Soriano nel Cimino (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo oppure Orte scalo
  • Linee di riferimento:
    • Viterbo – La Quercia – Bagnaia – Soriano nel Cimino
    • Soriano nel Cimino – Bassano in Teverina – Orte scalo
    • Soriano nel Cimino – Vasanello – Orte scalo
  • Frequenza: buona
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra oppure Roma Tiburtina via Orte

Come arrivare a Soriano nel Cimino da Roma

Soriano si trova praticamente a metà strada tra Viterbo e Orte e non a caso è collegata a entrambi questi nodi di scambio tramite linee bus Cotral.

Il tratto di linea tra Viterbo è Soriano è a percorso praticamente obbligato (Viale Trieste – La Quercia – Bagnaia – SP “Ortana” – Pallone – SP31) mentre dall’altra parte tra Soriano e Orte ci sono due linee con percorsi diversi: una via Bassano, l’altra via S.Eutizio – Vasanello.

In definitiva come andata potete scegliere se:

  • arrivare prima a Viterbo e poi da lì corsa bus Cotral per Soriano nel Cimino o Orte via Soriano nel Cimino
  • arrivare prima a Orte e poi da lì corsa bus Cotral per Soriano nel Cimino o Viterbo via Soriano nel Cimino.

Studiate gli orari Cotral e Trenitalia per trovare la soluzione che fa al caso vostro. Ci sono varie possibilità lungo tutto l’arco della giornata.

A Soriano nel Cimino c’è anche una stazione della linea ferroviaria “Roma – Civita Castellana – Viterbo” (in concessione ad atac) ma non la considero come opzione di viaggio se uno parte da Roma, sia per i tempi di viaggio che per il numero esiguo di corse. Paradossalmente però sarebbe l’unico sistema per arrivare da Roma a Soriano in un giorno festivo, perché nei giorni festivi nessuna delle linee Cotral che ho citato viene esercitata.

Come tornare a Roma da Soriano nel Cimino

Similmente all’andata, potete tornare sia via Viterbo che via Orte, in base agli orari e alle vostre preferenze.

Se tornate di pomeriggio, segnalo che la doppia corsa delle 17:10 per Orte (una via Bassano, una via Vasanello) arriva in tempo utile ad Orte scalo per prendere uno dei due regionali veloci (arrivano in mezz’ora a Roma) per Roma Tiburtina / Termini. La corsa via Bassano ci mette di meno e arriva in tempo per il treno delle 17:49; la corsa via Vasanello ci mette di più ma arriva in tempo per il treno delle 18. NB che la corsa precedente delle 16:25 via Vasanello invece NON arriva in tempo per il treno delle 16:57 (anch’esso veloce).

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale / capolinea ha il buffo nome di “Papacqua” – è il nome della fontana sotto la quale si trova la fermata. Beh più che fontana sembra una cascata. D’inverno in una giornata ventosa non è raccomandabile avvicinarsi tanto, arrivano veli di spruzzi alti 5 metri fin sulla strada.

Le fermate sono dotate di pensilina e palina in entrambe le direzioni: verso Orte in salita, verso Viterbo in discesa.

Se ci fate caso la palina è particolare perché c’è scritto sia “FERMATA” che “CAPOLINEA”. Il fatto è che il vero capolinea non è qui ma più giù poco fuori il deposito e oltre l’ingresso della stazione atac ma le corse iniziano servizio da qui, da “Papacqua”. Anche le corse che partono da Soriano come capolinea e sono dirette a Viterbo risalgono prima fin qui, fanno inversione di marcia alla prima curva a gomito dopo la cascata e solo dopo iniziano a raccogliere passeggeri. Questo anche per motivi di sicurezza: la strada fino alla stazione è un po’ stretta e senza marciapiedi.

Ecco la strada della stazione (edificio in fondo a destra) che è anche la strada che porta al deposito Cotral (in fondo). Il capolinea Cotral sarebbe sulla sinistra, c’è ancora la vecchia palina.

Papacqua si trova giusto sotto il centro storico. Stando a piedi si può usufruire di una scalinata-scorciatoia (Vicolo dello Scarico!) che vi porterà dritto nel “salotto” del paese, piazza Matteotti. Una volta su in fondo a sinistra potrete vedere la porta d’ingresso al nucleo più antico del centro storico dove si trova anche il castello (visitabile, ma solo nei weekend).

Le corse che provengono da Viterbo e che fanno capolinea a Soriano non vanno oltre Papacqua. Dopo aver scaricato i passeggeri fanno inversione e scendono in deposito. Invece le corse che da Soriano vanno a Orte, o le corse che provengono da Orte, fermano anche in un punto più alto di Papacqua e cioè qui:

Al contrario di Papacqua questa fermata non è segnata. L’inquadratura è in direzione Orte. Dopo la fermata i bus scendono per la strada a sinistra. Proveniendo da Orte invece la fermata è giusto di fronte. La distanza dal centro storico è più meno la stessa ma da qui il dislivello è inferiore. Per andare al centro storico da qui, rispetto all’inquadratura salite per il viale a sinistra e arriverete comunque a Piazza Matteotti ma dall’altro lato, più vicino alla porta d’ingresso del borgo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...