Archivio mensile:febbraio 2014

Genazzano (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: per sicurezza, Tivoli
  • Linee di riferimento:
    • Roma Ponte Mammolo – (Zagarolo) – Palestrina – Genazzano – (San Vito Romano)
    • Roma Anagnina – San Cesareo – Zagarolo – Palestrina – Genazzano – (Olevano Romano – Bellegra –Rocca Santo Stefano / Roiate) / (San Vito Romano) /(Piglio bv – Acuto – Fiuggi) / (Piglio – Trevi nel Lazio – Filettino)
    • Genazzano – San Vito Romano – Pisoniano – Tivoli
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore) (Roma – Genazzano)
  • Distanza approssimativa da Roma: 50 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Genazzano da Roma

Da Roma esistono corse sia dal capolinea di Ponte Mammolo che da quello di Anagnina. Genazzano può essere il capolinea oppure una fermata di passaggio, dipende dalla linea che si prende: sopra ho cercato di riassumere quali sono le linee esistenti e come potete vedere sono parecchie.

Per cominciare potete considerare anche solo quelle con capolinea a Genazzano, già così sono in buon numero; tenete in ogni caso presente che la destinazione finale della corsa determina quali sono le fermate servite all’interno del comune di Genazzano (vedere oltre).

Le destinazioni oltre, e prima di, Genazzano, sono trattate nei rispettivi articoli per non aggiungere confusione qui.

Come tornare a Roma da Genazzano

Visto che da Roma si può arrivare sia da Ponte Mammolo che da Anagnina, lo stesso vale per il ritorno: troverete alcune corse dirette a Roma Anagnina, altre a Roma Ponte Mammolo. In genere sono più numerose quelle per Roma Anagnina; tale supremazia è ancora più evidente nei giorni festivi.

Il consiglio è di non sottilizzarsi, l’importante è tornare a casa… eppoi entrambi i capolinea sono collegati con la Metro.

Nei prerequisiti ho scritto Tivoli perché c’è una terza possibilità da non trascurare. Da Genazzano esistono anche corse per Tivoli, da dove, ricordate, c’è un frequentissimo collegamento con Roma. Grazie a tale collegamento, arrivare a Tivoli significa di fatto aver il ritorno a Roma in tasca.

Personalmente la prima volta che sono venuto a Genazzano sono partito di Domenica da Ponte Mammolo, e sono tornato via Tivoli. La strada percorsa (la Via Empolitana) era di una bellezza panoramica che non mi sarei mai aspettato; una grande scoperta per coronare una bella giornata, un potente sprono per esplorazioni future, e in generale un gran bel ricordo.

Capolinea e/o fermate principali, ovvero l’enigma del “bivio Genazzano”

Genazzano è un autentico crocevia di strade e di linee, e infatti l’orario pubblicato è molto fitto. Il fatto che le fermate citate siano tre, con la più semplice per ultima, aumenta la confusione: cercherò qui di fare un po’ di chiarezza, con l’aiuto di Google Maps e della poca esperienza che ho accumulato. Le fermate sono:

  • Via G. Di Vittorio
  • bivio di Genazzano
  • Piazza della Pace

Le prime due sono a un tiro di schioppo l’una dall’altra. Presumo siano pubblicate a parte perché su “Via G. Di Vittorio” c’è l’ingresso del deposito.

Venendo da Roma, le fermate incontrate sono nell’ordine “bivio di Genazzano”, “Via G. Di Vittorio”, “Piazza della Pace”, con l’avvertenza che non tutte le corse arrivano fino a Piazza della Pace; questi casi si possono capire dall’orario pubblicato.

Delle tre la fermata più “turistica” è senz’altro “Piazza della Pace”. Se è la prima volta che venite, cercate di arrivare fin qui, ovvero scegliete una corsa che vi porti direttamente qui per cominciare la visita nel modo migliore. La vista combinata del Castello Colonna, il ponte, il parco, il panorama attorno, da Piazza della Pace, da sola merita il viaggio.

Nell’immagine sotto, la fermata/capolinea venendo da Roma. Non c’è palina, solo la scritta BUS a terra. Notare che questa è anche la fermata per le corse che proseguono a San Vito Romano, e/o dirette a Tivoli.

