circa 400 m più avanti, da fare a piedi, proseguendo per la strada a sinistra che dopo un po’ diventa in discesa con una curva a destra. Ecco la piazza con l’ingresso del borgo in fondo:

Annunci

Morro Reatino (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Rieti
  • Linee di riferimento Cotral:
    • (orario scolastico): Rieti – Rivodutri – Leonessa – Terzone
    • (mattina solo orario non scolastico, pomeriggio anche scolastico): Rieti – Morro Reatino – Leonessa – Terzone – Cascia
    • Rieti – Colli sul Velino – LabroMorro Reatino – Rivodutri – Rieti
  • Frequenza: rara
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Morro Reatino da Roma

Occorre prima di tutto arrivare al capolinea bus Cotral di Rieti da dove cambiare con altre corse bus, sempre Cotral, che passano e fermano anche a Morro Reatino. Queste corse non hanno come destinazione finale Morro Reatino ma proseguono per Leonessa / Terzone / Cascia.

Nell’orario della linea per Leonessa c’è una singolarità che si ripercuote anche sul vicino comune di Rivodutri: l’unica corsa del mattino da Rieti per Leonessa transita per Morro Reatino solo in orario non scolastico, invece in orario scolastico transita per Rivodutri. Poiché questa corsa mattutina è l’unica che permette di assicurarsi un largo tempo di visita (almeno 3 ore), se si vuole visitare Morro Reatino con questa disponibilità di tempo prima del ritorno lo si può fare solo in orario non scolastico; viceversa se si vuole visitare Rivodutri con questa disponibilità di tempo prima del ritorno lo si può fare solo in orario scolastico.

Se invece ci si accontenta di un’oretta / un’oretta e mezza nel primo pomeriggio allora non ci sono restrizioni nel senso che entrambi i comuni sono raggiungibili e visitabili in quella fascia oraria e con quel lasso di tempo a disposizione, indipendentemente dal periodo dell’anno, festivi esclusi naturalmente. Verificate gli orari ufficiali aggiornati e trovate la combinazione che fa al caso vostro.

Obiettivamente come borgo Morro Reatino è abbastanza piccolo quindi lo spazio di un’oretta e mezza dovrebbe essere più che sufficiente per qualsiasi tipo di visita.

Come tornare a Roma da Morro Reatino

Si tratta soprattutto di tornare a Rieti, dopodiché per tornare da Rieti a Roma i mezzi non mancano (leggete il relativo articolo se non sapete già come fare).

Anche per il ritorno da Morro Reatino valgono le differenze di orari in base al periodo dell’anno. Attenzione soprattutto che dopo una certa ora di corse non ce ne sono proprio più e questo limite è ben prima di sera – verificate gli orari ufficiali aggiornati – e purtroppo questo limite c’è sia in orario scolastico che non scolastico.

Le corse di ritorno provengono da Cascia – Terzone – Leonessa e/o da Labro: quelle che variano in base all’orario scolastico / non scolastico sono le prime, mentre il ritorno da Labro è lo stesso tutto l’anno (magari avesse anche un’andata utilizzabile quella linea… sigh).

Al contrario di Rivodutri per Morro Reatino non è sfruttabile come ritorno a Rieti la corsa di Apoleggia perché non passa anche per Morro.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale “via Roma” è giusto di fronte all’ingresso principale del borgo, quello senza scalinate:

Il segnaposto di fermata è la pensilina inquadrata a sinistra.

L’inquadratura è in direzione Leonessa: in tale verso di percorrenza il bus si ferma un po’ più avanti, diciamo dove ci sono le strisce pedonali sbiadite.

Attenzione che quello è anche il verso della corsa di ritorno proveniente da Labro e diretta a Rieti via Rivodutri.

Il verso opposto, cioè quello della pensilina, è anch’esso in direzione Rieti ma solo per le corse provenienti da Leonessa.

