Archivio mensile:febbraio 2016

Fiuggi (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Gestore servizio di trasporto pubblico urbano: Ago Uno srl
  • Linee di riferimento Cotral:
    • Roma Termini – A1 – SS155r – Fiuggi (Fonte) (corsa diretta senza fermate)
    • Anagni-Fiuggi FSFiuggi (Fonte)
    • Subiaco – Affile – Arcinazzo Romano – Altipiani di Arcinazzo – Fiuggi (Città)Fiuggi (Fonte)
    • Roma Anagnina – […] – Palestrina – Cave – Genazzano – La Forma – Acuto – Fiuggi (Fonte)
    • Fiuggi (Fonte) – Alatri – Frosinone scalo
  • Frequenza complessiva: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 90 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Termini, Roma Anagnina

Come arrivare a Fiuggi da Roma

C’era una volta il “trenino” della ferrovia concessa Roma – Fiuggi – Alatri – Frosinone, carico di storia e traversìe. Una linea ferroviaria che avrebbe meritato un destino migliore dell’amaro declino conosciuto e della probabile ancor più amara e sempre più prossima fine definitiva.

Il trenino extraurbano non esiste ormai più da decenni: l’ultimo tratto rimasto (inizio 2016) è quello urbano Roma Termini – Giardinetti, ops, – Parco di Centocelle.

Tutto questo non vuol dire che Fiuggi è irraggiungibile da decenni, tutt’altro. Ho solo sentito il dovere morale di ricordare il trenino per una serie di motivi:

  • una delle linee Cotral di collegamento tra Fiuggi e Roma, quella per Roma Anagnina, ricalca in gran parte il percorso di quella ferrovia. In alcuni tratti si vedono addirittura affiorare le rotaie. Transitando sulla Casilina a valle del comune di Colonna, i bus costeggiano una stazione-museo dedicata alla ferrovia.
  • l’edificio del capolinea Cotral / bus urbani a Fiuggi Fonte, altro non è se non il fabbricato dell’ormai ex stazione ferroviaria di quella linea
  • negli orari Cotral quel capolinea è chiamato testualmente “P.le 23 Giugno /ex Stazione”: non nuoce sapere quella “stazione” di quale linea facesse parte
  • anche la linea Cotral Fiuggi – Alatri – Frosinone ricalca in massima parte il percorso dell’ex ferrovia. In alcuni tratti sono rimasti i pali elettrici, e ci sono svariati edifici di stazioni ormai abbandonate che sono ancora lì, e ancor oggi fanno da segnaposto per il trasporto pubblico, ora solo su gomma
  • un po’ di memoria storica in generale, fa bene: è una difesa immunitaria per la mente, contro i fumi dei roboanti proclami in materia che ogni tanto si affacciano dai mezzi d’informazione. La storia ci rende un po’ più smaliziati e lesti a leggere tra le righe del fumo negli occhi: aiuta a renderci conto che dopotutto, dietro gli specchietti per allodole, potrebbe nascondersi l’ennesima sola in arrivo. Quando dalla storia scopriamo che “uh guarda un tempo c’era questo treno, c’era questo bus, questa linea, questo collegamento… poi è stato soppresso, soppresso, soppressa, soppresso…” grazie a queste soppressate storiche (di utenti) ci rendiamo conto che ciò che abbiamo a disposizione oggi non è scontato così come non è detto che un domani ci sarà ancora. Una connotazione effimera che dà al tpl italiano una tonalità “umana” e tragica.

Detto questo, torniamo al dunque. Come arrivo a Fiuggi da Roma?

Di modi oggi ce ne sono tanti; la prima cosa da mettere in chiaro però è che quasi tutti portano a Fiuggi Fonte, che è la parte “nuova” a valle, con gli alberghi, le acque, il parco etc.

Fiuggi conserva ancora la sua parte antica a monte, un borgo medievale che unito alle espansioni più recenti viene indicato come “Fiuggi Città“. In altre parole: “Fiuggi Fonte” = a valle, “Fiuggi Città” = a monte.

Chi è interessato alla visita del borgo può comunque utilizzare il servizio di trasporto pubblico urbano: tra le linee a disposizione la principale è proprio quella che collega l’ex stazione (capolinea Cotral) alla parte “alta” della città. Ciò detto, nessuno vieta di salire/scendere a piedi, dopotutto non è una scalata in montagna, solo una passeggiata in salita dentro una città – no non ci sono tratti di campagna scoperta tra Fonte e Città: il tessuto urbano è continuo nello spazio dei numeri reali (esagero).