Dall’altro lato, davanti al gabbiotto di informazioni turistiche (fortunati se lo trovate aperto), c’è la fermata in direzione opposta. Principalmente ci si fermano le corse per Roma Anagnina che sono partite da San Vito Romano.

OK, fin qui era facile.

Bivio di Genazzano; sull’orario, tutta una serie di destinazioni, e di provenienze. Ma… ci sono ben 4 punti di fermata e 3 pensiline. Chi ferma dove?? Vediamole una per una.

Questa è la fermata per Roma delle corse che sono partite da San Vito Romano o da Genazzano (dal deposito poco più in su). La domenica verso le 12 e qualcosa qui c’è sempre una discreta folla di passeggeri in attesa.

Esattamente di fronte (senza pensilina ma con palina) c’è la prima fermata venendo da Roma, per le corse che si fermano con capolinea a Genazzano o quelle che proseguono fino a San Vito.

Quest’altra invece è per le corse che proseguono verso Olevano/Bellegra/Rocca S.Stefano/Roiate oppure Fiuggi oppure Filettino. NB vale sia per le corse che provengono da Roma che quelle partite da Genazzano; queste ultime visto che fermano qui, NON fermano a quella che abbiamo visto prima, per Roma. Preparatevi a una bella corsetta imbarazzante se vi sbagliate. Le corse provenienti da Roma e dirette alle località che ho elencato sopra, a Genazzano fermano solo qui. Non entrano veramente nel paese e quantomeno arrivano fino a piazza della Pace. Se scegliete queste, preparatevi a scendere qui e poi a farvela a piedi (per l’ingresso al centro storico non c’è molto da camminare, dopotutto).

Infine c’è la fermata di ritorno della precedente. A vedere com’è messa la pensilina, sembra che le corse che si fermano qui proseguano poi per il centro di Genazzano, visto che è piantata di fianco alla corsia per tale direzione. Di prim’acchito si direbbe che le corse da Roma si fermino qui, ma qualcosa non quadra. Se il bus che viene per es. da Fiuggi per Roma si ferma preciso lì davanti, come diavolo fa a girarsi, da fermo, di quasi 90° a sinistra? Risposta: non si gira… perché non si ferma preciso lì davanti. Si ferma di sbieco, in mezzo alla strada, puntando a sinistra, verso Palestrina e Roma, non verso Genazzano.

“Via G. Di Vittorio” come dicevo prima è esattamente il deposito. Indica le corse che partono dal deposito di Genazzano, e quelle che terminano nel deposito senza proseguire oltre.

Non è dove si scende / dove si sale. In genere non si entra nel deposito per prendere il bus. Aspettando fuori però non è chiaro dove mettersi, o se i bus si fermano appena usciti o no, e quindi le vere fermate di partenza sono il bivio e piazza della Pace.

Io ho preso più volte la corsa da San Vito per Genazzano delle 12 di Domenica che ufficialmente è solo San Vito – Genazzano con capolinea a Genazzano. La prendevo perché poco dopo (12:20) partiva invece la corsa per Roma, da Genazzano. Ora, una volta da San Vito sono arrivato fin dentro il deposito e lì c’è stato un cambio di vettura, ma senza bisogno che i passeggeri uscissero dal deposito. Un’altra volta la vettura schedulata era la stessa, quindi l’autista ha tirato dritto ed è arrivato direttamente al bivio per far salire gli altri passeggeri. Chi era già dentro da San Vito non ha dovuto trasbordare.

Un’ultima fermata da ricordare è questa, giusto fuori all’altro ingresso del centro storico, opposto a quello di Piazza della Pace. Nell’immagine non c’è nulla a indicarlo, ma c’è fermata anche qui.

Per concludere, il giorno dell’infiorata, al contrario di paesi come Genzano e Gerano, non c’è alcuna variazione di percorso né di fermate, a condizione che l’infiorata sia contenuta dentro il centro storico e non anche fuori porta – nelle ultime edizioni è stato così.

Nemi (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisito: Genzano di Roma
  • Linee di riferimento:
    • Genzano di Roma – Nemi
    • Velletri – Nemi
  • Frequenza: discreta (linea per Genzano) o rara (per Velletri)
  • Distanza approssimativa da Roma: 30 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Nemi da Roma

Può darsi che un tempo esistessero addirittura corse dirette da/per Roma, ma oggi per arrivare a Nemi col pullman occorre prima di tutto arrivare a Genzano, piazza Frasconi. Le corse per Nemi partono da lì, dalla fermata sul lato opposto alla fontana (direzione Velletri quindi).

