Archivio mensile:gennaio 2017

Canino (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2 (3)
  • Prerequisiti: Viterbo, Tarquinia, Valentano
  • Linee di riferimento Cotral:
    • (Civitavecchia – Tarquinia – ) Montalto di Castro – Canino – (Cellere) – Valentano
    • (Viterbo -) – Tuscania – Arlena di Castro – Tessennano – Canino – Cellere – Valentano
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 130 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Canino da Roma

Canino si trova lungo la SR312 “Castrense” grossomodo a metà strada tra Montalto di Castro e Valentano ed è servita dalle linee bus Cotral che transitano lungo questa rotta. E’ possibile quindi arrivarci sia proveniendo da Viterbo / Valentano che da Montalto di Castro / Tarquinia / Civitavecchia (con un cambio in più). Consultate gli orari aggiornati per trovare la soluzione che fa al caso vostro; considerate che senza strapazzate l’ora di arrivo sarà non prima di mezzogiorno.

Per quanto mi riguarda ci sono stato come “bonus” dopo una visita a Tarquinia: quel giorno dopo Tarquinia visitai anche Canino (via Montalto) e da Canino tornai a Roma via Viterbo passando e fermandomi per una parziale visita anche a Valentano – beh era un periodo dell’anno con molte ore di luce.

Come tornare a Roma da Canino

Similmente all’andata, si può tornare con bus Cotral via Valentano / Viterbo – quindi risalendo prima verso Nord-Est – o via Montalto / Tarquinia / Civitavecchia – quindi scendendo verso Sud-Ovest: consultate gli orari aggiornati ed occhio ai tempi di viaggio. Nel dubbio consiglio di scegliere la direzione con il maggior numero di corse a disposizione.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento “lgo L. Bonaparte” è a quest’altezza:

Il segnaposto di fermata è una pensilina seminascosta a sinistra tra il bar e l’altro negozio: quello è il lato in direzione Montalto, mentre l’inquadratura è in direzione Valentano, la fermata è giusto di fronte.

A memoria c’era almeno un’altra fermata più in su, che dovrebbe essere questa:

Anche qui c’è la pensilina solo in direzione Montalto.

Annunci

Montalto di Castro (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L., treno regionale Trenitalia
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisiti: Civitavecchia, Valentano
  • Linee di riferimento Cotral:
    • Civitavecchia – Tarquinia – Montalto di Castro
    • Montalto di Castro – Tarquinia – Tuscania – Viterbo
    • Montalto di Castro – Canino – Cellere – Valentano
  • Frequenza: discreta
  • Gestore servizio di trasporto pubblico urbano: Società Castrense (orari sul sito del comune di Montalto di Castro)
  • Distanza approssimativa da Roma: 110 km

Come arrivare a Montalto di Castro da Roma

Montalto di Castro è il comune costiero più occidentale del Lazio, ai confini con la Toscana. Ci si può arrivare in vari modi, a seconda degli orari e delle corse disponibili (verificate sempre gli orari ufficiali aggiornati):

  1. con bus Cotral da Civitavecchia
  2. in treno da Roma (Montalto di Castro ha una sua propria stazione ferroviaria), più bus urbano (Società Castrense) dalla stazione alla città
  3. con bus Cotral da Viterbo, ma attualmente solo di pomeriggio

Delle tre soluzioni ho verificato personalmente la prima. La seconda non l’ho provata ma ho visto con i miei occhi i bus urbani (orari sul sito del comune) al capolinea di Montalto di Castro, posso confermare che esistono. La terza non è consigliabile per una visita in giornata.

Se scegliete la seconda soluzione attenzione che in alcuni orari il treno è sostituito per parte del percorso da corse autobus (i famosi bus sostitutivi), tipicamente da Civitavecchia in poi. Esempio per lunedì 09/01/2017:

montalto-di-castro-treno-autobus-sostitutivo

Quand’è così significa che appena arrivati a Civitavecchia dovete precipitarvi sul piazzale fuori dalla stazione e trovare, tra i vari bus, minibus, furgonati, quello che fa il servizio sostitutivo della ferrovia. Di sicuro non avrà il logo trenitalia sulle fiancate, questi servizi sono dati in appalto ad altre società. Non consiglio di fare il doppio biglietto cioè uno per Civitavecchia e uno da Civitavecchia a Montalto – fatene uno per la tratta complessiva – soprattutto non pensate di fare il secondo una volta a Civitavecchia ché non c’è tempo. Se insistete a fare doppio biglietto il secondo andrà timbrato in stazione perché i bus sostitutivi non hanno obliteratrice a bordo.