Arrivando finalmente al sodo, i metodi oggi a disposizione per raggiungere Fiuggi da Roma sono i seguenti, li elenco dal più facile al più difficile (la distanza da Roma che ho considerato, 90 km, è quella della soluzione 1.):

  1. bus Cotral (linea diretta) da Roma Termini [1h 05m, €5,00]
    • corsa “diretta” in casa Cotral significa che non vengono effettuate fermate di sorta lungo tutto il tragitto, né in salita né in discesa. Siete avvisati.
    • “da Roma Termini” sì, ma da dove? Non fatevi fregare dal tool Pianifica Viaggio, secondo cui c’è una fermata in mezzo a piazza dei Cinquecento andando verso Viale Einaudi. La fermata c’è, ma non vale per questa linea, che appunto è diretta: questa fermata è per la linea Fiumicino Aeroporto – Roma Tiburtina. Il capolinea della linea per Fiuggi è a Via Giolitti, all’altezza tra via Gioberti e via Cattaneo (vedere oltre sezione capolinea e fermate)
    • in periodo estivo questa linea ha una corsa aggiuntiva alle 8:30 di mattina da Roma Termini; in periodo invernale la prima corsa da Termini è alle 10:00
  2. bus Cotral da Roma Anagnina [1h 45m, €4,50]
    • questa è una linea normale con fermate lungo il percorso (via Casilina, SS 155)
    • non dovrete cambiare mezzo ma ovviamente questa soluzione richiede più tempo di viaggio della linea “diretta”
    • non ci sono particolari vantaggi con questa soluzione e almeno finora non l’ho mai utilizzata, preferendo la 1 o la 3. Per chi parte prima e vuole arrivare prima conviene la soluzione seguente.
  3. treno regionale da Roma Termini per “Anagni-Fiuggi”, poi dalla stazione bus Cotral per Fiuggi Fonte [48m treno + 22m bus = 1h 10m; €4,00 + €2,20 = €6,20]
    • uscito dalla porta il treno rientra dalla finestra? Non proprio, nel senso che quest’altro treno non c’entra nulla, è la linea regionale FL6 per Frosinone – Cassino. Ciò che confonde è il nome, dovrebbe chiamarsi “Anagni” e basta, anche perché è nel territorio del comune di Anagni, o al massimo “Anagni – Gavignano”.
    • Gli orari Cotral di questa linea risultano sia nel pdf di Fiuggi che in quello di Anagni. Questa soluzione richiede un cambio, treno+bus. Attenzione a consultare gli orari perché non tutti i treni hanno un bus in coincidenza e viceversa.
    • Per i tempi di riferimento ho considerato il treno delle 7:42 da Roma Termini e il bus delle 8:30 da Anagni FS
  4. treno regionale da Roma Termini per Frosinone, poi dalla stazione bus Cotral per Fiuggi Fonte (via Alatri) [2h circa, €5,00 + €2,80]
    • altra soluzione non particolarmente consigliata, specie per i tempi
    • comunque da tenere a mente, anche come possibilità per il ritorno
  5. bus Cotral da Roma Ponte Mammolo a Subiaco, poi altro bus Cotral da Subiaco a Fiuggi [2h circa, €3,90 + €2,20 = €6,10]
    • non è la soluzione più pratica, ma è senz’altro la più “romantica” e spettacolare, per i paesaggi che vi farà ammirare. Sono tanto belli che si apprezzano anche in giornate di cielo coperto – almeno io la penso così
    • io stesso la prima volta che sono arrivato a Fiuggi (e tornato da) è stato con questa soluzione
    • a parte la rotta panoramica, con questa soluzione c’è il bonus che la linea entra in Fiuggi dall’alto, dalle montagne, e quindi fa fermata a Fiuggi Città, prima di scendere a Fiuggi Fonte a fare capolinea. Se andate a Fiuggi per visitare il borgo, è un vantaggio non da poco
    • corse consigliate: 8:45 da Roma Ponte Mammolo, 10:00 da Subiaco

Come tornare a Roma da Fiuggi

Anche per il ritorno c’è l’imbarazzo della scelta, orari ed esigenze permettendo. Ognuna delle soluzioni che ho citato per l’andata può essere usata anche per il ritorno ma chiaramente non tutte sono disponibili a ogni ora del giorno: consultate gli orari ufficiali. Specie nei festivi, le corse disponibili sono molte di meno e alcune linee non circolano proprio, come la Roma Anagnina – Fiuggi, per effetto della riforma orari 7/1/2016.