L’orario per Nemi può cambiare fortemente nei periodi “non scolastici” ovvero Natale, Pasqua, vacanze estive. Normalmente non ci sono corse per Nemi nei giorni festivi, ma paradossalmente ce ne possono essere nei festivi dei periodi di vacanza. Vale sempre l’avvertenza di controllare l’orario ufficiale. Quanto riportato sotto si riferisce all’orario “normale” in vigore la maggior parte dell’anno, vacanze escluse, che è solo feriale.

Tralasciando le corse mattiniere prima delle 8.30, la prima corsa utile è quella delle 10:40 (Lu – Ve) / 11:00 (Sa); sì, l’orario cambia di 20 minuti il Sabato. Verificate quindi qual’è l’ultima corsa buona da Roma Anagnina per arrivare in tempo a Genzano, considerando che ci vogliono dai 45 minuti a un’ora di viaggio.

Se perdete questa corsa delle 11 circa, la prossima è alle 13 in punto (Lu – Sa). Dopo ancora ce n’è un’altra che è partita da Albano alle 13:55 e che passa per Genzano / p.zza Frasconi alle 14:10.

Il tragitto Genzano – Nemi è molto breve, si arriva in meno di 10 minuti.

Non ho considerato la corsa da Velletri delle 2 meno un quarto circa, un po’ perché è già troppo tardi, un po’ perché è scolastica. Non risulta che parte con capolinea dalla stazione di Velletri perché è partita dall'”ITIS Vallauri” (almeno così dice il tool di calcola percorso).

NB In alternativa al Cotral, esiste anche il servizio della Schiaffini travel SpA.

Come tornare a Roma da Nemi

La corsa che era partita da Genzano alle 10:40/11, riparte per Genzano alle 10:50/11:20.

La corsa che era partita da Genzano alle 13:00, riparte per Genzano alle 13:15 e prosegue fino ad Albano.

Personalmente ho sempre usato il ritorno delle 14:20(Sa)/(14:40 Lu – Ve) (e una volta sono rimasto fregato perché l’orario era cambiato con l’inizio delle vacanze di Natale e questa corsa non era più prevista). Alle 14:30 c’è l’unica corsa per Velletri. Se scegliete questa si può tranquillamente tornare a Roma da Velletri – la linea portante è la stessa di quella Roma-Genzano – solo che ovviamente ci metterete di più sia come tempo che come biglietto.

Ci sono anche corse più tardi, alle 16:15, 17:15. L’ultima è alle 18:40.

L’ultima fermata del ritorno a Genzano è abbastanza aleatoria. Spesso, è quella ufficiale di “capolinea” a p.zza Frasconi poco dopo la fontana. Una volta mi hanno chiesto, essendo l’unico passeggero a bordo, se andava bene scendere “qui” ovvero proprio davanti alla fontana; in questo modo l’autista ha potuto poi girare a destra e salire per Via Garibaldi (non so perché, forse una scorciatoia?). [Ripensandoci, sugli orari pubblicati un paio di anni fa c’era un po’ di confusione perché alcune corse di ritorno da Nemi per Genzano erano dichiarate per “Via Giuseppe Garibaldi”, altre per “Piazza T. Frasconi”… ma sono una di fronte all’altra! Oggi sono tutte dichiarate per p.zza Frasconi.] Un’altra volta l’ultima fermata era al bivio per Nemi, alla fine di viale Francia. Effettivamente quel giorno la tabella sul bus recitava “Nemi – Nemi bv” (o forse “Nemi – Genzano bv”) (bv sta per bivio).

Se vi sentite in vena o vi trovate in un orario di buco e non volete aspettare, considerate la possibilità di farvela a piedi! Sono circa 3 km, fino al bivio dove c’è una fermata per Roma (vedere Genzano). Francamente come turista vale la pena fare il tragitto a piedi almeno una volta, specie per chi fa foto, perché lungo la strada si aprono i migliori panorami su Nemi. Tenete comunque presente che i marciapiedi ci sono solo nel primo tratto appena usciti da Nemi, poi niente più, quindi state attenti alle macchine. E poi notate che non ci sono lampioni, quindi di notte sarà buio pesto: se dovete andare a piedi fatelo quando c’è ancora il sole.