Ricapitolando: all’andata proveniendo da Rieti scenderete sul lato opposto a quello della pensilina, mentre al ritorno dovrete considerare con quale corsa tornate: se prendete il bus proveniente da Leonessa allora dovete aspettare sul lato della pensilina, altrimenti se prendete il bus proveniente da Labro dovrete aspettare sullo stesso lato dell’andata!

Un piccolo particolare: nella foto Google sotto la pensilina, per terra, giace la testa della palina Acotral; ecco, oggi questa palina è stata almeno collocata dentro la pensilina: incastrata in alto, tra il tetto e la targhetta “Comune di Morro Reatino”.

Rivodutri (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Rieti
  • Linee di riferimento Cotral:
    • (mattina solo orario scolastico): RietiRivodutri – Leonessa – Terzone
    • (mattina orario non scolastico): Rieti – Morro Reatino – Leonessa – Terzone – Cascia
    • RietiRivodutriApoleggiaRieti
    • Rieti – Colli sul Velino – Labro – Morro Reatino – RivodutriRieti
  • Frequenza: rara
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Rivodutri da Roma

Occorre prima di tutto arrivare al capolinea bus Cotral di Rieti da dove cambiare con altre corse bus, sempre Cotral, che passano e fermano anche a Rivodutri. Queste corse non hanno come destinazione finale Rivodutri ma proseguono o per Leonessa, Cascia, o per la frazione Apoleggia.

Nell’orario della linea per Leonessa c’è una singolarità che si ripercuote anche sul vicino comune di Morro Reatino: l’unica corsa del mattino da Rieti per Leonessa transita per Rivodutri solo in orario scolastico, invece in orario non scolastico transita per Morro Reatino. Poiché questa corsa mattutina è l’unica che permette di assicurarsi un largo tempo di visita (almeno 3 ore), se si vuole visitare Rivodutri con questa disponibilità di tempo prima del ritorno lo si può fare solo in orario scolastico; viceversa se si vuole visitare Morro Reatino con questa disponibilità di tempo prima del ritorno lo si può fare solo in orario non scolastico.

Se invece ci si accontenta di un’oretta / un’oretta e mezza nel primo pomeriggio allora non ci sono restrizioni nel senso che entrambi i comuni sono raggiungibili e visitabili in quella fascia oraria e con quel lasso di tempo a disposizione, indipendentemente dal periodo dell’anno, festivi esclusi naturalmente. Verificate gli orari ufficiali aggiornati e trovate la combinazione che fa al caso vostro.

Obiettivamente come borgo Rivodutri è abbastanza piccolo quindi lo spazio di un’oretta e mezza dovrebbe essere più che sufficiente per qualsiasi tipo di visita, a meno che non vogliate farvi una scarpinata fino al Faggio di San Francesco che dista almeno 6 km dal paese.

Le sorgenti di Santa Susanna invece si trovano a valle e il bus ci passa accanto, con tanto di fermata, prima di imboccare la strada di salita al paese e oltre.

Come tornare a Roma da Rivodutri

Si tratta soprattutto di tornare a Rieti, dopodiché per tornare da Rieti a Roma i mezzi non mancano (leggete il relativo articolo se non sapete già come fare).

Anche per il ritorno da Rivodutri valgono le differenze di orari in base al periodo dell’anno. Attenzione soprattutto che dopo una certa ora di corse non ce ne sono proprio più e questo limite è ben prima di sera – verificate gli orari ufficiali aggiornati – e purtroppo questo limite c’è sia in orario scolastico che non scolastico.

Le corse di ritorno provengono da Cascia – Terzone – Leonessa e/o da Labro: quelle che variano in base all’orario scolastico / non scolastico sono le prime, mentre il ritorno da Labro è lo stesso tutto l’anno (magari avesse anche un’andata utilizzabile quella linea… sigh).

Oltre a queste, anche se non risulta a prima vista come possibilità di ritorno, per tornare a Rieti è possibile sfruttare anche l’unica corsa pomeridiana proveniente da Rieti e diretta ad Apoleggia, perché di fatto è una corsa circolare e dopo esser giunta ad Apoleggia riparte subito alla volta di Rieti.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale “via sorgente S. Susanna” è qui al tornantino:

Ma dove sono di preciso i punti di fermata?

