San Michele in Teverina (Civitella d’Agliano) (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 3 (treno + bus + bus)
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linea di riferimento:
    • Viterbo – Celleno vecchio – Roccalvecce – Sant’Angelo in Teverina – Graffignano – San Michele in Teverina – Civitella d’Agliano – Castiglione in Teverina – Lubriano – Bagnoregio
  • Frequenza: discreta
  • Distanza approssimativa da Roma: 140 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Tiburtina

Come arrivare a San Michele in Teverina da Roma

Vale la stessa “ricetta” di viaggio di Civitella d’Agliano, per cui vi invito a leggere il relativo articolo per i dettagli.

In sostanza si tratta di arrivare a Viterbo per le 9 e prendere la corsa infinita delle 9:20 indicata sopra (linea di riferimento).

Considerando il tempo di visita richiesto tuttavia ci si potrebbe accontentare anche di combinare San Michele in Teverina come bonus pomeridiano dopo una visita di Bagnoregio. Controllate gli orari aggiornati ma in pratica si tratterebbe di partire da Bagnoregio alle 13:45 su una corsa diretta a Castiglione in Teverina con transito per San Michele. Si arriva alle 14:00 circa lasciando un’ora a disposizione prima dei ritorni incrociati Viterbo-Orvieto delle 15 e rotti (di nuovo, vedere articolo su Civitella d’Agliano).

Suggerimento: nel tool Pianifica Viaggio non troverete mai la fermata di “San Michele in Teverina” perché il luogo è stato inserito nel database come “S. Michele Teverina”. Cercate piuttosto “Michele”.

Beh fino a un anno e mezzo fa a memoria non risultava neanche negli orari pdf, così come Castel Cellesi…

Come tornare a Roma da San Michele in Teverina

Vale quanto già scritto per Civitella d’Agliano

Capolinea e/o fermate principali

Negli orari, la fermata principale è “via Repubblica”. Tale indicazione è d’aiuto ma non dice tutta la storia. Intanto, “via Repubblica” si riferisce a questa fermata:

Notate la palina barrata sulla destra (una palina di fermata Acotral “barrata” indica in pratica un capolinea); l’inquadratura, in discesa, è verso – in linea d’aria – Civitella d’Agliano / Est.

C’è un’altra fermata più giù, più vicina al centro. Sembrerebbe stare sulla piazzetta ma in realtà è già dentro via Teverina. E non è indicata da alcunché. La fermata è qui nello stesso verso dell’immagine precedente:

Qui sulla destra, nel verso opposto:

Perché non dico chiaramente, tutte le volte, “verso Civitella d’Agliano / verso Orvieto” e “verso Bagnoregio / verso Viterbo”? In effetti di norma il verso “in salita” è “verso Bagnoregio / verso Viterbo” mentre “in discesa” è “verso Civitella / verso Orvieto”. Sembra però che alcune corse transitino “a bastian contrario” nel verso opposto a quello inteso. Il giorno che ho finalmente visitato Civitella d’Agliano, la corsa delle 9:20 da Viterbo è transitata per San Michele “in salita” anziché “in discesa”. Qualche giorno dopo, quando ho finalmente visitato Castiglione in Teverina, e ho preso la stessa identica corsa, stavolta il giro a San Michele l’ha fatto coerentemente “in discesa”! (“coerentemente” perché la corsa proviene da Viterbo e da San Michele va a Civitella, Castiglione etc.) Probabilmente la prima volta è stato un errore, ma non so dirlo per certo. L’importante è sapere di quest’ambiguità e stare all’erta, buttando un occhio in entrambe le direzioni. Tanto la fermata in direzione opposta è giusto di fronte all’altra, e la strada è stretta. In caso di eventuali imprevisti vi basta attraversare e fare cenno. Beh all’andata non sarebbe comunque un problema, lo potrebbe essere solo al ritorno.

Nota locale: tutti gli anni d’estate quando puntualmente c’è più gente residente e più macchine da parcheggiare, la curva a gomito tra via Repubblica e via Teverina causa non pochi problemi agli autisti. Morale: non c’è niente da fare, la sosta selvaggia è una piaga nazionale; anche nella provincia più tranquilla. Così come non c’è rispetto per il mezzo pubblico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...