Bagnoregio (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: Italviaggi S.r.l.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linee di riferimento:
    • Viterbo – Celleno – Bagnoregio
    • Bagnoregio – Vetriolo – Castel Cellesi – Celleno vecchio – Fastello – Viterbo
    • Viterbo – Montefiascone – Bagnoregio
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 110 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Bagnoregio da Roma

Bagnoregio, nota in tutto il mondo per la frazione “Civita” (Civita di Bagnoregio), è senz’altro una delle località del Lazio da non perdere assolutamente.

Diciamo che arrivarci non è particolarmente difficile ma richiede qualche accortezza, specie per il ritorno.

E purtroppo è irraggiungibile nei giorni festivi.

Bagnoregio si trova idealmente a metà strada tra Viterbo e Orvieto e infatti le linee che la servono fanno capo a una o l’altra: esistono corse Viterbo <-> Bagnoregio e Bagnoregio <-> Orvieto, nonché pochissime Viterbo <-> Orvieto.

Il settore tra Viterbo è Orvieto è servito da Cotral con una costellazione di linee, tutte varianti del tema fondamentale “Viterbo <-> Orvieto”, che si concentrano in determinati momenti della giornata (per es. il primo pomeriggio) generando un valzer caotico di corse.

Chi non si accontenta dei comuni e vuole visitare anche le frazioni, dovrà passare ore e ore a studiare e incrociare le tabelle e corse “nascoste”, visibili solo dal tool di calcolo percorso, per trovare la congiunzione astrale che gli dia almeno un’ora di tempo tra andata e ritorno per la visita. Il temerario tenga comunque sempre pronti un telefono carico e qualche numero taxi sia di Orvieto che di Viterbo.

Fortunatamente, tutto questo non è necessario per chi vuole visitare solo Bagnoregio.

NB nel seguito sono citati vari orari: per tutti la raccomandazione è quella di verificare quelli aggiornati sul sito ufficiale della Cotral perché potrebbero essere stati modificati nel frattempo (è già successo più volte).

Considerando i tempi, per chi viene da Roma all’andata bisogna senz’altro partire da Viterbo perché la prima corsa utile da Orvieto è alle 12:45. (Vale comunque la pena almeno una volta fare il viaggio partendo da quest’altra parte, e non solo per i panorami di Orvieto. Ne sanno qualcosa i turisti stranieri che affollano sempre questa corsa.)

Da Viterbo, tralasciando le prime due corse dell’alba, ci sono tre opzioni la mattina: 9:00, 9:20 (?), 10:50.

Vi ricordo che da Roma a Viterbo ci vuole un’ora e mezza di pullman, quindi chi volesse la prima, deve partire da Saxa Rubra alle 7:30.

La corsa delle 9:00 è veloce, via Montefiascone (Aggiornamento 2017: questa corsa non risulta più, dev’essere stata soppressa)

La corsa delle 9:20 invece è un incredibile giro di Peppe dove Bagnoregio è il capolinea, e ci si arriva appena una ventina di minuti prima di quando ci arriverebbe la corsa seguente delle 10:50 da Viterbo, via Celleno nuovo, che invece è una corsa “dritto per dritto”.

La corsa delle 9:20 è quindi inutile per chi va a Bagnoregio, ma è invece un miraggio per chi vuole visitare tutte le altre località incontrate sul percorso, perché (quasi) per nessuna di esse c’è un’alternativa prima delle 13. Snoccioliamo la lista: Viterbo – Celleno vecchio – Roccalvecce – S. Angelo in Teverina – Graffignano – S. Michele in Teverina – Civitella d’Agliano – Castiglione in Teverina – Lubriano – Bagnoregio.

Se non vogliamo partire presto da Roma quindi dimentichiamoci, con un sospiro amaro, le corse delle 9 e 9:20. (Aggiornamento 2017: la corsa delle 9:20 risulta ancora sull’orario pdf ma ha un percorso molto più lineare, è come quello della corsa delle 10:50; non risulta però su “Percorso e tariffe”, il che è molto preoccupante: quale delle due fonti (entrambe ufficiali!) è sbagliata?)

Resta una sola possibilità: 10:50 da Viterbo, via Celleno nuovo. Per prenderla, bisogna partire da Saxa Rubra alle 9, dopodiché – traffico permettendo – ci sarà tutto il tempo per andare al bagno prima di cambiare, perché il bus da Roma arriva a Viterbo alle 10:30. [Nota storica: per un numero imprecisato di mesi nell’anno 2016, a seguito di una riforma orari, la corsa delle 10:50 è stata soppressa il sabato!]

Quando dico “da Viterbo” intendo “dal capolinea di Viterbo” (Terminal Riello). Venendo da Roma arrivate fino al capolinea Cotral, e lì aspettate la corsa per Bagnoregio. NB per ulteriori dettagli su come arrivare da Roma a Viterbo potete leggere il relativo articolo, sempre qui su questo sito.

E’ un vero peccato che questa 10:50 non passi almeno anche per Celleno vecchio, basterebbe anticipare la partenza di 10 minuti e si avrebbe tutto il tempo necessario.

Come tornare a Roma da Bagnoregio

NB nel seguito sono citati vari orari: per tutti la raccomandazione è quella di verificare quelli aggiornati sul sito ufficiale della Cotral perché potrebbero essere stati modificati nel frattempo (è già successo più volte).