NB In alternativa al Cotral, esiste anche il servizio della Schiaffini travel SpA.

Capolinea e/o fermate principali

Cominciamo con l’ignorare le fermate pubblicate di nome “Valle Colombe” e “via dei Laghi/ Valle Colombe” che non c’entrano nulla col centro storico, sono scomodamente lontane a piedi. L’unica vera fermata di interesse è anche il capolinea, ed è “p.zza Roma”.

Dunque venendo da Genzano a volte l’autista fa scendere da questo lato, che è il capolinea con ritorno per Velletri:

Altre, compie prima la rotatoria e fa scendere da questo lato (tra il benzinaio e il gabbiotto turistico – sempre chiuso!), che è anche il capolinea per tornare a Genzano.

Genzano di Roma (RM)

 Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Linee di riferimento:
    • Roma Anagnina – Albano Laziale – Genzano di RomaVelletri
    • Roma Anagnina – Castel Gandolfo – Albano Laziale – Genzano di Roma – Velletri
    • Frascati – Grottaferrata – Marino – Castel Gandolfo – Albano Laziale – Genzano di RomaVelletri
  • Frequenza: buona (almeno una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 20 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare ad Genzano di Roma da Roma

La linea portante Roma Anagnina – Albano Laziale – Genzano di Roma – Velletri è senza dubbio la più servita di tutta l’area dei Castelli Romani.

Le corse partono dalla banchina 2 di Roma Anagnina; alcune proseguono oltre Velletri per Latina; altre passano per Castel Gandolfo prima di arrivare ad Albano. La rotta principale è comunque la stessa: Via Tuscolana, GRA, tutta la Via Appia. Notare che i bus passano anche davanti Ciampino aeroporto e vi fanno fermata.

Un tempo le corse transitavano all’interno di Ariccia per andare da Albano a Genzano ma dal 2010 non più; fare riferimento all’articolo su Ariccia.

Il giorno dell’Infiorata le corse raggiungono comunque Genzano ma non coprono tutte le fermate. Vedere più avanti alla sezione “capolinea e fermate”.

Come tornare a Roma da Genzano di Roma

Potete sfruttare le corse di ritorno delle linee menzionate sopra.

Tutte le fermate dell’andata hanno la corrispondente di fronte o poco distante.

Doppia attenzione che non tutti i pullman che vedrete arrivare alla fermata sono diretti a Roma. Nei giorni feriali parecchi vanno a Frascati, quindi guardate bene la tabella – oppure siate pronti all’evenienza.

Capolinea e/o fermate principali

La fermata principale, e anche quella indicata in tabella, è “p.zza Frasconi”, ma venendo da Roma la prima fermata “vicina al centro” che si incontra è quest’altra. NB Il giorno dell’Infiorata, questa è l’ultima fermata utile per Genzano, dopodiché i bus fanno dietro front alla rotatoria e riscendono giù, per proseguire alla volta di Velletri ma per altra strada. Più che fermata di andata questa diventa la “fermata per Velletri”; i bus per Roma non si fermano qui ma di fronte.

Il ritorno, ovvero “la fermata per Roma” il giorno dell’infiorata, è giusto di fronte. Notare che in tale giorno, quando tutto il corso principale è chiuso al traffico e diventa area pedonale con mercatini etc., sia i bus per Roma che i bus per Velletri risalgono fino alla rotatoria, fanno dietrofront e riscendono, ma da un lato fermano quelli per Velletri dall’altro quelli per Roma. Quelli per Velletri non si fermano a questa fermata perché si sono appena fermati di fronte, e viceversa. Quindi se all’andata non siete svegli, la prossima fermata dove scenderete sarà di nuovo più giù e dovrete risalire a piedi.

Un dettaglio importante: nonostante la deviazione, come passaggio a queste fermate vale (minuto più minuto meno) l’orario pubblicato per la fermata principale di p.zza Frasconi, anche se i bus fanno tutt’altra strada.