Allora, proveniendo da Rieti e quindi in direzione Leonessa o Apoleggia, è sulla destra rispetto all’inquadratura; considerate che poi i bus imboccano la strada a sinistra, non quella davanti che porta dentro al paese.

Tra parentesi, più o meno nel punto dove nell’immagine si vede lo scuolabus parcheggiato oggi c’è una pensilina che in teoria sarebbe un classico segnaposto di fermata ma in pratica non serve a nulla perché i bus non si addentrano mai in quella strada, neanche nell’altra direzione.

Beh, potrebbe essere utile al limite per aspettare il ritorno perchè da lì si vedono bene entrambi i bracci del tornante e di conseguenza si può avvistare qualsiasi bus in arrivo in entrambe le direzioni – naturalmente una volta avvistato il proprio bus tocca alzarsi e andargli incontro fino al punto di fermata se no mica lo prendete…

Altri tipi di segnaposto di fermata – paline, piazzole – non ce ne sono, al massimo qualche chiazza d’olio sul lato del tornante…

In direzione Rieti il punto di fermata è qui sopra, quindi non proprio di fronte al precedente:

Ecco invece le sorgenti di Santa Susanna; neanche qui ci sono segnaposti di fermata ma il punto è più o meno questo – inquadratura in direzione Rivodutri:

Concerviano (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus ASM Rieti
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Rieti
  • Linee di riferimento ASM Rieti:
    • 213: Rieti (P.za Cavour) – Grotti – Villa Grotti – Concerviano
  • Frequenza: discreta
  • Gestore servizio di trasporto pubblico urbano: ASM Rieti
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Concerviano da Roma

Secondo uno schema simile a tanti comuni della valle reatina, banalmente per arrivarci da Roma come prima cosa occorre arrivare a Rieti, e per questo ci sono le solite corse Cotral da Roma Tiburtina.

Fin qui tutto regolare, poi apriamo l’orario Cotral per il comune di Concerviano e… lo chiudiamo, dopo aver capito che in questo caso la Cotral non ci può esser d’aiuto.

Concerviano fa parte del club di comuni della valle reatina serviti dalla Cotral solo con due corse al giorno: una all’alba, inutilizzabile dai forestieri, ed una il pomeriggio, utilizzabile sì ma senza ritorno, quindi inutile.

“Visitate le valli reatine” ci dicono… eh sì, magari!!!

Per la cronaca la linea Cotral di riferimento è Rieti – Vallecupola (frazione di Varco Sabino), i bus sono tabellati con destinazione “Vallecupola”:

  • Rieti – Grotti – Concerviano – Pratoianni – Concerviano – San Martino – Offeio – Rocca Vittiana – Poggio Vittiano bv – Varco Sabino – Vallecupola

PERO’…

… solo per Concerviano, unica felice eccezione nel gruppo dei comuni reatini negletti dal Cotral, c’è un miracoloso però: ci vengono in soccorso insperato i bus urbani del comune di Rieti (ASM Rieti) che con la loro linea 213 collegano (!) Concerviano a Rieti.

Questi bus dell’ASM fanno capolinea a Rieti in Piazza Cavour, che si trova dall’altra parte della città rispetto al capolinea Cotral quindi proveniendo da Roma non conviene arrivare fino al solito capolinea davanti alla stazione ferroviaria ma scendere prima: c’è una fermata Cotral anche di fronte a Piazza Cavour.

I biglietti dell’ASM Rieti li potete comprare al caffé o all’edicola in piazza. Ce ne sono sia di corsa semplice che a tempo.

Gli orari li trovate sul sito dell’ASM Rieti, sezione Mobilità. Attualmente la prima corsa praticamente utilizzabile da un forestiero è quella delle 12:40 da Rieti.