Se volete viaggiare più comodi e risparmiarvi tutti questi patemi d’animo nonché più di mezz’ora di tempo viaggio, meglio prendere il primo treno completo a disposizione.

Come tornare a Roma da Montalto di Castro

Similmente all’andata:

  • tornare via Civitavecchia (bus Cotral, e poi altro Cotral o treno)
  • bus urbano fino alla stazione ferroviaria di Montalto di Castro e da lì treno per Roma
  • bus Cotral per Viterbo e da lì altro bus, o treno, per Roma

In più c’è un’altra possibilità:

  • bus Cotral per Valentano, da lì altro Cotral per Viterbo e infine o Cotral o treno da Viterbo a Roma

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento negli orari fa anche da capolinea Cotral ed è “p.zza Tarquinia”.

Il problema è che anche se non cambia nome negli orari pubblicati, nel tempo ha cambiato ubicazione. Intanto non è “Piazza Tarquinia” ma “Piazzale Tarquinia” e geograficamente si trova qui:

Beh, qual’è il problema? Si vedono chiaramente banchine e piazzole bus ci sono pure le pensiline, per il Lazio è un capolinea con i fiocchi!

Il problema è che il capolinea è stato spostato, causa lavori, su questo viale (vedete inquadrati i bus urbani):

A Montalto finora sono passato due volte, Primavera 2015 e Primavera 2016. La prima volta a Piazzale Tarquinia c’erano ancora i lavori in corso, e sul viale facevano capolinea sia i bus Cotral che i bus urbani. L’anno dopo i lavori sembravano finiti ma sia Cotral che Castrense continuavano a far capolinea sul viale. La foto Google è succcessiva, di Ottobre 2016, si vedono solo i bus urbani: forse ora gli urbani stanno qui e a Piazzale Tarquinia ci sono i Cotral? O è rimasto come prima?

Anzi quando ci sono stato la seconda volta sono capitato proprio il giorno in cui passava per Montalto una gara ciclistica e i Cotral limitavano ancora prima, qui (e in quel caso, solo la mattina, al pomeriggio il capolinea era tornato al solito viale).

Porciano (Ferentino) (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 3
  • Prerequisiti: Ferentino, Fiuggi
  • Linee di riferimento Cotral:
    • Fiuggi – Lago di Canterno – Porciano Ferentino
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km

Come arrivare a Porciano da Roma

Porciano, frazione di Ferentino, è servita dalla linea Cotral di collegamento tra Fiuggi e Ferentino: occorre quindi arrivare prima a una di queste località (leggere i relativi articoli) e cambiare con questa linea. Attenzione che le corse a disposizione non sono molte, consultate gli orari aggiornati.

Come tornare a Roma da Porciano

Così come per l’andata, si può scegliere di tornare a Roma o via Fiuggi o via Ferentino: consultate gli orari ufficiali aggiornati per trovare la soluzione giusta per voi.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento è questa:

Tuttavia il bus non si avvicina veramente alla pensilina: si ferma al tornante e imbocca questa strada solo il tanto che basta per poter poi fare retromarcia e scendere da dov’era salito.

Oliveto (Torricella in Sabina) (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: NO (dal 07/01/2016)
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisiti: N/A
  • Linee di riferimento:
    • Hotel Salario – Rocca Sinibalda – Posticciola – Oliveto – Monteleone Sabino – Ponte Buita [linea soppressa dal 07/01/2016]
    • Rieti – (via Salaria) – Monteleone Sabino – Oliveto – Monteleone Sabino – Ponte Buita – (via Licinese) – Poggio Moiano
  • Frequenza complessiva: impossibile (rara prima del 07/01/2016)
  • Distanza approssimativa da Roma: 120 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Tiburtina

Come (non) arrivare a Oliveto da Roma e come (non) tornare

Come descritto più diffusamente nell’articolo su Monteleone Sabino, Oliveto (frazione di Torricella in Sabina) non è più visitabile con il trasporto pubblico a seguito della riforma orari Cotral del 07/01/2016.

Se vi accontentate però di transitarci con l’autobus e di guardare la piazzetta dal finestrino, potete ancora farlo: basta prendere la corsa di ritorno scolastico da Rieti appunto per Oliveto; lo stesso bus riparte subito alla volta di Poggio Moiano, da cui potete tornare a Roma scendendo a Passo Corese (Fara Sabina FS) con altro bus Cotral e poi prendendo un treno per Roma Tiburtina.