Nei giorni normali invece i bus alla rotatoria girano a destra e poi imbucano il corso principale, dove la prima fermata è qui (alt. Via O.Ferrazza):

Il ritorno è un po’ più arretrato:

La fermata principale è a Piazza Tommaso Frasconi, che è anche la piazza principale, con il famoso trivio di strade in salita sulla sinistra. Una di queste, quella con in cima la chiesa, l’ex Via Livia oggi Via Italo Belardi, è la strada che ospita l’infiorata.  Tutto lo spazio della piazza a destra, venendo da Roma, è area pedonale.

“p.zza Frasconi” è indicata anche come “capolinea” per le linee che partono da Genzano, principalmente le corse per Nemi e Lanuvio FS. Visto che però non c’è spazio per il parcheggio prolungato degli autobus, i bus si fermano al massimo qualche minuto, giusto se arrivano in anticipo, altrimenti ripartono subito. In altre parole non vi aspettate un capolinea come lo era Piazza San Silvestro a Roma ma piuttosto una fermata, magari più accogliente del solito.

La fermata di ritorno non è davanti alla fontana ma un po’ più avanti (nell’immagine, dove c’è scritto BUS a terra). La vecchia palina (non visibile dall’immagine) recita “A.co.tra.l. Capolinea” perché è il capolinea di ritorno delle linee da Nemi e Lanuvio, ma serve anche da fermata per le linee dirette a Roma o Frascati.

Infine un’ultima fermata che personalmente ho sempre trovato utile come riferimento è quella al bivio per Nemi. Questa è la fermata per andare a Roma; per Velletri è giusto di fronte ma non c’è palina.

Ariccia (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: Albano Laziale
  • Linee di riferimento:
    • Roma AnagninaAlbano Laziale – Genzano di Roma – Velletri
    • Roma Anagnina – Castel Gandolfo – Albano Laziale – Genzano di Roma – Velletri
    • Roma AnagninaAlbano Laziale – Aprilia – Anzio – Nettuno
    • Frascati – Grottaferrata – Marino – Castel Gandolfo – Albano Laziale (- Genzano di Roma – Velletri)
  • Frequenza: buona (almeno una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 20 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare ad Ariccia da Roma

Chi, senza sapere nulla, dovesse fidarsi ciecamente dell’orario Cotral pubblicato per Ariccia avrebbe una brutta sorpresa: è un PDF vuoto con solo scritto in rosso “Non sono presenti corse dal comune di Ariccia nel periodo selezionato

Come a dire, “peccato non puote mangiare”…

Se però siete disposti a farvi un 100 metri a piedi, si puote eccome: basta prendere una corsa per Albano – Genzano – Velletri e scendere all’ultima fermata di Albano. Il bus scenderà a destra, voi invece andate dritto e salite sul ponte che gira a sinistra. Ecco, avete già messo piede in Ariccia.

In alternativa, ma la strada è molto più lunga, ci si può arrivare a piedi da Genzano, via Galloro.

Come tornare a Roma da Ariccia

Così come non c’erano fermate all’andata, non ce ne sono al ritorno. L’unica è riattraversare il ponte a piedi per tornare ad Albano, e in più dovrete camminare fino a San Pietro per trovare la prima fermata utile. Fate riferimento all’articolo su Albano Laziale per ulteriori dettagli.

Perché tutto questo?

Io ho cominciato a viaggiare nel Lazio nel 2012 e la situazione era già così; per visitare Ariccia ho dovuto sempre farmela a piedi da Albano, attraversando il ponte a piedi e stringendo i denti ogni tanto per le vertigini latenti di cui soffro.

Un giorno però mi imbattei per puro caso, con Google Maps, nell’immagine di un pullman Cotral nel pieno centro di Ariccia, con tanto di palina di fermata a fianco. Che era successo?

Una breve ricerca su Internet svelò l’arcano. All’inizio del 2010 (e infatti l’istantanea Google è del 2008!) il ponte è stato chiuso al traffico pesante (autobus compresi) in via precauzionale dopo le nevicate e la comparsa di crepe sulla struttura. Da allora è stata istituita una deviazione di percorso per le linee Cotral che è ancora in vigore oggi, e sono passati 4 anni pieni, ridendo e scherzando!). (maggiori dettagli li potete trovare su Internet; per esempio io appresi la notizia leggendo questo articolo)

Un tempo invece le nostre pantere blu tiravano dritte attraverso Ariccia e Galloro per arrivare a Genzano dall’alto, non dal basso, il tutto per la strada principale (detta Appia) senza deviazioni e mai a senso unico – quindi ogni fermata aveva il suo ritorno al lato opposto della strada.