Purtroppo c’è da segnalare che il “pezzo forte” del territorio di Concerviano ossia l’Abbazia di San Salvatore Maggiore rimane comunque off limits per il viaggiatore in bus: tra ASM Rieti (5,2 km) e Cotral (1,5 km) quello che si avvicina di più è il Cotral ma come spiegato sopra non sarebbe comunque utilizzabile.

“Visitate le valli reatine” ci dicono… eh sì, magari!! Si fa quel che si può!!!

Come tornare a Roma da Concerviano

Sempre con la provvidenziale linea 213 dell’ASM Rieti potete tornare dapprima a Rieti, da dove si può tornare a Roma con la Cotral.

La corsa pomeridiana Cotral Rieti – Vallecupola, se siete già arrivati a Concerviano con l’ASM Rieti, volendo potrebbe essere usata per tornare a Rieti tuttavia sappiate che fa un considerevole “giro di peppe” arrivando a Rieti 2 ore dopo (16:42) il transito a Concerviano (14:30 – 14:40) – dove tra l’altro passa due volte a distanza di una decina di minuti perché arriva fino alla frazione di Pratoianni e poi torna indietro. Se volete prendere questa corsa va presa in quel momento, quando è ancora diretta a Vallecupola, perché al ritorno vero e proprio da Vallecupola non risale più a Concerviano ma torna a Rieti per la strada più diretta possibile:

  • Vallecupola – Varco Sabino – Poggio Vittiano bv – Rocca Vittiana – Grotti – Rieti

Capolinea e/o fermate principali

A Rieti, ecco il capolinea ASM a Piazza Cavour:

A Concerviano ecco invece il capolinea opposto:

I bus ASM provengono dalla strada a destra e salgono un po’ più su, si fermano, poi prima di ripartire fanno un po’ di retromarcia e scendono per la stessa strada da dove sono saliti.

Riepstto all’immagine Google Maps del 2011 oggi girando la telecamera verso sinistra, indietro, vedreste una pensilina.

Celleno (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linee di riferimento:
    • ViterboCelleno nuovo – (Celleno vecchio) – Celleno nuovoBagnoregio
    • Celleno vecchioCelleno nuovo – Castel Cellesi – Bagnoregio – Lubriano
    • Bagnoregio – Vetriolo – Castel Cellesi – Celleno nuovoCelleno vecchioCelleno nuovo – Fastello – Viterbo
    • Case Nuove – Vaiano – Civitella d’Agliano – San Michele in Teverina – Graffignano – Sant’Angelo in Teverina – Roccalvecce – Celleno bvViterbo
  • Frequenza: discreta (Celleno nuovo) / rara (Celleno vecchio)
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Tiburtina

Come arrivare a Celleno da Roma

Così come Bagnoregio si trova a metà strada tra Viterbo e Orvieto, possiamo dire che Celleno a sua volta si trova a metà strada tra Viterbo e Bagnoregio.

Celleno inizia su una strada che si dirama dalla provinciale bagnorese verso est ed è divisa in due parti, una recente, “Celleno nuovo”, vicino alla provinciale, e una antica, “Celleno vecchio”, un paio di km più in là.

Se Celleno nuovo non presenta particolari attrattive per il turista altrettanto non si può dire di Celleno vecchio: vale la visita. In modo riduttivo e approssimativo ma efficace si può descrivere come una “Civita di Bagnoregio” in miniatura.

Dopo un tratto in quasi-pianura, Celleno vecchio inizia quando la strada provinciale comincia a scendere nella vallata. Dopo un belvedere si incontra una chiesa e dopo la via crucis inizia il borgo vero e proprio che oggi è abitato solo nella parte bassa diciamo dalla chiesa di prima fin giù attorno al piazzale. La parte successiva in alto in cima alla passerella (Via del Ponte) è disabitata ormai da secoli ma è accessibile e anzi per agevolare la visita sono stati risistemati passaggi e gradinate.

Detto questo, come ci arriviamo? Con bus Cotral in partenza da Viterbo ma stando attenti a distinguere tra Celleno nuovo e Celleno vecchio perché di tutte le corse che servono Celleno solo una parte si spinge fino a Celleno vecchio mentre per Celleno nuovo ci passano tutte quante.

