Capranica (VT)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Linea di riferimento: Roma Saxa Rubra – Monterosi – Sutri – Capranica – Vetralla – Viterbo
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore) i feriali, discreta i festivi
  • Distanza approssimativa da Roma: 50 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Capranica da Roma

Capranica è una delle località servite dalla linea portante Cotral Roma Saxa Rubra – Viterbo, che segue tutta la Via Cassia. Banchina 1 di Saxa Rubra.

A Capranica c’è anche una stazione ferroviaria della linea regionale FL3 Roma – Viterbo, ma è troppo lontana dalla città per arrivarci a piedi. Stando al sito del comune di Capranica c’è però un servizio di trasporto pubblico urbano (ditta Autoservizi Gasbarri srl) tra la stazione e la città ma non l’ho provato di persona. Gli orari sono scaricabili sempre dal sito del comune. Alla stazione ci passano anche i Cotral ma non quelli della linea Roma – Viterbo e tra l’altro con pochissime corse. Da quel che ho visto, ma non testato, si potrebbe usare più per il ritorno che per l’andata.

Il consiglio è quindi senz’altro di usare la linea Cotral Roma Saxa Rubra – Viterbo. I dettagli forniti nel seguito si riferiscono principalmente a questa linea.

Come tornare a Roma da Capranica

Le fermate di ritorno si trovano di fronte a quelle di andata, un po’ traslate dove c’è più spazio e/o sicurezza (vedere oltre).

Capolinea e/o fermate principali

Venendo da Roma la prima fermata che si incontra è “a valle”. Tramite delle scalinate che cominciano dal lato opposto della strada, un po’ più indietro, si può salire al centro storico medievale.

Se invece si vuole entrare “dalla porta principale”, conviene salire sui tornanti col bus e scendere direttamente al piano di sopra. L’ingresso è dietro di voi, in fondo sempre dritto.

Ce n’è anche un’altra poco più avanti: questa è quella riportata negli orari come “p.le Madonna del Piano”.

Questa è anche la prima fermata significativa che si incontra venendo da Viterbo:

Vi potreste chiedere come mai ci sono due fermate così ravvicinate. Probabilmente perché questa seconda fermata è valida anche per le corse instradate via Bassano Romano mentre la prima no.

Comunque per tornare a Roma dal “piano di sopra”, va bene anche questa, più vicina all’ingresso del centro storico:

La fermata di ritorno verso Roma a valle invece è qui:

Per completezza ecco infine dov’è la stazione ferroviaria:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...