Capolinea e/o fermate principali

Andiamo alla fonte, letteralmente: questo è il capolinea bus (Cotral e urbani) di Fiuggi Fonte, davanti al fabbricato storico dell’ex stazione ferroviaria.

Da dove si prende il Cotral a Termini (Via Giovanni Giolitti):

Tra Fiuggi Fonte e Fiuggi Città i bus (urbani e pochi Cotral) percorrono il viale alberato con i tornanti. Per chi sale / scende a piedi il consiglio è di tagliare un bel pezzo di strada prendendo la “Via Vecchia di Fiuggi” – io stesso ho fatto così.

Se arrivate da Subiaco, questa è la fermata più vicina al borgo medievale, in largo Carlo Rengo:

Sempre a Fiuggi Città, in questa piazza, Piazzale Leonardo D’Anticoli, c’è la fermata dei bus urbani nonché molto probabilmente (ma non l’ho verificato di persona) delle poche corse Cotral tra Fiuggi e Frosinone o Trivigliano/Torre Cajetani, Alatri, che partono/arrivano a Fiuggi Città.

Qui siamo proprio sotto il Grand Hotel. Per salire in piazza ci sono delle scalette, non serve fare il giro.

NB Piazzale Leonardo D’Anticoli, da non confondere con Piazzale Lucarelli D’Anticoli che sta a Fiuggi Fonte. Quasi come un dispetto negli orari pdf Cotral la fermata è indicata come “p.le L.D’Anticoli”! Ma sarà Leonardo o Lucarelli?? Io al tempo il dubbio ce l’ho avuto sul serio e ho dovuto trovare la risposta da solo sul campo: è Leonardo…

Bagni pubblici

Ce n’è almeno uno, al capolinea di Fiuggi Fonte (a valle, ex stazione)

Annunci

Bassano in Teverina (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Modalità di transito bus: cappio
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Orte scalo o Viterbo
  • Linee di riferimento:
    • Orte FSOrte – Bassano in Teverina – Bomarzo – Viterbo
    • Orte FS – Orte – Bassano in TeverinaSoriano nel Cimino (- Viterbo)
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 90 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Termini, Roma Tiburtina via Orte oppure Roma Saxa Rubra via Viterbo

Come arrivare a Bassano in Teverina da Roma

Bassano in Teverina (da non confondere con Bassano Romano, sempre in provincia di Viterbo) è servita da due diverse linee Cotral che collegano Orte a Viterbo e/o Soriano nel Cimino. Come per Vasanello, poiché Bassano in Teverina è più vicina a Orte che a Viterbo il consiglio è arrivare prima in treno a Orte (vedere relativo articolo) e da lì cambiare con una corsa Cotral per Bassano in Teverina.

Ci sono varie combinazioni possibili, consultate gli orari ufficiali per trovare quella che fa per voi.

Come tornare a Roma da Bassano in Teverina

Quanto detto per l’andata si applica anche al ritorno, il nodo di scambio più vicino è sempre Orte. Nulla vi vieta però di combinare Bassano in Teverina con un’altra località dei dintorni oppure di ritornare per il nodo di scambio opposto cioè tornare via Viterbo se siete arrivati da Orte, o viceversa.

Capolinea e/o fermate principali

“Modalità di transito bus: cappio” significa che per via dei sensi unici in vigore, o per altre restrizioni di viabilità, il tragitto che fa il bus per servire le fermate centrali di riferimento è lo stesso in entrambe le direzioni della linea; disegnando il percorso assomiglia a un anello più o meno largo o stretto o irregolare a seconda dei casi, in breve e in gergo: cappio. Nel caso di Bassano in Teverina il cappio è fatto così: via Ortana, via Cesare Battisti, via XXV Aprile, via Ortana.