Senza bisogno che crei una mappa su Google, potete consultare il tool di cerca percorso sul sito Cotral per vedere sulla cartina il percorso che effettuano oggi le linee. Fate una doppia ricerca, prima per l’andata e poi per il ritorno, e notate le differenze.

Capolinea e/o fermate principali

Come già detto, ad oggi le fermate per Ariccia non si trovano nel comune di Ariccia ma all’interno di Albano Laziale.

andata

Questa è la fermata più vicina al confine con Ariccia.

ritorno

La prima fermata utile per il ritorno è qui.

Albano Laziale (RM)

 Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L. o treno regionale Trenitalia (FL4)
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Linee di riferimento:
    • Roma AnagninaAlbano Laziale – Genzano di Roma – Velletri
    • Roma Anagnina – Castel Gandolfo – Albano Laziale – Genzano di Roma – Velletri
    • Roma AnagninaAlbano Laziale – Aprilia – Anzio – Nettuno
    • Frascati – Grottaferrata – Marino – Castel Gandolfo – Albano Laziale (- Genzano di Roma – Velletri)
    • (treno FL4:) Roma Termini – Ciampino – Marino – Castel Gandolfo – Albano Laziale
  • Frequenza: buona (almeno una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 20 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare ad Albano Laziale da Roma

La linea portante Roma Anagnina – Albano Laziale – Genzano di Roma – Velletri è senza dubbio la più servita di tutta l’area dei Castelli Romani.

Le corse partono dalla banchina 2 di Roma Anagnina; alcune proseguono oltre Velletri per Latina; altre passano per Castel Gandolfo prima di arrivare ad Albano. La rotta principale è comunque la stessa: Via Tuscolana, GRA, tutta la Via Appia. Notare che i bus passano anche davanti Ciampino aeroporto e vi fanno fermata.

Per raggiungere Albano si possono sfruttare anche le corse per Nettuno da Roma Anagnina (banchina 4) che vi passano. Attenzione che non tutte passano per Albano, alcune girano prima, a Frattocchie.

Secondo me conviene sempre il pullman perché ferma più vicino al centro e passa più spesso, ma volendo si può anche arrivare ad Albano col treno, da Roma Termini. Albano è il capolinea.

Come tornare a Roma da Albano Laziale

Potete sfruttare le corse di ritorno delle linee menzionate sopra.

Attenzione che non tutte le fermate dell’andata hanno una corrispondente fermata di ritorno – vedere la prossima sezione.

Doppia attenzione che non tutti i pullman che vedrete arrivare alla fermata sono diretti a Roma. Nei giorni feriali parecchi vanno a Frascati, quindi guardate bene la tabella – oppure siate pronti all’evenienza.

Capolinea e/o fermate principali

andata

La prima fermata è “p.zza Mazzini”.

La prossima fermata è davanti San Pietro; questa è l’ultima fermata in comune con la linea per Nettuno.

Penultima fermata, sempre sul corso. Attenzione che questa fermata non ne ha una corrispondente al ritorno. Per tornare a Roma dovete almeno arrivare alla fermata davanti San Pietro (spiegherò più avanti perché).

Infine l’ultima fermata, prima che i bus si tuffino a destra su Via della Stella.

ritorno

Il motivo dell’assenza di fermate di ritorno per le ultime due citate è proprio questa deviazione verso destra. Con la chiusura al traffico pesante del ponte di Ariccia a seguito delle nevicate del 2010, i bus non vanno dritti passando per Ariccia per arrivare a Genzano ma deviano a destra arrivando sotto il ponte e con una lunga deviazione arrivano fino a Genzano dove riprendono il normale percorso. Un buon tratto di questa deviazione è completamente diverso tra l’andata e il ritorno; al ritorno la linea si ricongiunge con il percorso dell’andata soltanto poco prima di piazza San Pietro, risbucando sul corso dopo esser risalita per Via Trilussa.

