Archivio mensile:agosto 2014

Montefiascone (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: Italviaggi S.r.l.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linee di riferimento:
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra

Come arrivare a Montefiascone da Roma

Occorre prima arrivare a Viterbo e da lì cambiare con una delle linee per Acquapendente / Abbadia San Salvatore o Valentano / Manciano. NB non tutte le corse per Valentano passano per Montefiascone.

Di corse ce ne sono tante a disposizione, e si possono prendere sia dal capolinea (terminal Riello) sia da Porta Fiorentina (Viale Trento). Quello che cambia sono le fermate attraversate (vedere più oltre).

Se siete venuti a Viterbo col treno via Orte, potete abbreviare i tempi e scendere direttamente alla stazione di Montefiascone (località “Zepponami”). Da lì potete scegliere se farvi un chilometruzzo a piedi in salita (comunque su strada di città, non di campagna) o prendere il bus urbano della ItalViaggi (linea 2, vedere il loro sito) per arrivare in centro… o anche prendere il Cotral proveniente da Viterbo.

Come tornare a Roma da Montefiascone

Prendete una delle corse Cotral dirette a Viterbo e poi da lì la solita corsa Viterbo – Roma Saxa Rubra (o treno, vedere articolo su Viterbo), oppure scendete fino a Zepponami e prendete il treno per Orte e poi Roma. Attenzione agli orari perché le corse a disposizione sono molto poche. Se la corsa del treno è effettuata con autobus sostitutivo, questo autobus ferma sul piazzale antistante la stazione.

Capolinea e/o fermate principali

L’orario ufficiale Cotral riporta i passaggi di tre fermate, nell’ordine:

  1. SP7 La Commenda: fuori città, fuori da tutto, in piena campagna sulla SP 7 (Martana). Qui ci passano i bus Viterbo – Valentano che “tagliano la chicane” e non passano per Montefiascone città. Per visitare Montefiascone, ignorate le corse per Valentano (da Valentano) che passano di qua a meno che non vogliate farvi 6 km a piedi.
  2. Staz.FS, Zepponami FS: riporta poche corse, perché si riferisce a quelle che arrivano fin sul piazzale della stazione. Di fatto però tutte le corse che arrivano in città passano al “bivio” della stazione – qualche centinaio di metri a piedi da fare.
  3. l.go C. Salotti: (la C. non è un nome, sta per “Cardinale”) questa è la fermata-capolinea di Montefiascone, ma neanche questa è quella del centro storico. La distanza col centro è di poco inferiore rispetto a Zepponami. Tutte le corse che passano per Montefiascone città, incluse quelle che passano davanti alla porta del centro storico, passano anche di qui. Non tutte le corse che passano di qui però passano anche davanti alla porta del centro storico.

OK, quindi? Prendiamo per riferimento l’orario di “l.go C. Salotti” e studiamo il percorso delle linee.

Le corse per Acquapentente/Abbadia S.Salvatore passano davanti a Zepponami e a l.go C.Salotti, non davanti il centro storico.

Invece le corse per Valentano sì, perché dopo aver passato l.go Salotti al bivio girano a sinistra ed entrano finalmente in centro storico, fermando qui:

Al ritorno, stesso discorso: le corse da Acquapendente qui non ci passano, mentre quelle da Valentano (che entrano in Montefiascone) sì. Purtroppo sul consistente montante di corse da Montefiascone per Viterbo sono poche quelle che passano così vicine al centro storico. Per avere il maggior numero di possibilità conviene andare a largo Salotti oppure scendere qui (direzione Viterbo):

__ Aggiornamento Aprile 2015 __

ATTENZIONE: il percorso è cambiato rispetto a quanto descritto sopra. I bus non transitano più per Largo Salotti: giunti ai piedi della collina invece di girare a destra girano a sinistra e seguendo i tornanti sbucano direttamente in piazza Roma, dove fanno il giro e fermata, qui:

L’immagine Google non è aggiornata; la palina sta praticamente sotto “Voglia di Pizza” e qui si fermano sia i bus in direzione Valentano / Farnese che quelli in direzione Viterbo. Invece la prima fermata che ho mostrato in questo articolo non viene più esercitata.

Per puro caso ho trovato affissa la circolare di questa modifica alla fermata/capolinea di Valentano (!) ecco la foto:

circolare_Montefiascone

In pratica la modifica risale al 16 marzo 2015 a causa della chiusura al traffico di via Dante Alighieri e sembra valere solo per le corse della direttrice Valentano cioè lato Ovest lago di Bolsena mentre quelle lato Est (Bolsena, Acquapendente) invece non sembrano impattate.