Ci sono due fermate servite da tutte le corse da/per Orte, da/per Viterbo/Soriano, e sono entrambe su via Cesare Battisti. La prima è all’inizio, proprio all’imbocco dalla provinciale:

Nella foto Google Maps si vede una classica palina Cotral come segnaposto. Oggi invece c’è una palina molto più grande montata dal comune, di colore grigio, che reca perfino gli orari di passaggio dei bus Cotral! Lo stesso modello di palina “potenziata” c’è anche alla seconda fermata, più giù poco prima che il bus giri per via XXV Aprile. L’immagine Google ci testimonia che nel 2011 non c’era neanche la classica palina Cotral mentre oggi c’è invece quella del comune:

Quando sono passato l’ultima volta (estate 2015) gli orari su queste “paline del comune” erano aggiornati; nel frattempo però c’è stata una riforma di orari in casa Cotral (7 gennaio 2016) per cui non si sa mai, il consiglio previdente è di appuntarvene una copia aggiornata e portarla con voi senza contare esclusivamente sulle paline.

Ecco la foto di una di queste paline comunali:

Bassano in Teverina palina comunale

Sottolineo che quanto a paline il caso di Bassano in Teverina è più unico che raro in tutta la rete Cotral, ma in senso molto positivo. A memoria da nessun’altra parte sono indicati così chiaramente e stabilimente gli orari di passaggio; “stabilmente” nel senso che fanno parte proprio dell’impianto, mentre in altri casi può capitare di trovarli stampati su fogli di carta imbustati, affissi o legati di fortuna alla palina.

Secondo gli orari pdf alcune corse si avvicinano ancora di più al centro storico arrivando e facendo fermata in “p.zza Libertà”. Se ci arrivano effettivamente non l’ho ancora potuto verificare di persona, pubblicherò aggiornamento in merito quando lo farò. Devo dire che sono un po’ scettico perché secondo i canoni dell’ultima moda tpl sembra che sia più “in” allontanare i bus dal centro più che avvicinarli. Vedi Ischia di Castro (VT), Roccantica (RI), Genzano di Roma (RM)… In ogni caso ecco la piazza in questione:

Vasanello (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Modalità di transito bus: passante
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Orte scalo o Viterbo
  • Linea di riferimento:
    • Orte FSOrte – Vasanello – Soriano nel Cimino (- Viterbo)
    • Orte FS – Orte – Vasanello – Vignanello – Vallerano – Canepina – Viterbo
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 90 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Termini, Roma Tiburtina via Orte oppure Roma Saxa Rubra via Viterbo

Come arrivare a Vasanello da Roma

Vasanello è servita da due diverse linee Cotral che collegano Orte a Viterbo. Poiché Vasanello è più vicina a Orte che a Viterbo il consiglio è arrivare prima in treno a Orte (vedere relativo articolo) e da lì cambiare con una corsa Cotral per Vasanello.

Ci sono varie combinazioni possibili, consultate gli orari ufficiali per trovare quella che fa per voi.

Come tornare a Roma da Vasanello

Quanto detto per l’andata si applica anche al ritorno, il nodo di scambio più vicino è sempre Orte. Nulla vi vieta però di combinare Vasanello con un’altra località dei dintorni oppure di ritornare per il nodo di scambio opposto.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale, “p.zza della Repubblica”, è quella dove si affaccia il castello. Il punto preciso di fermata non è segnato da alcunché ma grossomodo è proprio al centro, sul cocuzzolo, della curva a forma di montagna che assume la strada provinciale passando nel centro storico. Guardate la cartina stradale e capirete cosa intendo. Secondo quest’analogia il “corpo” della montagna sarebbe costituito dal giardino pubblico.

In direzione Orte, il punto di fermata è più o meno qui, sulla destra, prima delle strisce:

In direzione Soriano / Vignanello / Canepina / Viterbo è nell’altro verso, un po’ più in qua:

Questa è la fermata principale; ce ne stanno un altro paio degne di nota e a differenza della principale hanno la palina e a volte anche la pensilina. Guardate per esempio questa, inquadrata in direzione Orte: sullo sfondo si vede il castello.

La fermata precedente ancora, inquadrata sempre in direzione Orte, è qui:

Invece la fermata successiva alla principale, ancora e sempre inquadrata in direzione Orte, è qui:

Fumone (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 3
  • Prerequisito: Alatri
  • Linee di riferimento Cotral:
    • [A] Guarcino – Alatri – FumoneFiuggi
    • [R1] AlatriFumone – Ferentino – Frosinone FS
    • [R2] Fumone Alatri (ospedale)
  • Frequenza: rara
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Termini

Come arrivare a Fumone da Roma

C’è solo una possibilità, con i seguenti passaggi:

  1. treno regionale da Roma Termini per Frosinone: sceglietene uno che vi faccia arrivare in tempo per prendere, dalla stazione di Frosinone:
  2. bus Cotral delle 9:30 oppure massimo ore 10:00 per Alatri – Fiuggi. Scendete ad Alatri mezz’ora dopo.
  3. passate il tempo per un’oretta o mezz’oretta ad Alatri
  4. sempre ad Alatri siate pronti alla fermata alle ore 11 e rotti quando transita l’unica corsa diretta a Fumone di mattina, che è partita alle 10:55 da Guarcino, diretta a Fiuggi
  5. eccoci arrivati a Fumone, con i mezzi pubblici!