Capolinea e/o fermate principali

Sempre per memoria storica più che altro, visto che qua la situazione è da “non scendete da quel bus” (se no siete a piedi sul serio!), la fermata/capolinea Cotral è in questa piazza (Piazza della Croce):

Non c’è alcun segnaposto di fermata (paline, piazzole, pensiline) ma lasciatemi dire che sarebbe il colmo se ci fosse.

Stimigliano (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Linee di riferimento:
    • Gavignano Sabino scalo – Forano – Stimigliano – Baracche di San Polo – Collevecchio – Baracche di Tarano – Tarano – Montebuono
    • Rieti – Contigliano – Cottanello – Torri in Sabina – StimiglianoStimigliano scalo
    • Cottanello – Torri in Sabina – Stimigliano – Stimigliano scalo – Forano – Gavignano Sabino – Poggio Mirteto scalo
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 70 km
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: N/A
  • Prerequisiti: Gavignano Sabino scalo

Come arrivare a Stimigliano da Roma

La mattina c’è solo una possibilità concreta, e solo in orario scolastico: corsa bus Cotral in partenza da Gavignano Sabino scalo (leggete il relativo articolo, ci si arriva con treno da Roma Tiburtina) alle 8:50, NB per verificare quest’orario di partenza aggiornato sul sito Cotral dovete scaricare l’orario del comune di Forano. E che c’entra? C’entra perché Gavignano Sabino è frazione del comune di Forano e anche la relativa stazione rientra nel territorio comunale. Nell’orario Cotral di Forano le partenze da Gavignano Sabino scalo sono elencate sotto la fermata “Staz.FS (Gavignano Sabino)“.

Notiamo le prime complicazioni: se anche Stimigliano ha una sua stazione ferroviaria (della stessa linea di Gavignano Sabino), perchè il bus per Stimigliano non parte dalla stazione di Stimigliano? Anzi, neanche ci passa. E poi questo bus che parte da Gavignano Sabino scalo passa per Stimigliano ma non per Gavignano Sabino, come mai? Beh probabilmente perché trattandosi di collegamenti extraurbani regionali, si cerca di servire il maggior numero di zone con le risorse (sempre limitate) a disposizione. Detto altrimenti, preferite così o non avere alcun bus? Già di mattina (non all’alba) questa linea ha solo una corsa, e in orario non scolastico è pure soppressa, meglio non lamentarsi. A proposito, avete un piano B se il giorno del vostro viaggio malauguratamente questa corsa è sospesa? Altri bus fin dopo mezzogiorno non ce ne sono, avete verificato se ci sono altri treni che vi portano altrove?

Tornando a Stimigliano, dopo questa prima soluzione di mattina, con arrivo verso le 9, la prossima disponibile in ordine temporale di arrivo prevede un viaggio completamente diverso: corsa Cotral da Rieti (!) delle 11:00 diretta a Stimigliano scalo, con transito anche a Stimigliano paese, arrivo previsto verso le 12:30.

Da mezzogiorno in poi paradossalmente aumentano le corse a disposizione, con partenze o da Gavignano Sabino scalo, o da Stimigliano scalo – verificate gli orari aggiornati. Come per la prima soluzione l’idea è arrivare in stazione in treno da Roma Tiburtina e cambiare con il bus.

Il paradosso della concentrazione di corse, come al solito in casi simili, è percepito solo dal turista perché in realtà il servizio è pensato per utenza locale pendolare o scolastica: le corse disponibili si concentrano la mattina presto dai paesi alla ferrovia e nel pomeriggio dalla ferrovia ai paesi perché quelli sono i momenti di maggiore afflusso/deflusso.

Se partite / tornate da Stimigliano scalo occhio che le due fermate riportate negli orari Cotral “Staz.FS (Stimigliano Scalo)” e “p.le della Stazione (Stimigliano Scalo)” NON sono la stessa cosa: dettagli nella sezione “Capolinea e fermate” più avanti.

Come tornare a Roma da Stimigliano

Il ritorno è meno complicato dell’andata, supponendo di tornare di pomeriggio o di sera occorre prendere una delle corse Cotral disponibili dirette a una delle vicine stazioni ferroviarie: Stimigliano o Gavignano Sabino, o anche Poggio Mirteto scalo, e da lì treno regionale per Roma. Al momento non ci sono corse per Rieti: quella corsa dell’andata è in realtà già il ritorno di una corsa del mattino presto da questa zona, benché non proprio da Stimigliano, a Rieti.

