Rieti (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Linea di riferimento:
    • Roma Tiburtina – Via Salaria – A1 (Settebagni -> Fiano) – Via Salaria – Osteria Nuova – Rieti
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 80 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei biglietti da comprare, la distanza reale può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Tiburtina

Come arrivare a Rieti da Roma

Ci sono tre modi diversi, che esamineremo uno ad uno:

  • bus: bus Cotral da Roma Tiburtina
  • bus + treno: treno regionale da Roma Tiburtina a Fara Sabina (Passo Corese) + bus Cotral da Passo Corese a Rieti
  • treno + treno: treno regionale veloce da Roma Tiburtina a Terni + treno regionale da Terni a Rieti

Notate che ad oggi non esiste una soluzione diretta di solo treno perché Rieti attualmente è l’unico capoluogo di provincia del Lazio che non è collegato a Roma da una linea diretta di treno. Le domande che seguono: “quando si farà?” e “come mai non c’è già?” andrebbero rivolte alla politica: nel tempo vari team di ingegneri hanno già fatto studi e progetti, dimostrandone la fattibilità. In altre parole, basta volerlo fare, e se non si è fatto finora è perché non lo si è voluto fare. Per chi vuole approfondire basta cercare in rete: si trovano varie discussioni informate sull’argomento.

Dopo la nota polemica, un dettaglio turistico: faccio notare come tra le rotte per gli altri capoluoghi di provincia, la strada per Rieti è forse la più bella e panoramica, per non dire spettacolare. Se vi capita un bus a due piani (è probabile!) salite su per beneficiarne ancora meglio.

bus

Ad oggi l’unica soluzione diretta (senza cambi) e per certi versi anche la più comoda sono i bus extraurbani regionali della Cotral, che partono dal capolinea di Roma Tiburtina. Per la risposta alla domanda “ma da dove esattamente?” rimando alla sezione “Capolinea e fermate” più avanti in questo articolo.

In passato la linea Cotral per Rieti seguiva due rotte distinte a seconda dell’orario della corsa: “express” via autostrada A1 o (normale) via “Borgo Quinzio”. Le corse più frequenti erano via Borgo Quinzio e ci mettevano tra i 20 e i 30 minuti in più delle corse “express” via A1.

Da fine 2016 invece gli orari sono cambiati e tutte le corse ora sono instradate via autostrada A1, in altre parole tutte le corse sono diventate “express”; anche il tratto coperto con autostrada è rimasto lo stesso: tra Settebagni e Fiano Romano.

Oltre all’instradamento è cambiato anche il numero e il cadenzamento delle corse: dopo la riforma di fine 2016 nei giorni feriali ce n’è una all’ora, con rinforzi ogni mezz’ora in fasce pendolari; in precedenza erano a intervalli più irregolari ma in compenso considerando la somma di corse normali ed express il totale di corse disponibili era superiore ad oggi.

Il minor numero di corse di oggi è stato a sua volta compensato dal potenziamento delle versioni “limitate” della linea: Rieti – Passo Corese e Rieti – Passo Corese – Monterotondo FS, pensate sia per favorire l’interscambio bus+treno che per coprire i tratti di strada non più battuti dall’attuale linea Roma – Rieti, proprio perché non ha più corse che seguono il vecchio percorso “non-express” senza autostrada. I tratti in questione sono appunto la parte di Borgo Quinzio e la Salaria tra Passo Corese e Monterotondo.

bus + treno

Nei giorni festivi il collegamento bus da Roma Tiburtina senza cambi è attivo ma le corse sono molto poche. Nei vuoti di orario di queste corse per viaggiare da Roma a Rieti si è praticamente obbligati ad usare l’interscambio bus-treno e a… risparmiare, finché è in vigore la convenzione promozionale che permette di pagare solo uno dei due biglietti necessari per verso di percorrenza. I dettagli li trovate sul sito della Cotral nella sezione “Orari”, cercate il logo “Bus + Treno” Collegamenti tra Rieti e Roma nei giorni festivi.

Questa soluzione funziona ancora meglio nei giorni feriali, anche se non c’è nessun incentivo tariffario, perché le corse a disposizione sono ovviamente di più, almeno quante quelle dell’autolinea Roma – Rieti.

Si parte sempre da Roma Tiburtina ma stavolta dalla stazione ferroviaria, e si prende il treno regionale per “Fara Sabina”. Lì si scende, si attraversano un paio di piazzali e di strade e si arriva al capolinea Cotral adiacente che prende il nome dal luogo che propriamente è “Passo Corese”, non ottimisticamente “Fara Sabina” (il centro storico è a più di 10 km) come fa Trenitalia… beh Passo Corese è comunque frazione di Fara Sabina.

Dal capolinea di Passo Corese cambio con bus Cotral per Rieti, che possono partire da Passo Corese come capolinea o provenire da Monterotondo FS a seconda dell’orario e della corsa specifica.

Per maggiori dettagli su Passo Corese rimando all’articolo dedicato.

Personalmente ho usato più volte questa modalità per viaggiare non “più comodo” ma “più tranquillo” visto che i bus tra Passo Corese e Rieti sono decisamente più scarichi di quelli da/per Roma.

treno + treno

Si parte sempre da Roma Tiburtina, stazione ferroviaria, ma stavolta tocca prendere il treno regionale veloce per Terni, non il regionale per Fara Sabina. A Terni si cambia con il treno per L’Aquila, che ferma anche a Rieti.

NB 1) Il tempo di slargo è abbastanza stretto per cui conviene fare il biglietto completo a Roma anziché un pezzo a Roma e un pezzo a Terni.

NB 2) attualmente la linea Terni – Rieti – L’Aquila è non elettrificata (trazione diesel!) e a binario unico.

NB 3) in orario estivo la linea Terni – Rieti – L’Aquila tende ad essere soppressa e sostituita da servizio bus sostitutivo, per complicare ancora di più le cose. Quest’anno c’era la scusa di interventi infrastrutturali ma in genere il vero motivo è il risparmio: se i passeggeri sono pochi costa molto meno mandare un bus che un treno.

confronto soluzioni

Parliamo di tempi di percorrenza:

  • con l’autolinea da Roma Tiburtina, senza cambi, il tempo di percorrenza stimato da Roma a Rieti è di 1h 30m: consiglio di calcolare questo tempo se a Rieti dovete cambiare con altro bus per altra località, anche se spesso il bus riesce ad arrivare in anticipo, a volte anche di un quarto d’ora. Faccio un esempio: per essere a Rieti alle 10 va bene il bus in partenza da Roma alle 8:25, che arriverà probabilmente tra le 9:45 e le 9:55
  • con la soluzione ibrida bus + treno il tempo è distribuito più o meno in 1h di bus tra Rieti e Passo Corese + 40 min. tra Passo Corese (cioè Fara Sabina FS) e Roma Tiburtina
  • con la soluzione treno + treno il tempo minimo è 1h 45 minuti distribuito più o meno metà e metà tra le due tratte, nonostante la tratta Terni – Rieti sia più breve – questo perché il treno regionale veloce da Roma viaggia sulla direttissima fino ad Orte coprendo 80 km in poco più di mezz’ora (150 km/h di punta) mentre l’altro deve fare i conti con un tracciato molto meno lineare; non è una questione di trazione diesel vs elettrica: i diesel di oggi in coppia riescono comunque a fare 150 all’ora

… e di costi (prezzi a Ottobre 2017):

  • bus: 4,50 €
  • bus + treno: in convenzione 2,60 € all’andata (Roma->Passo Corese) e 3,40 € al ritorno (Rieti -> Passo Corese); senza convenzione la somma dei due cioè 6,00 €
  • treno + treno: 8,20 €

Come tornare a Roma da Rieti

Tutte’e tre le soluzioni descritte per l’andata valgono anche per il ritorno.

Capolinea e/o fermate principali

Nel tempo il punto di partenza dei Cotral da Roma Tiburtina è cambiato più volte. C’è stato un periodo in cui stava dentro l’autostazione internazionale “Tibus” dove Cotral aveva a disposizione gli stalli dal 7 al 10. Attualmente invece è tornato fuori dall’autostazione dunque qui:

Servirebbe una foto più chiara comunque la banchina di partenza per Rieti (e anche Monterotondo) è nascosta dal bus Marozzi in primo piano, mentre quella a fianco a destra più vicina al prefabbricato bianco “Cotral” è sempre Cotral ma per le corse verso Palombara Sabina.

La banchina di arrivo (di ritorno da Rieti) invece non c’è perché coincide con questa fermata atac:

Quest’altro piazzale invece è usato come area di sosta fuori servizio, non si parte né si arriva qui:

Al gabbiotto prefabbricato Cotral potete eventualmente chiedere informazioni e ci sono pure avvisi e orari affissi – è più comodo consultare quelli sul sito ufficiale – ma non troverete biglietti. I biglietti fateli alle edicole/tabaccherie in stazione metro, ce ne sono almeno 3 che vendono biglietti Cotral: uscendo dai tornelli metro subito a destra; uscendo dai tornelli della metro scale davanti e prima edicola a sinistra (rossa); edicola fronte capolinea atac.

Passiamo a Rieti. A parte il capolinea, di fermate ce ne sono da notare tre venendo da Roma e altre tre ripartendo da Rieti. Non sono corrispondenti nel senso che non sono l’andata di fronte al ritorno sulla stessa strada ma anzi sono su strade completamente diverse. Questo perché in pratica i bus venendo da Roma (Sud) girano attorno alle mura (semicerchio destro) per arrivare al capolinea, e poi ripartendo girano sempre attorno alle mura ma dall’altra parte (semicerchio sinistro) fino a ritornare a Sud all’imbocco della Salaria.

Andando per ordine venendo da Roma la prima fermata significativa è a, guarda caso, “Porta Romana”, ancora fuori le mura:

C’è una palina ma il segnaposto più inconfondibile è l’indicazione stradale vecchio stile per Cascia.

Poco dopo c’è “Piazza Cavour”; nell’inquadratura mostro la fermata Cotral – notate la palina come segnaposto…

… ma la vera piazza è alle spalle: in questa piazza c’è il capolinea dei bus urbani (ASM Rieti). Vi serviranno soprattutto se vorrete visitare anche le frazioni di Rieti:

La prossima è l’ultima fermata prima del capolinea, siamo nei pressi di “Porta d’Arci”:

Arriviamo infine al capolinea, che è attaccato alla stazione ferroviaria. Google non ci è entrata proprio dentro perché il transito è riservato ai mezzi di servizio, però abbiamo una foto di spalle:

Ripartendo invece, la prima fermata è qui:

La seconda qui, al Mc Donald (alle spalle):

Infine, prima di imboccare di nuovo la Salaria:

Quest’ultima fermata è su “via Sacchetti Sassetti”. Se consultate l’orario Cotral di Rieti in formato pdf vedrete elencate due fermate: una è il capolinea alla stazione “Staz.FS v.le Morroni”, l’altra è “via Sacchetti Sassetti”. Da tool “Percorso e tariffe” e da app noterete che per non poche corse la destinazione finale è “via Sacchetti Sassetti”, non “v.le Morroni”: significa che i bus una volta arrivati al capolinea della stazione, pur avendo scaricato gran parte dei passeggeri, proseguono in servizio fino a via Sacchetti Sassetti di fatto completando il giro attorno alle mura e solo allora finiscono la corsa tornando o al deposito o al capolinea. Questo “prolungamento” a Sacchetti Sassetti probabilmente è stato pensato per agevolare i passeggeri che da fuori devono andare nella metà occidentale del centro storico di Rieti, che altrimenti dovrebbero andare a piedi dalla stazione o cambiare / attendere il bus urbano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...