Quando ci sono andato io, il bus per Fumone portava ancora la tabella della corsa precedente cioè “FERENTINO – GUARCINO” ma essendo preparato non mi sono fatto fregare. Tra l’altro è arrivato appaiato a un’altra corsa Frosinone – Alatri – Fiuggi, se non avessi puntato su un cambio con del tempo sufficiente ad Alatri, probabilmente l’avrei perso. Quella volta il Frosinone – Fiuggi era davanti quindi in teoria sarebbe stato possibile scendere e prendere quello dietro, ma se quello dietro non si fosse fermato, superando l’altro? O se quello per Fumone fosse stato davanti? Appunto.

Come tornare a Roma da Fumone

Se di andate ce n’è solo una a disposizione, di ritorni ce ne sono ben due (!) ma io punterei sul primo e lascerei il secondo come riserva, non si sa mai.

Prima possibilità: ritorno per Ferentino – Frosinone scalo delle 14:20 – 14:30 (consultate gli orari ufficiali). Questa non ripassa per Alatri perché proviene da Alatri. E’ anzi comoda perché vi porta direttamente alla stazione di Frosinone, da cui potrete riprendere il treno per tornare a Roma.

Seconda e ultima possibilità: ritorno per Alatri (Ospedale) delle 15:35 (consultate gli orari ufficiali). Da lì dovrete cambiare con altro Cotral per raggiungere Frosinone scalo.

Capolinea e/o fermate principali

Ce n’è una sola d’interesse per noi, a piazza di Porta Romana, che è giusto l’ingresso al borgo.

Non c’è alcuna segnaletica e non c’è un punto di fermata prestabilito, ogni autista fa manovra come viene al momento. C’è chi punta il muso contro il negozio di souvenirs e poi fa retromarcia, chi va più avanti e poi fa retromarcia puntando il retrotreno contro il negozio di souvenirs… Comunque basta che vi facciate vedere e chiediate di salire. Di sicuro il bus una volta arrivato non potrà schizzare via perché dovrà fare manovra e rigirarsi prima di scendere da dov’è salito. Quindi potete anche fargli fare manovra in santa pace senza corrergli dietro.

Questa sarebbe la visuale dell’autista appena giunto in cima, prima di entrare nel piazzale a fare manovra e fermata:

Visuale opposta, il bus ridiscende sempre di qua:

Ed ecco una foto, per chi “se non lo vedo non ci credo” e anche per memoria storica quando un giorno qui i mezzi pubblici non ci arriveranno più. E’ una battuta, ma purtroppo solo per metà. La storia recente dice che il trasporto pubblico nel Lazio (ma anche altrove in Italia) invece di espandersi tende a contrarsi, per via di tagli, tagli, tagli… sigh

Fumone Cotral

Paliano (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: Corsi & Pampanelli
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Colleferro FS
  • Linee di riferimento Cotral:
    • Colleferro – Colleferro FS – PalianoPiglio
    • (Piglio – Paliano – Genazzano)
    • (Colleferro – Paliano – Genazzano)
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 80 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Termini

Come arrivare a Paliano da Roma

Occorre prima prendere uno dei treni regionali da Roma Termini per Frosinone o Cassino che fermano anche a Colleferro, poi dal piazzale davanti la stazione cambio con bus Cotral per Paliano / Piglio via Paliano. Consultate gli orari sia dei treni che dei bus per trovare la soluzione più comoda per voi, ci sono varie possibilità durante l’arco della giornata.

Come tornare a Roma da Paliano

Seguendo il percorso inverso all’andata, occorre prendere prima un bus Cotral per Colleferro scalo e poi da lì il primo regionale per Roma Termini che passa.