Segnalo che il percorso da Stimigliano paese a Stimigliano scalo disegnato dal tool ufficiale “percorso e tariffe” sul sito Cotral è sbagliato:

stimigliano-percorso-errato

Secondo il tool, dalla piazza i bus scendono attraverso un passaggio segreto sotto il ponte levatoio per una strada che non esiste, sbucando in Via Giardino, che percorrono fino a Via della Stazione etc. Nella realtà invece ripercorrono tutta Via Cavour, da dov’erano venuti, fino al bivio di Via Nocchieto e poi scendono alla stazione da qui.

Capolinea e/o fermate principali

Nell’orario Cotral di Stimigliano sono elencate tre fermate. Quella del centro storico è “via Cavour” ma in realtà è proprio nella piazza davanti all’ingresso del borgo (Piazza Vittorio Emanuele):

Non ci sono segnaposti di fermata ma fate conto che sia di fronte alla torre con orologio e ponte levatoio.

A Stimigliano scalo invece sono riportate due fermate, come anticipato prima: “Staz.FS (Stimigliano Scalo)” e “p.le della Stazione (Stimigliano Scalo)”.

“p.le della Stazione (Stimigliano Scalo)” è per le corse che partono / arrivano letteralmente nel piazzale antistante la stazione:

“Staz.FS (Stimigliano Scalo)” invece si riferisce alla fermata sulla strada che costeggia la stazione, all’incrocio della stradina che porta al piazzale. Proveniendo da Stimigliano paese è qui all’angolo a destra:

L’orario differenzia tra queste fermate perché di tutte le corse in transito per Stimigliano scalo solo una parte entra nel piazzale della stazione, grossomodo solo quelle che vi fanno capolinea.

Ultima nota sulla stazione: non dispone di biglietterie automatiche, solo sala d’attesa. Il biglietto potete farlo al bar ma, almeno l’estate scorsa, solo a quello sulla strada cioè quello della fermata Cotral “Staz.FS (Stimigliano Scalo)”: stranamente non anche al bar adiacente la stazione.

Acuto (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisiti: nessuno, ma consigliata dimestichezza con Fiuggi
  • Linea di riferimento:
    • Roma Anagnina – Grotte Celoni (MC) – Pantano (MC) – San Cesareo – Zagarolo bv – Palestrina bv – Cave – Genazzano bv – La Forma – Piglio bv – AcutoFiuggi Fonte
    • Genazzano – La Forma – Piglio bv – AcutoFiuggi Fonte
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 70 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Anagnina

Come arrivare ad Acuto da Roma

Acuto è servita dalla linea Cotral Roma Anagnina – Fiuggi via SS 155 e da una sua versione “limitata” Genazzano – Fiuggi; da Roma ci si può arrivare senza cambi partendo dal capolinea di Roma Anagnina oppure dalle fermate in corrispondenza di alcune stazioni della Metro C come Grotte Celoni o Pantano Borghese.

Consultate gli orari aggiornati per verificare se questa soluzione si adatta alle vostre tempistiche di viaggio: attualmente senza cambi si arriva verso le 11:15. Se avete bisogno di arrivare prima potreste dover optare per una soluzione in più passaggi, ad esempio: treno fino a stazione Anagni-Fiuggi, bus Cotral dalla stazione a Fiuggi Fonte, altro bus Cotral da Fiuggi ad Acuto. Di nuovo, verificate gli orari aggiornati.

Nota: fino alla riforma orari Cotral di gennaio 2016 la linea Roma Anagnina – Fiuggi era esercitata anche nei giorni festivi e pertanto Acuto era visitabile anche nei giorni festivi; ora non più, proprio perché nei giorni festivi questa linea è stata soppressa. In tali giorni Fiuggi rimane collegata a Roma solo con la linea per Roma Termini e con la stazione ferroviaria, quindi se avete esigenze specifiche di andare ad Acuto un giorno festivo realisticamente dovrete prima arrivare a Fiuggi e poi coprire con un taxi il pezzo mancante (circa 10 km).

Come tornare a Roma da Acuto

Come per l’andata, e sempre nei soli giorni feriali, sono disponibili corse bus Cotral dirette per Roma della stessa linea, provenienti da Fiuggi.