Negli orari pdf la fermata di Celleno vecchio si chiama “p.zza Mercato (Acquaforte (VT))” (il nome della piazza è giusto (Piazza del Mercato), Acquaforte però è un’altra contrada posta a sud delle due Celleno e lì il bus non ci passa) mentre “p.zza della Repubblica” è la fermata di riferimento di Celleno nuovo; l’altra fermata riportata, “via Viterbo /via Puccini” è sempre di Celleno nuovo.

Attualmente le corse a disposizione sono veramente poche: c’è una possibilità la mattina presto alle 9:20 da Viterbo – dovrete alzarvi molto presto per arrivare alle 9 a Viterbo da Roma – oppure la successiva è alle 13.

Come tornare a Roma da Celleno

Per scegliere la soluzione giusta di andata considerate anche il tempo che pensate di dedicare alla visita. I ritorni disponibili si concentrano tutti nel primo pomeriggio tra le 13 e le 15 (consultate gli orari ufficiali aggiornati). Ciò significa che se arrivate con il bus delle 9 siete bloccati per ore. Se invece partite alle 13 avete tra un’ora e due ore di tempo a disposizione, che potrebbe però essere più che sufficienti – dipende, appunto, da voi.

Da Celleno vecchio di ritorno diretto per Viterbo ce n’è uno solo, che è anche l’ultimo (15:30, è quello che parte da Bagnoregio alle 14:50). Prima di questa, c’è una corsa alle 14:30 per Bagnoregio – Lubriano. Da Bagnoregio ci sono altre corse per tornare ma la prima di queste è comunque quella che passa per Celleno vecchio alle 15:30 quindi non guadagnate nulla. Si può invece sfruttare se invece volete combinare una rapida visita anche a Castel Cellesi, per esempio, oppure semplicemente per risparmiarvi la salita fino a Celleno nuovo.

Dopo le 15:30 da Celleno vecchio non passa più nulla (!) però ci sono ancora dei ritorni disponibili per Viterbo da Celleno nuovo. Di questi il più interessante è quello che meno ti aspetti anche perché non passa in nessuna delle fermate elencate nell’orario pdf. Si tratta di una corsa proveniente da Civitella d’Agliano, anzi da una frazione precedente (Case Nuove): dopo aver fatto un giro di peppe tra vari paesi e frazioni costeggia anche Celleno nuovo alle 16 – potete verificare sul tool “Percorso e tariffe”. L’inconveniente è che non si riesce a usare come “recupero” della corsa delle 15:30 se non passa perché in meno di mezz’ora a piedi non gliela si fa a risalire fino a Celleno nuovo.

Capolinea e/o fermate principali

Cominciamo dal piatto forte, cioè la fermata “p.zza Mercato (Acquaforte (VT))” di Celleno vecchio:

Essendo una fermata “in piazza” non c’è un punto di fermata preciso né un segnaposto particolare: il bus arriva, fa manovra di retromarcia e si ferma (se fate cenno).

Ci sono anche fermate intermedie tra Celleno nuovo e Celleno vecchio per esempio qui (palina sul lato destro):

Anche più su (senza segnaposti nell’immagine):

Queste fermate intermedie sono servite solo dalle corse che scendono giù fino a Celleno vecchio. Le corse che passano solo per Celleno nuovo al massimo arrivano fin qui:

C’è una palina stranamente bassa, a fianco del divieto di fermata; lo spiazzo che vedete girando la telecamera è usato per inversione di marcia. A causa di questa manovra necessaria di fatto il punto di fermata dei bus che non vanno oltre non è a fianco della palina ma piuttosto di fronte ad essa, anzi di fronte al bar.