Capolinea e/o fermate principali

Nel caso di Paliano la “difficoltà” maggiore, nel senso di “situazione di non immediata comprensione”, non è costituita né dal viaggio di andata né da quello di ritorno, bensì dalle fermate.

I bus passano e fermano lungo il viale panoramico che delimita il borgo ed è uno dei tratti più caratteristici di Paliano. Questo viale ha vari nomi a seconda del tratto: Viale dei Bastioni, Viale Umberto I… ma il punto fondamentale è che è doppio! C’è un viale diciamo “superiore”, che passa sopra le mura e un altro viale “inferiore” parallelo che costeggia le stesse mura sotto. L’altro punto fondamentale è che questi due viali sono entrambi a senso unico, opposti tra loro: sul viale superiore si viaggia da Est ad Ovest; sul viale inferiore, da Ovest ad Est. Lo sdoppiamento c’è “solo” nel tratto tra “Porta Sabauda” e “Porta Romana” cioè in pratica lungo tutto il centro storico; al di fuori di questo tratto i due viali si riuniscono. Ci sono dei punti (almeno uno) in cui i due viali sono collegati, per i pedoni, con delle scale, quindi non è necessario percorrere tutto un viale in lungo per passare a quello parallelo.

OK a questo punto, in riferimento alla nostra linea Cotral principale, attribuiamo le due destinazioni a ciascun viale; e cerchiamo di mettere qualche immagine sennò non si capisce più nulla!

Dunque:

  • sul viale superiore transitano i bus provenienti da Piglio e diretti a Colleferro.
    • negli orari pdf, ultima versione, la fermata pubblicata si chiama “C.so V.Emanuele”, ed è una denominazione approssimativa perché i bus non passano per C.so V. Emanuele (centro storico) bensì fanno fermata sul viale che ci scorre parallelo.
  • sul viale inferiore transitano i bus provenienti da Colleferro e diretti a Piglio.
    • Negli orari pdf, ultima versione, la fermata pubblicata si chiama “v.le Umberto I” ed è una denomazione sbagliata perché il viale si chiama Via Fratelli Bequinot mentre Viale Umberto I è il nome di uno dei tratti del viale superiore!

Sul viale superiore la prima fermata è qui, su Piazzale dei 17 Martiri (non segnata):

La successiva è qui, sulla destra. Questa fermata la palina ce l’ha ma nell’immagine Google Maps non si vede perché è nascosta dai camion del mercato:

Carico po’ di foto che si vede meglio:

Paliano fermata viale superiore Paliano fermata viale superiore 2 Paliano fermata viale superiore particolare

Allora, la palina è posta in corrispondenza del civico 13, all’11 c’è un ristorante-pizzeria. Qualche passo più su ci sono delle panchine, potete aspettare lì il vostro bus, tanto lo vedrete arrivare a distanza e potrete alzarvi per tempo.

Il viale inferiore è molto meno entusiasmante del superiore, comunque la fermata è più o meno qui, la segnaletica in questo caso sono delle piazzole BUS a terra:

Non confondetevi con la pensilina più avanti sulla sinistra, perché quello è il capolinea dei bus urbani della C&P. Nel caso di Paliano (a differenza di altri casi per es. Anagni) nessuna linea urbana porta alla stazione ferroviara, quindi per un visitatore esterno sono praticamente inservibili.

Foto più aggiornata del viale inferiore, vista dal viale superiore, con due bus accodati alla fermata:

Paliano fermata viale inferiore

Come se non fosse già abbastanza complicato, le corse che sono dirette a Paliano come capolinea rimischiano le carte. Per es. Colleferro – Paliano – Piglio delle 10:25 entra in Paliano da Porta Romana e transita sul viale inferiore, proseguendo per Piglio, e fin qui tutto regolare. Ma Colleferro – Paliano delle 9:00 entra in Paliano per Porta Sabauda e transita sul viale superiore! (da lì probabilmente riparte subito alle 9:20 per Genazzano)

Infine, in occasione di alcuni eventi il viale superiore viene chiuso al traffico diventando isola pedonale con stand etc.; in questi casi il traffico – inclusi i bus Cotral – è dirottato lungo il viale inferiore che per l’occasione diventa a doppio senso di marcia. In questi casi il consiglio è chiedere lumi alla prima pattuglia di vigili urbani o polizia locale che vedete; se non lo sanno loro dov’è stata spostata la vostra fermata non lo sa nessuno.