Ci sono più corse disponibili per Viterbo tra le 13 e le 15, fin qui non c’è problema.

Il problema è che dopo la corsa delle 14:50 c’è il vuoto.

D’estate c’è un’ultima possibilità per Viterbo alle 18:05 ma d’inverno non c’è!

In mezzo ci sono: 1) un’avventurosa via di fuga per Montefiascone (16:35) che coincide male con le altre corse passanti per Montefiascone che vanno a Viterbo. Il cambio sembra facile ma è anzi probabile perdere altro tempo, almeno un’ora da aspettare. 2) una corsa per Orvieto (17:25) che è una mano santa, ma il prossimo treno utile per Roma è alle 19:23. Ora supponiamo di stare d’Inverno, quando la 18:05 per Viterbo non c’è. Se uno rimane fino alle 17:25 e per caso la corsa salta, RIMANE A PIEDI. Ed è ormai NOTTE.

Chi non vuole rischiare non ha scelta: 14:50 è l’ultima corsa utile. Le altre vanno bene come emergenza, ma non è saggio puntare direttamente e soltanto su di esse, perché dopo non ci sono più ‘paracadute’.

Fermiamoci un attimo a riflettere.

Prima partenza utile: 10:50, con arrivo alle 11:30 circa; ultimo ritorno “utile” 14:50. 3 ore scarse di tempo di visita. Solo nei giorni feriali, perché nei festivi Bagnoregio è tagliata fuori dal trasporto pubblico.

Questo per uno dei posti più famosi d’Italia e del mondo, con un flusso di turisti costante.

Come si può fare per migliorare?

Le linee ci sono, ciò che serve sono più corse, e soprattutto più regolari, nel senso non concentrate in alcuni momenti ma con cadenza regolare lungo tutta la giornata. L’ideale sarebbe una corsa all’ora, nei feriali, ogni due ore nei festivi.

Va bene anche solo nel tratto tra Bagnoregio e Orvieto. A Orvieto c’è la stazione, con treni regolari per Roma e Firenze, ogni due ore, tutti i giorni. Da Roma ci si mette di meno ad arrivare/tornare a/da Orvieto che a Viterbo.

Orvieto e Bagnoregio sono due poli turistici fenomenali, di grande richiamo. E’ già un miracolo che esista una linea inter-regionale di pullman tra di essi, allora sfruttiamola al meglio.

O questo, o potenziare il collegamento con Montefiascone e la relativa ferrovia tra Viterbo e Orte.

In sostanza Bagnoregio andrebbe collegata al treno – non importa a quale stazione – con maggiore frequenza e regolarità. Già oggi è collegata al treno ma le corse sono troppo poche, troppo sparse, troppo sfasate rispetto agli orari dei treni.

Capolinea e/o fermate principali

Ecco il capolinea “via G.Garibaldi”; tra le fermate elencate nell’orario pdf Cotral conviene considerare solo questa:

Qualche metro più avanti, girando l’angolo a sinistra, c’è il capolinea della navetta urbana (della Italviaggi) per Civita di Bagnoregio.

Faccio comunque presente che Civita di Bagnoregio dista “solo” 1,5 km e quindi si può raggiungere anche a piedi. Anzi lo consiglio ai turisti perché in questo modo visiteranno anche Bagnoregio (Rota) che non è certo da buttar via.

Ad ogni modo la navetta arriva fin qui. Il ponte che porta a Civita, com’è noto, può essere attraversato solo a piedi – ciò significa anche che Civita è tutta isola pedonale. Laus Deo.

Annunci

3 pensieri su “Bagnoregio (VT)

    1. visilazio Autore articolo

      Per arrivare a Bagnoregio in orario decente devi innanzitutto arrivare a Viterbo; per arrivare a Viterbo devi partire dalla stazione di Saxa Rubra. A Saxa Rubra ci puoi arrivare col trenino della Roma Nord con partenza da piazzale Flaminio.

      Quindi se vuoi partire dalla stazione termini devi fare questi passaggi:
      1) Metro A da Termini a Flaminio
      2) trenino Roma Nord (ferrovia Roma – Civita Castellana – Viterbo, tratto urbano) scendi a Saxa Rubra. Calcola 15 minuti di viaggio e tieni presente che questo treno non è come una metro con 5 minuti tra un treno e l’altro. Qui ne passano minimo minimo 10, di norma anche 20 minuti o mezz’ora.
      3) dal capolinea di Saxa Rubra, pullman Cotral per Viterbo (banchina 1). L’ultima corsa utile è quella delle 9, dopodiché perdi la coincidenza.
      4) dal capolinea di Viterbo, pullman Cotral per Bagnoregio (come descritto nell’articolo). Arrivi a Bagnoregio alle 11:30.

      Prima di partire mi raccomando pianifica bene il ritorno, appuntati gli orari (quelli aggiornati dei siti ufficiali) o rischi di rimanere a piedi.

      Nell’articolo di Bagnoregio mancano i dettagli dei passaggi per arrivare a Viterbo perché questi vanno nell’articolo dedicato a Viterbo, che ancora non ho scritto. Appena pronto metterò un link così sarà tutto più chiaro.

      Ciao e Buon Viaggio!

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...