__ Fine aggiornamento __

Per completezza ecco il famoso Largo Salotti, visto in direzione Bolsena/Acquapendente. I bus inquadrati sono in sosta fuori servizio.

E qui c’è il bivio Zepponami (direzione Montefiascone città / Acquapendente), dove fermano i Cotral. Non preoccupatevi, quei colori strani sono solo un difetto dell’immagine.

Ed ecco la stazione ferroviaria. NB qui _non_ fermano i Cotral tranne eccezioni (vedere orari). Consiglio di munirsi del biglietto prima (compratelo chilometrico a qualche tabaccaio a Montefiascone centro oppure dove avete comprato quello di andata a Roma).

San Lorenzo Nuovo (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linea di riferimento:
    • Viterbo – Montefiascone – BolsenaSan Lorenzo NuovoAcquapendente – (Piancastagnaio (GR) – Abbadia San Salvatore (GR))
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 130 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra

Come arrivare a San Lorenzo Nuovo da Roma

Occorre prima arrivare a Viterbo (capolinea) e da lì cambiare con una delle linee per Acquapendente o Abbadia San Salvatore. Attenzione che non tutte le corse passano per San Lorenzo Nuovo.

Verificate dal tool di calcolo percorso (sito Cotral) se la corsa che avete scelto passa comunque per Porta Fiorentina (per questa direttrice in genere la risposta è sì). Se sì, nessuno vi obbliga a cambiare al capolinea Cotral, potete scendere a Porta Fiorentina e cambiare lì; a maggior ragione se siete arrivati col treno da Orte.

In modo molto più arzigogolato ci si può arrivare anche da Orvieto (!) con la linea E651 di UmbriaMobilità, quella che fa Orvieto – Monterubiaglio – Castel Viscardo – Castel Giorgio – San Lorenzo Nuovo. Non è il caso di fare questo giro solo per arrivare a San Lorenzo Nuovo ma piuttosto è utile sapere per chi ha usato quella linea per visitare Castel Viscardo o gli altri, che conviene poi proseguire per San Lorenzo Nuovo perché da lì si può tornare a Roma via Viterbo con una delle corse provenienti da Acquapendente (o Abbadia San Salvatore).

Come tornare a Roma da San Lorenzo Nuovo

Prendere una delle corse dirette a Viterbo e poi da lì la solita corsa Viterbo – Roma Saxa Rubra (o treno, vedere articolo su Viterbo).

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento è “p.zza Europa”. Venendo da Viterbo è qui sul lato destro:

C’è anche quest’altra più avanti:

In realtà è questa la fermata più importante, specie al ritorno, perché ci fermano sia le linee per Viterbo che fanno il giro Grotte di Castro – Gradoli prima di scendere a Bolsena, sia quelle che passano direttamente per Bolsena.

Infatti le corse per Grotte – Gradoli girano qui a destra al semaforo, ben prima della piazza.

Vedremo in altri articoli che per arrivare a Grotte di Castro o Gradoli conviene arrivare proprio a questa fermata e cambiare qui.

Boville Ernica (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Frosinone FS
  • Linea di riferimento: Frosinone FS Boville Ernica
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 110 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Termini

Come arrivare a Boville Ernica da Roma

Il bus per Bovile Ernica parte dalla stazione ferroviaria di Frosinone, quindi occorre prima di tutto arrivare lì. Esiste una linea Cotral Roma Anagnina – Frosinone, ma come tempi conviene senz’altro il treno regionale da Roma Termini (linea FL6, in base all’orario le corse proseguono per Cassino o terminano a Frosinone).

NB la mattina la prima corsa utile è alle 10, che non coincide bene con i treni in arrivo da Roma. Meglio puntare sulla successiva delle 11.

Boville Ernica, nel club dei “Borghi più Belli d’Italia”, è una delle città attorno a Frosinone che beneficia di un collegamento diretto e dedicato con il capoluogo, nel senso che la linea fa capolinea a Boville e non attraversa altri comuni prima di arrivarci (solo frazioni). Questo può essere un vantaggio per chi inizia a viaggiare.

Il collegamento di cui beneficia è di lusso considerando che altri “Borghi più Belli” invece sono molto più difficili da raggiungere con i mezzi. Non c’è neanche bisogno di andare lontano per trovare un contro-esempio: Monte San Giovanni Campano.