Non prendete l’eventualità tanto alla leggera perché tra una corsa sospesa e un’altra deviata a lungo andare rischiate di rimanere a piedi! Considerate che a Colleferro non ci sono taxi, nel caso dovreste chiamarne uno da Fiuggi.

Bagni pubblici

Ce n’è uno qui, nella stradina tra il viale superiore e Piazza Pertini, sono quelle due porte d’acciaio:

San Michele in Teverina (Civitella d’Agliano) (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 3 (treno + bus + bus)
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linea di riferimento:
    • Viterbo – Celleno vecchio – Roccalvecce – Sant’Angelo in Teverina – Graffignano – San Michele in Teverina – Civitella d’Agliano – Castiglione in Teverina – Lubriano – Bagnoregio
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 140 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Tiburtina

Come arrivare a San Michele in Teverina da Roma

Vale la stessa “ricetta” di viaggio di Civitella d’Agliano, per cui vi invito a leggere il relativo articolo per i dettagli.

In sostanza si tratta di arrivare a Viterbo per le 9 e prendere la corsa infinita delle 9:20 indicata sopra (linea di riferimento).

Considerando il tempo di visita richiesto tuttavia ci si potrebbe accontentare anche di combinare San Michele in Teverina come bonus pomeridiano dopo una visita di Bagnoregio. Controllate gli orari aggiornati ma in pratica si tratterebbe di partire da Bagnoregio alle 13:45 su una corsa diretta a Castiglione in Teverina con transito per San Michele. Si arriva alle 14:00 circa lasciando un’ora a disposizione prima dei ritorni incrociati Viterbo-Orvieto delle 15 e rotti (di nuovo, vedere articolo su Civitella d’Agliano).

Suggerimento: nel tool Pianifica Viaggio non troverete mai la fermata di “San Michele in Teverina” perché il luogo è stato inserito nel database come “S. Michele Teverina”. Cercate piuttosto “Michele”.

Beh fino a un anno e mezzo fa a memoria non risultava neanche negli orari pdf, così come Castel Cellesi…

Come tornare a Roma da San Michele in Teverina

Vale quanto già scritto per Civitella d’Agliano

Capolinea e/o fermate principali

Negli orari, la fermata principale è “via Repubblica”. Tale indicazione è d’aiuto ma non dice tutta la storia. Intanto, “via Repubblica” si riferisce a questa fermata:

Notate la palina barrata sulla destra (una palina di fermata Acotral “barrata” indica in pratica un capolinea); l’inquadratura, in discesa, è verso – in linea d’aria – Civitella d’Agliano / Est.

C’è un’altra fermata più giù, più vicina al centro. Sembrerebbe stare sulla piazzetta ma in realtà è già dentro via Teverina. E non è indicata da alcunché. La fermata è qui nello stesso verso dell’immagine precedente:

Qui sulla destra, nel verso opposto:

Perché non dico chiaramente, tutte le volte, “verso Civitella d’Agliano / verso Orvieto” e “verso Bagnoregio / verso Viterbo”? In effetti di norma il verso “in salita” è “verso Bagnoregio / verso Viterbo” mentre “in discesa” è “verso Civitella / verso Orvieto”. Sembra però che alcune corse transitino “a bastian contrario” nel verso opposto a quello inteso. Il giorno che ho finalmente visitato Civitella d’Agliano, la corsa delle 9:20 da Viterbo è transitata per San Michele “in salita” anziché “in discesa”. Qualche giorno dopo, quando ho finalmente visitato Castiglione in Teverina, e ho preso la stessa identica corsa, stavolta il giro a San Michele l’ha fatto coerentemente “in discesa”! (“coerentemente” perché la corsa proviene da Viterbo e da San Michele va a Civitella, Castiglione etc.) Probabilmente la prima volta è stato un errore, ma non so dirlo per certo. L’importante è sapere di quest’ambiguità e stare all’erta, buttando un occhio in entrambe le direzioni. Tanto la fermata in direzione opposta è giusto di fronte all’altra, e la strada è stretta. In caso di eventuali imprevisti vi basta attraversare e fare cenno. Beh all’andata non sarebbe comunque un problema, lo potrebbe essere solo al ritorno.

Nota locale: tutti gli anni d’estate quando puntualmente c’è più gente residente e più macchine da parcheggiare, la curva a gomito tra via Repubblica e via Teverina causa non pochi problemi agli autisti. Morale: non c’è niente da fare, la sosta selvaggia è una piaga nazionale; anche nella provincia più tranquilla. Così come non c’è rispetto per il mezzo pubblico.