Altre fermate a Celleno nuovo sono questa (palina e pensilina in direzione SP Bagnorese – spalle a Celleno vecchio):

e quest’altra (palina come sopra):

Infine la fermata più insospettabile, quella della corsa delle 16 proveniente da Civitella d’Agliano, per Viterbo, è questa:

La pensilina, unico segnaposto, sembra messa al contrario considerando che il bus è diretto a Viterbo ma in realtà è nel verso giusto, perché come in un caso simile a Castiglione in Teverina, al Cotral entra in apparente divieto d’accesso su questa complanare appositamente per fare fermata.

Montebuono (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Linee di riferimento:
    • Civita Castellana FS (“Borghetto”) – Magliano Sabina – Calvi dell’Umbria (TR) – Montebuono
    • Civita Castellana (città) – Magliano Sabina – Montebuono – Tarano – Collevecchio – Stimigliano – Stimigliano FS
    • Gavignano Sabino FS – Forano – Stimigliano – Baracche di San Polo – Collevecchio – Tarano – Montebuono
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Frequenza: rara
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: N/A
  • Prerequisiti: Civita Castellana, Gavignano Sabino scalo, Stimigliano scalo

Come arrivare a Montebuono da Roma

Montebuono si trova come punto di arrivo e di contatto tra due linee bus Cotral che in realtà sono due tronconi di un’unica linea complessiva che collega Civita Castellana a vari paesi sabini, tra cui Montebuono, fino alle stazioni ferroviarie di Stimigliano e/o Gavignano.

Attualmente ci sono solo due possibilità di viaggio per arrivare a Montebuono da Roma la mattina – naturalmente solo feriali, però valide (per ora) anche il sabato:

  • bus Cotral dalla stazione ferroviaria di Gavignano Sabino, alle 8:50
  • bus Cotral dalla stazione ferroviaria di Civita Castellana, alle 9:00

In entrambi i casi, Montebuono è il capolinea di destinazione; anche l’orario di arrivo è più o meno lo stesso cioè verso le 10:00.

Per arrivare in tempo a una delle stazioni prescelte occorre prendere al più tardi il treno regionale R 21732 da Roma Tiburtina delle 7:46 diretto a Orte. Curiosamente l’ultimo treno utile è lo stesso sia che scegliate di prendere poi il bus da Civita Castellana che da Gavignano Sabino, perché è proprio lo stesso treno che ferma a Gavignano Sabino alle 8:39, riparte, e ferma poi a Civita Castellana alle 8:56.

Traduzione: se per caso la corsa bus da Gavignano quel giorno è sospesa e voi siete scesi dal treno, game over. Idem se per caso quel giorno la corsa da Civita Castellana FS è sospesa e voi avevate puntato su quella, comunque game over.

Un tempo avreste potuto recuperare con una corsa da Civita Castellana città (dalla stazione si arriva in città con una navetta urbana della compagnia “Vitertur”, corse grossomodo ogni ora, vedere loro sito e/o nostro articolo su Civita Castellana) in tarda mattinata (partiva alle 11:40) ma questa è stata soppressa con l’ormai tristemente famosa riforma orari di Gennaio 2016. Anzi in un primo tempo è stata soppressa dal lunedì al venerdì e lasciata in vigore il sabato. Forse per errore, perché pochi mesi dopo è stata cassata pure il sabato (una cosa simile è successa sulla linea Poggio Mirteto – Rieti via Tancia; ad essere penalizzate sono sempre le corse di metà mattinata, proprio quelle che sono vitali per i forestieri in visita). I “mesi dopo” non so quanti sono stati di preciso ma di sicuro più di 5 perché a Maggio 2016 la corsa del sabato ancora sopravviveva ed anzi proprio grazie ad essa sono riuscito a visitare anche Collevecchio nella stessa, bella, indimenticabile giornata di sole.

Tornando a ciò che resta a disposizione oggi, se la corsa da Gavignano Sabino FS, per quanto non da principianti, è comunque pubblicata su tutti i canali ufficiali (orario pdf, sito, app) lo stesso non si può dire di quella da Civita Castellana stazione.