Come tornare a Roma da Boville Ernica

Facilmente, con una delle corse di ritorno per Frosinone scalo. Ripartendo i bus non fanno manovra sullo spiazzo per tornare indietro bensì proseguono e fanno il giro delle mura.

Da Frosinone scalo poi treno regionale per Roma Termini.

Capolinea e/o fermate principali

Il capolinea è sul belvedere lato Nord, “via Battisti” (Via Cesare Battisti). Come segnaposto c’è una piazzola BUS. Se il bus arriva prima del previsto e sta in sosta fuori servizio per un po’, si ferma prima ancora ma quando riparte in servizio si ferma comunque qui a raccogliere l’utenza.

Il capolinea è indicato dalla piazzola con scritto BUS. Andando più avanti sullo spiazzo noterete una pensilina in ferro battuto ma il bus non ferma là davanti.

Veroli (FR)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Gestore servizio trasporto pubblico urbano: Realitours S.r.l.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Frosinone FS
  • Linee di riferimento Cotral:
    • Frosinone FS – Giglio – Veroli
    • Frosinone FS – San Giuseppe Le Prata – Veroli
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 110 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Termini

Come arrivare a Veroli da Roma

Il bus per Veroli parte dalla stazione ferroviaria di Frosinone, quindi occorre prima arrivare lì. Esiste una linea Cotral Roma Anagnina – Frosinone, ma come tempi conviene senz’altro il treno regionale.

I bus per Veroli da Frosinone seguono diverse rotte a seconda dell’orario. Esiste anche la possibilità, per chi vuole esplorare altre strade, di arrivarci via Alatri, con la (molto meno frequente) linea Alatri – Veroli.

Quando consultate l’orario, attenzione che gli orari per Veroli paese sono quelli elencati sotto “Parco della Rimembranza” (che è il capolinea). Nello stesso file sono riportati anche gli orari per l’Abbazia di Casamari che sta tutt’altra parte, sulla strada per Sora, servita da altre linee.

Come tornare a Roma da Veroli

Facilmente, con una delle tante corse per Frosinone scalo, oppure con l’unica delle 13:30 per Alatri e poi da lì cambio con altra linea per Frosinone scalo.

Da Frosinone scalo poi treno regionale per Roma Termini.

Capolinea e/o fermate principali

“Parco della Rimembranza” negli orari indica questo spiazzo che è il capolinea.

Per entrare in paese, voltatevi dall’altra parte, risalite su all’incrocio e prendete la stradina che inizia sotto l’arco (Via Lucio Alfio).

C’è una fermata precedente, vicino al Borgo Santa Croce, qui:

La palina è solo sulla sinistra in discesa, in direzione Frosinone.

Marta (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linea di riferimento:
    • Viterbo – (Montefiascone) – Marta Capodimonte – Valentano – (Ischia di Castro – Farnese – Manciano (GR))
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra

Come arrivare a Marta da Roma

Occorre prima arrivare a Viterbo e da lì cambiare con una delle linee per Valentano o Manciano, via Marta e Capodimonte. Attenzione che ce ne sono altre, sempre per Valentano, che invece passano per Tuscania. Altra attenzione: ho messo Montefiascone tra parentesi non a caso, perché alcune corse tagliano per “La Commenda” e non si avvicinano a Montefiascone. Ciò vale sia all’andata che al ritorno.

Verificate dal tool di calcolo percorso (sito Cotral) se la corsa che avete scelto passa comunque per Porta Fiorentina. Se sì, nessuno vi obbliga a cambiare al capolinea Cotral, potete scendere a Porta Fiorentina e cambiare lì; a maggior ragione se siete arrivati col treno da Orte.

Come tornare a Roma da Marta

Prendere una delle corse dirette a Viterbo e poi da lì la solita corsa Viterbo – Roma Saxa Rubra (o treno, vedere articolo su Viterbo).

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento è “via Laertina”. Venendo da Viterbo (palina lato destro):

La fermata di ritorno è semplicemente di fronte, sull’altro marciapiede.

Questa è la fermata principale, la più vicina al centro storico; ce ne sono altre prima e dopo.