In alternativa, verificate con gli orari aggiornati, è possibile proseguire con la Cotral verso Fiuggi, da lì scendere alla stazione sempre con altro bus Cotral, e infine tornare a Roma in treno.

Capolinea e/o fermate principali

Le fermate d’interesse sono due. Proveniendo da Roma la prima che si incontra è all'”ex stazione”:

L’inquadratura è in direzione Fiuggi. La pensilina è presente solo in direzione Roma; in direzione Fiuggi ferma giusto di fronte. Non ci sono paline che indicano la compagnia ma questa è una fermata Cotral. Quando ci sono passato io c’erano addirittura affissi gli orari di passaggio, opera senz’altro di un’anima pia visto che nella rete Cotral trovare orari o informazioni alle fermate è di norma impossibile.

OK da qui per entrare nel centro storico dove si va? Il paese è alle vostre spalle! Prendete la strada che costeggia il fabbricato dell’ex stazione (ma stazione di cosa? di questa linea, che (purtroppo) non esiste più da decenni) a destra:

e seguitene la salita. Giunti quassù:

girate a destra e poi salite le scale a sinistra ed eccovi sul corso.

Questa era diciamo l’entrata secondaria / scorciatoia. Si può evitare questa ripida salita scendendo alla seconda (e ultima) fermata proveniendo da Roma, che è qui:

Qui dove? La fermata è indicata dalla tettoia sul lato destro, in direzione Roma;

come di consueto in direzione opposta la fermata è di fronte. Anche qui mancano paline, ma ci ho trovato di nuovo affissi gli orari di passaggio, opera senz’altro della stessa anima pia di prima.

Da qui per salire in centro vi basta seguire il Viale Roma, sempre in salita ma molto meno ripida della strada di prima.

Se scegliete questa fermata come ritorno, se volete potete naturalmente attendere seduti il vostro bus ma alzatevi qualche minuto prima o rischiate di non fare in tempo a farvi vedere e quindi di perderlo.

Collegiove (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Carsoli
  • Linea di riferimento Cotral (circolare):
    • Carsoli – Poggio Cinolfo – Collalto SabinoNespoloCollegiove – Poggio Cinolfo – Carsoli (alcune corse sono prolungate a Ricetto: in orario scolastico ci passano dopo Collegiove, in orario non scolastico ci passano tra Nespolo e Collegiove)
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Collegiove da Roma

Collegiove è servito da autolinea Cotral con partenza da Carsoli (AQ), la stessa che serve anche Collalto Sabino e Nespolo. Rimando all’articolo dedicato per i dettagli, comunque in soldoni si può arrivare a Carsoli o in treno da Roma Tiburtina o Roma Termini (a seconda dell’orario e del treno) o con altro bus Cotral in partenza da Roma Ponte Mammolo.

Attenzione che considerando una visita al più in tarda mattinata / primo pomeriggio e un ritorno di pomeriggio / sera, da Carsoli c’è solo una corsa d’andata disponibile per Collegiove e l’orario di partenza di tale corsa varia fortemente a seconda del periodo dell’anno / orario in vigore. Verificate sempre con gli orari aggiornati sul sito ufficiale, tuttavia da anni ormai le partenze d’interesse nei due orari sono sempre state queste:

  • in periodi con orario scolastico, parte alle 13:40 (!)
  • in periodi con orario non scolastico, parte alle 11:40

Come vedete sono ben due ore di differenza, che rendono quasi obbligata la scelta di programmare la visita in periodo non scolastico. In entrambi gli orari c’è comunque una corsa precedente ma per un visitatore esterno è come se non esistesse perché parte alle 6 di mattina, sempre da Carsoli.

Vale la pena ricordare che l’orario “non scolastico” in casa Cotral è in vigore non soltanto nel periodo di vacanze estive degli studenti ma anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua.

Tra i due orari cambia anche l’instradamento ma solo dopo Nespolo e solo delle corse prolungate a Ricetto: in orario scolastico ci passano dopo Collegiove, in orario non scolastico ci passano tra Nespolo e Collegiove. Perché ci interessa? Perché la corsa d’andata (per noi) è proprio una di quelle prolungate e in orario scolastico Ricetto risulta come destinazione finale quindi sulla tabella del bus potreste trovar scritto “RICETTO” anziché “COLLEGIOVE”: occorre essere preparati e saper riconoscere entrambi i casi come corse valide per Collegiove.