Infatti la stazione di Civita Castellana non figura tra le fermate pubblicate nell’orario Cotral pdf di Civita Castellana stessa: questo, per com’è fatto il loro sistema di pubblicazione, comporta a catena che nell’orario pdf di Montebuono non risultano corse in provenienza da tale fermata, tra le quali appunto la nostra delle 9:00.

La si scopre come, allora? Leggendo tra le righe dell’orario e andando ad approfondire con altre fonti, per esempio “Percorso e tariffe” sul sito ufficiale. L’indizio è la corsa proveniente da Calvi dell’Umbria alle 9:33. Bisogna chiedersi, ma questa corsa parte da lì o viene da prima? Cercando con il tool “Percorso e tariffe” del sito ufficiale si scopre così che tale corsa parte in realtà da “Borghetto (VT) – staz.FS “C.Castellana-Magliano” (sic.) e parte da lì alle 9:00 ed ecco saltar fuori un bell’interscambio ferro-gomma (=treno – bus) che è occultato ai più per un difetto di pubblicazione orari. Già ce ne sono pochi, teniamoli pure nascosti…

“Borghetto” è il nome della frazione di Civita Castellana dove ha sede la stazione, prende il nome da quel rudere di torre medioevale che avrete sicuramente visto dal treno se siete andati fino ad Orte o più in là.

Mi ricordo che il grafico del “Percorso e tariffe” e un bug temporaneo dell’app (Borghetto (VT) dava sempre “Corse non disponibili” mentre sotto “via della stazione (Civita Castellana)” risultava) mi lasciarono il dubbio fino all’ultimo che la fermata di Borghetto non fosse sul piazzale della stazione ma al bivio della stradina di accesso, centinaia di metri più in là. Tale dubbio si accrebbe esponenzialmente con i primi minuti di ritardo per poi svanire quando finalmente arrivò il bel bus blu fin dentro il piazzale della stazione.

Come tornare a Roma da Montebuono

Se vedete l’orario Cotral di Montebuono noterete che tra l’arrivo della mattina e i primi ritorni utili c’è una voragine di almeno 4 ore – sempre perché hanno soppresso quella benedetta corsa delle 11:40 da Civita Castellana per Stimigliano.

Come potrete (dovreste) verificare sull’orario ufficiale, la maggior parte dei ritorni rimasti si concentrano tra le 15 e le 16 e di questi la maggior parte sono per Civita Castellana, da dove si può tornare a Roma in vari modi (leggete l’articolo relativo). Gli altri sono per Stimigliano scalo, da dove si può tornare a Roma con il treno.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata più vicina all’ingresso del borgo è anche il capolinea:

Come segnaposto oltre alla panchina c’è anche una palina, seminascosta in mezzo ai gelsomini (ingrandite l’immagine). Questo è il lato in direzione Stimigliano, dove si scende proveniendo da Civita Castellana.

Girando la telecamera si vede un bus in sosta in attesa di ripartire probabilmente proprio per Civita Castellana. Per i curiosi: l’inversione di marcia avviene sfruttando lo slargo dell’incrocio.

Porciano (Ferentino) (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 3
  • Prerequisiti: Ferentino, Fiuggi
  • Linee di riferimento Cotral:
    • Fiuggi – Lago di Canterno – Porciano Ferentino
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km

Come arrivare a Porciano da Roma

Porciano, frazione di Ferentino, è servita dalla linea Cotral di collegamento tra Fiuggi e Ferentino: occorre quindi arrivare prima a una di queste località (leggere i relativi articoli) e cambiare con questa linea. Attenzione che le corse a disposizione non sono molte, consultate gli orari aggiornati.

Come tornare a Roma da Porciano

Così come per l’andata, si può scegliere di tornare a Roma o via Fiuggi o via Ferentino: consultate gli orari ufficiali aggiornati per trovare la soluzione giusta per voi.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento è questa:

Tuttavia il bus non si avvicina veramente alla pensilina: si ferma al tornante e imbocca questa strada solo il tanto che basta per poter poi fare retromarcia e scendere da dov’era salito.