Capodimonte (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linea di riferimento:
    • Viterbo – (Montefiascone) – Marta CapodimonteValentano – (Ischia di Castro – Farnese – Manciano (GR))
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 110 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra

Come arrivare a Capodimonte da Roma

Occorre prima arrivare a Viterbo (capolinea) e da lì cambiare con una delle linee per Valentano o Manciano, via Capodimonte. Attenzione che ce ne sono altre, sempre per Valentano, che invece passano per Tuscania. Altra attenzione: ho messo Montefiascone tra parentesi non a caso, perché alcune corse tagliano per “La Commenda” e non si avvicinano a Montefiascone. Ciò vale sia all’andata che al ritorno.

Verificate dal tool di calcolo percorso (sito Cotral) se la corsa che avete scelto passa comunque per Porta Fiorentina. Se sì, nessuno vi obbliga a cambiare al capolinea Cotral, potete scendere a Porta Fiorentina e cambiare lì; a maggior ragione se siete arrivati col treno da Orte.

Come tornare a Roma da Capodimonte

Prendere una delle corse dirette a Viterbo e poi da lì la solita corsa Viterbo – Roma Saxa Rubra (o treno, vedere articolo su Viterbo).

Capolinea e/o fermate principali

La fermata di riferimento è “via G. Marconi”. Il percorso “a cappio” è lo stesso all’andata e al ritorno, la fermata è la stessa (quindi guardate la tabella sul bus prima di salire) e il riferimento è la pensilina.

Altra visuale:

Curiosità: alla mia prima visita (Pasqua 2014) questa fermata era una delle poche ad avere degli orari stampati affissi sulla pensilina. Alla seconda visita (Ottobre 2014) non c’erano più.

San Martino al Cimino (Viterbo) (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO (per una questione di tempi e coincidenze)
  • Servito da: bus La Francigena (servizio trasporto pubblico urbano di Viterbo)
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Viterbo
  • Linea di riferimento: linea 11
  • Frequenza: molto buona (più corse all’ora)
  • Distanza approssimativa da Roma: 90 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Saxa Rubra

Come arrivare a San Martino al Cimino da Roma

Quando ho visto a San Martino al Cimino la Cotral non passava neanche di striscio, stavo per spargermi la cenere sui capelli.

Poi ho investigato più a fondo, e ho scoperto che a Viterbo dove non arriva la Cotral, c’è “La Francigena“, cioè la multiservizi che offre anche il servizio di trasporto pubblico urbano.

Oggigiorno San Martino infatti è amministrativamente una frazione di Viterbo, quindi ricade nel suo territorio urbano, quindi è logico che venga servita da bus urbani. Se già è servita da una linea di bus urbana, che bisogno c’è che passi anche la Cotral? Appunto.

Morale della favola se volete visitare San Martino al Cimino, dovete prima arrivare a Viterbo (leggete l’articolo dedicato) e da lì cambiare con la linea 11 del trasporto urbano.

La linea 11 della Francigena è l’unica della rete urbana che fa capolinea al Terminal Riello insieme ai Cotral.

NB il biglietto della Francigena non è a corsa semplice come il Cotral bensì a tempo. Se ancora non è passato il termine di validità del biglietto (90 minuti dalla timbratura) non dovete timbrarne un altro. I biglietti volendo li potete comprare anche a bordo a prezzo maggiorato, ma vi conviene comprarli prima, in edicola o dal tabaccaio.

Altro NB sui bus della Francigena si sale solo davanti e si può scendere o dalla porta centrale o dalla posteriore.

Come tornare a Roma da San Martino al Cimino

Banalmente si riprende l’11 per Viterbo e da lì si ritorna a Roma (vedere articolo su Viterbo).

Capolinea e/o fermate principali

A San Martino l’11, venendo da Viterbo, ferma qui, piazzola a destra nell’immagine.

Al ritorno invece sulla piazzola a sinistra.

Venendo da Viterbo i bus non fanno capolinea qui ma proseguono; al ritorno invece capita che facciano sosta.

La linea 11 è una delle poche del servizio urbano che gira anche nei festivi (con orario ridotto), probabilmente perché passa anche per l’Ospedale (Belcolle).

Teoricamente questo rende visitabile San Martino anche nei festivi ma lo sconsiglio perché le corse sono poche, sia dell’11, sia della Roma – Viterbo della Cotral.

OK, dove si prende l’11 a Viterbo? O al capolinea Cotral alla banchina inquadrata qui in primo piano, proprio con il bus della linea 11 in attesa di partire…

… o a Porta Fiorentina:

Di ritorno potete scendere a una qualsiasi delle fermate attorno alle mura oppure alla stazione Porta Fiorentina oppure al capolinea Cotral, come volete.