A proposito di tabelle, attenzione a non confondere le corse per Collegiove con quelle per Rieti, ché in alcuni orari potrebbero essere tabellate per COLLEGIOVE DEP.  o C.GIOVE DEP etc. Il deposito di Collegiove si trova sulla SP Turanense e ci passa la linea Cotral per Rieti; in alcuni orari la corsa potrebbe risultare “spezzata” al deposito di Collegiove con eventuale cambio bus/autista benché diretta comunque a Rieti, in ogni caso è una linea completamente diversa e non passa per Collegiove paese.

Un’ultima nota, per quanto riguarda l’andata, in particolare sull’interscambio: sia che abbiate scelto il treno, sia che abbiate scelto il bus per raggiungere Carsoli, noterete che i due tronconi di viaggio Roma – Carsoli e Carsoli – Collegiove sono completamente spaiati: siate preparati a dover aspettare anche più di un’ora a Carsoli prima che parta il vostro bus per Collegiove; d’altra parte se nella vostra scelta di viaggio risultano pochissimi minuti tra l’arrivo a Carsoli e la partenza per Collegiove attenzione che probabilmente la combinazione non funzionerà e perderete il bus. In breve: la nostra prima corsa d’andata disponibile non è in coincidenza con nessun’altra corsa.

Come tornare a Roma da Collegiove

L’autolinea Cotral che abbiamo preso all’andata è una circolare che ci servirà anche al ritorno. Il fatto che sia una linea circolare però è più rilevante per gli altri paesi incontrati lungo la linea, Collalto Sabino e Nespolo, meno per Collegiove perché formalmente è capolinea: anche da orario pdf, risultano corse in partenza da Collegiove per Carsoli. Come descritto nei loro articoli, la circolarità si vede a Collalto e Nespolo perché da lì risultano solo corse per Collegiove, mentre sono sempre le stesse corse che una volta giunte a Collegiove ripartono per Carsoli.

Dal punto di vista di Collegiove il fatto che la linea sia circolare si avverte solo dal fatto che al ritorno il bus non risale di nuovo né a Nespolo né a Collalto e ci mette quindi meno tempo per tornare a Carsoli di quanto ce ne ha messo all’andata. (Ci mette soprattutto meno strada. Contando la lunghezza di ritorno per il chilometraggio di distanza da Roma, Collegiove rientrerebbe nella categoria “90 km”; con la lunghezza di andata, che è quella che ho considerato perché comunque il viaggiatore è obbligato a percorrerla almeno in uno dei due versi di viaggio, appunto all’andata, rientra invece nella categoria “100 km”)

Infine per quanto riguarda gli interscambi segnalo che non funzionano un granché neanche al ritorno. Ad esempio che la corsa Cotral delle 16 da Carsoli per Roma Ponte Mammolo NON aspetta il ritorno che avete preso alle 15:30 da Collegiove: vi capiterà di vedere il bus per Roma al capolinea mentre arrivate a Carsoli dal bus preso di ritorno a Collegiove ma il tempo che il vostro faccia il giro e ci arrivi pure lui al capolinea che quello per Roma sarà già ripartito. Nel caso succeda proprio questo ricordate che c’è sempre il treno. Morale della favola: siate pronti a sfruttare – cioè studiatele prima! – entrambe le possibilità di ritorno a Roma da Carsoli, bus Cotral per Roma Ponte Mammolo e treno per Roma Tiburtina o Roma Termini.

Capolinea e/o fermate principali

L’autolinea Cotral per Collegiove (e Poggio Cinolfo, Collalto Sabino, Nespolo) da Carsoli si prende al solito capolinea di Via Roma, due minuti a piedi dalla stazione. Come descritto anche nell’articolo su Carsoli, questo, segnato solo da un’anonima pensilina senza paline né informazioni di alcun tipo, è il capolinea di tutte le linee Cotral in partenza da Carsoli:

Al capolinea di Collegiove una vecchia palina c’è:

Essendo però questo spiazzo un’area pedonale il bus non ci entra veramente: gira a sinistra facendo finta d’imboccare la provinciale per Marcetelli (magari ci arrivasse, fino a Marcetelli!!) solo per crearsi abbastanza spazio dietro di sé per fare retromarcia e iniziare il ritorno per la stessa strada dalla quale è venuto. Nello spiazzo di capolinea / area pedonale ci entra solo un po’ in retromarcia. La fermata vera e propria avviene o prima di fare la retromarcia o a retromarcia effettuata prima di ripartire… dipende anche da voi, appostatevi dove indicato dall’immagine, poi quando arriva il bus fate cenno per farvi salire.