Castiglione in Teverina (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 3 (treno + bus + bus)
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linea di riferimento:
    • Viterbo – Celleno vecchio – Roccalvecce – Sant’Angelo in Teverina – Graffignano – San Michele in Teverina – Civitella d’Agliano – Castiglione in Teverina – Lubriano – Bagnoregio
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 150 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Tiburtina

Come arrivare a Castiglione in Teverina da Roma

Vale la stessa “ricetta” di viaggio di Civitella d’Agliano, per cui vi invito a leggere il relativo articolo per i dettagli.

In sostanza si tratta di arrivare a Viterbo per le 9 e prendere la corsa infinita delle 9:20 indicata sopra (linea di riferimento).

Per Castiglione in Teverina c’è una possibilità in più: stando sempre alle 9 a Viterbo, da lì prendere prima un bus Cotral per Bagnoregio, e a Bagnoregio cambio con corsa delle 10:10 per Lubriano e, appunto, Castiglione in Teverina.

Sarebbe tutto più semplice se ci fosse una coincidenza da Orvieto, che si può raggiungere col treno più facilmente di Viterbo, e che è pure molto più vicina a Castiglione di Viterbo, ma non c’è, non funziona. Per una decina di minuti.

Come tornare a Roma da Castiglione in Teverina

Per il ritorno, a differenza di Civitella d’Agliano, per cui il ritorno consigliato è via Viterbo, per Castiglione in Teverina conviene sfruttare un ritorno via Orvieto verso le 13:15 (consultate gli orari) senza aspettare il successivo due ore dopo.

Notate che non ci sono ritorni diretti per Viterbo, tuttavia nulla vi vieta per esempio di fare il ritorno in due tappe: da Castiglione in Teverina a Civitella d’Agliano o San Michele in Teverina, e poi da uno di questi due a Viterbo. Quando ho visitato io, ho fatto così: combinando Castiglione in Teverina con San Michele in Teverina e poi tornando a Viterbo. Di nuovo, consultate gli orari e scegliete le soluzioni che fanno per voi.

Mentre studiate le corse disponibili con il tool “Pianifica viaggio” sul sito Cotral, occhio che c’è un errore clamoroso nel disegno del percorso delle linee dirette verso sud (verso Civitella, San Michele etc.):

Castiglione in Teverina Rivellino errore percorso

Secondo il tool, per “scendere” dal paese e ricongiungersi alla provinciale, i bus si affacciano sulla piazza Maggiore e transitano per “Via del Rivellino”. Prima di andarci di persona, mentre studiavo il posto con l’aiuto di Google Maps alla ricerca dei punti di fermata, non potevo fare a meno di pensare: “ma è possibile? questa strada è troppo stretta per un autobus…” (vedere per credere). Il ragionevole dubbio mi restò fino alla prova sul campo, quando diventò certezza: tutto il tratto che ho evidenziato in rosso è sbagliato. Altro che Rivellino, girano prima a piazza del Poggetto e sulla provinciale ci rientrano subito dall’incrocio via Gramsci – via Allegra, ripercorrendo da quel punto lo stesso tragitto dell’andata ma nell’altra direzione.

Capolinea e/o fermate principali

Negli orari, la fermata principale è “p.zza della Repubblica” ma la prima che si incontra proveniendo da Viterbo è quest’altra, via Antonio Gramsci (pensilina+piazzola):

Suggerisco di scendere qui, perché è il punto di fermata più vicino al centro storico.

“Piazza della Repubblica” invece è ben più su, qui:

Guardate attentamente l’immagine: la pensilina + palina indicano la fermata in direzione Orvieto. Dunque che ci fa quel bus Cotral, rivolto nella stessa direzione, ma dall’altra parte della strada? E’ in sosta/capolinea. Alcune corse partono da Castiglione in Teverina come capolinea, e partono da lì.

Altro barbatrucco, guardate come si presenta la fermata vista in direzione opposta:

Notate il divieto di accesso “eccetto Cotral”! Proveniendo da Orvieto, in direzione sud, i bus entrano contromano in questo spazio per fare fermata. C’è un machiavello simile anche a Celleno nuovo.

Per finire, la fermata opposta a “via Antonio Gramsci” in direzione Civitella d’Agliano è qui, non segnata, su questa stradina di collegamento: