Subiaco (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno (ma giusto per sicurezza, Tivoli)
  • Linee di riferimento:
    • Roma Ponte Mammolo – A24 – Mandela FS – Subiaco
    • Roma Ponte Mammolo – A24 – Tivoli – Vicovaro – Mandela FS – Subiaco
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 60 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei biglietti da comprare, la distanza reale può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Ponte Mammolo

Come arrivare a Subiaco da Roma

Come anticipato sopra, ci sono due “varianti” della linea Roma – Subiaco: una che prende l’autostrada fino all’uscita “Vicovaro-Mandela”, decisamente più veloce, e un’altra che invece esce dall’autostrada a Tivoli e poi segue tutta la Tiburtina. A seconda dell’orario le corse fanno uno o l’altro percorso: controllate sempre le tabelle ufficiali.

La versione autostradale fino a Mandela è una delle linee Cotral su cui può capitare di viaggiare su bus a due piani.

Come tornare a Roma da Subiaco

L’unica accortezza è nei giorni festivi: troverete che ci sono molte meno corse di ritorno per Roma rispetto all’andata. Ma c’è un trucco: le corse che da tabella finiscono a Tivoli, in realtà dopo pochi minuti di pausa ripartono per Roma. Quindi per esempio la corsa delle 14 da Subiaco nei giorni festivi, che formalmente è per Tivoli, arriva effettivamente fino al capolinea di Tivoli, ma riparte pochi minuti dopo per Roma Ponte Mammolo (Via Tiburtina). I passeggeri diretti a Roma possono restare tranquillamente a bordo. Aggiornamento 2016: la particolarità descritta sopra non c’è più, le corse per Roma risultano come corse per Roma: seguono la Tiburtina fino a Tivoli dopodiché imboccano l’autostrada.

Capolinea e/o fermate principali

Google Maps non è passata per il capolinea, quindi carico io una foto:

capolinea Subiaco

Come vedete il capolinea è organizzato in svariate banchine. La numero 1 è la banchina da/per Roma. La foto è di prima che venissero installate le pensiline nuove, turistiche e numerate.

Nel piazzale gemello (non visibile, a destra nelle foto) nei giorni feriali c’è un mercatino che spesso sconfina in parte anche sul piazzale del capolinea.

La rocca che si vede in cima, con l’orologio, è la Rocca Abbaziale, detta anche Rocca dei Borgia. E’ visitabile, ma per arrivarci dovrete andare a piedi, gambe in spalla.

Ci sono poche altre fermate all’interno della città: piazza Sant’Andrea, piazza del Campo, piazza della Repubblica. Nessuna di queste è servita dalla linea per Tivoli e Roma, né in generale da nessuna delle linee che risale la Sublacense verso nord. Per Piazza Sant’Andrea e Piazza del Campo ci passano per esempio le linee dirette a Fiuggi e Vallepietra. Per Piazza della Repubblica ci passa la linea diretta a Cervara.

piazza Sant’Andrea:

piazza del Campo (bus appena ripartito):

piazza della Repubblica:

per i Monasteri…

O andate a piedi (3 km S. Scolastica, 5 km S. Benedetto), o prendete la linea Subiaco – Vallepietra, che passa ogni 4 – 5 ore. Non scherzo.

Se ciò vi sembra assurdo come lo sembra a me, fate sentire la vostra voce… a chi, non lo so, ma tanto è abbastanza inutile protestare per queste cose a meno di non avere i numeri cioè un esercito di utenti che hanno le stesse esigenze.

Destinazioni sbloccate

Una volta raggiunta Subiaco, si “sbloccano” tutta una serie di località della “Valle dell’Aniene”.

Esse sono raggiungibili con le seguenti linee Cotral:

Bagni pubblici

Ce n’è uno al capolinea Cotral, che una volta era libero, ma ora è chiuso a chiave e chi custodisce le chiavi è il baretto a fianco. Naturalmente quando è chiuso il bar il bagno ve lo scordate, per esempio la domenica pomeriggio.

Ce n’è un altro in cima al paese, qui, quella porticina sulla destra al centro dell’immagine:

ma l’ultima volta che sono passato (natale 2015) dovevano essersi rotte delle tubature perché per terra era un lago d’acqua inagibile – meno male che era acqua.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...