Per ulteriori dettagli, vedere l’articolo dedicato ad Ariccia. Per il momento basti ricordare che la prima vera fermata di ritorno è qui.

E poi c’è di nuovo quella di Piazza Mazzini, dall’altro lato. Questo spazio è usato anche come capolinea per le linee che partono da Albano.

San Polo dei Cavalieri (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI (ma solo via Tivoli)
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1 o 2
  • Prerequisito: Tivoli
  • Linee di riferimento:
    • Roma Ponte Mammolo Villanova – Marcellina – San Polo dei Cavalieri
    • TivoliSan Polo dei Cavalieri
  • Frequenza complessiva: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore) da/per Tivoli, rara da Roma PM
  • Distanza approssimativa da Roma: 40 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a San Polo dei Cavalieri da Roma

Ci sono due alternative: sfruttare la corsa diretta da Roma Ponte Mammolo delle 9 (solo feriali), oppure arrivare prima a Tivoli (capolinea) e cambiare.

La corsa diretta non passa per Tivoli. Al bivio Villanova di Guidonia gira a sinistra, attraversa Villanova, passa dentro Marcellina e poi sale verso San Polo. La prima volta che ho visitato San Polo ho scelto questo percorso e posso dire che, per quanto mi riguarda, il panorama merita il viaggio.

Il tempo totale del percorso è circa 1h 15m. Il bus una volta arrivato a San Polo dopo un po’ di pausa riparte alle 10:25 alla volta di Tivoli. No, non serve fare due volte il biglietto.

Attenzione che il capolinea (vedere oltre), dove si ferma la corsa da Roma, è a circa 1 km dalla piazza del centro storico. Se volete potete andare a piedi (NB non è in piano, la strada da fare è in moderata salita), oppure aspettate che la corsa riparta per Tivoli e scendete alla fermata del centro.

Se invece arrivate da Tivoli, incontrerete prima la fermata del centro storico, e anzi dovrete essere svegli a scendere lì altrimenti arriverete fino al capolinea e dovrete o risalire a piedi o aspettare la partenza del ritorno.

Come tornare a Roma da San Polo dei Cavalieri

Non c’è un ritorno della corsa diretta da Roma, perché già quello era il ritorno di una corsa partita alle 7 da San Polo.

Bisogna obbligatoriamente scendere a Tivoli e tornare da lì a Roma – ecco perché ho messo come prerequisito Tivoli anche se c’è una corsa diretta da Roma, perché é solo per l’andata!

Quindi per arrivare a Tivoli o scendete verso il capolinea, oppure aspettate alla fermata del centro storico. In quest’ultimo caso vedrete prima il bus andare in direzione opposta, verso il capolinea, per poi girare e tornare a prendervi.

Capolinea e/o fermate principali

Questo è il capolinea. La fermata è chiamata “via Marcellina” sull’orario pubblicato – la via si chiama Via Marcellina banalmente perché collega San Polo con Marcellina. Notate che lato Marcellina invece si chiama Via San Polo. Quando ci sono stato io, per bontà di qualche paesano c’era una panchina su cui sedersi.

La fermata del centro storico invece è qui, per andare a Tivoli. La visuale è in direzione di marcia del bus per Tivoli. Chi aspetta il bus guarderà in direzione opposta.

e qui venendo da Tivoli, giusto di fronte. Le due macchine a sinistra coprono esattamente lo spazio della piazzola di sosta bus, complimenti. Ah, ovviamente a parte la piazzola stampata a terra non c’è altra indicazione di fermata (non c’è palina).

Ci sono altre fermate scendendo verso Tivoli, per esempio qui:

Frascati (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L. o treno regionale Trenitalia
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Linea di riferimento: Roma AnagninaFrascati – Monte Porzio Catone – Monte CompatriRocca Priora  o FL4 (treno)
  • Frequenza: buona (una corsa ogni 1 – 2 ore)
  • Distanza approssimativa da Roma: 10 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)

Come arrivare a Frascati da Roma

con l’autobus

Come autobus, la linea di riferimento principale è Roma – Frascati – Monte Porzio Catone – Monte Compatri – Rocca Priora che parte dalla banchina 6 di Roma Anagnina.

La fermata principale è su Piazza Guglielmo Marconi, sotto l’obelisco, con vista sull’inaccessibile Villa Aldobrandini.

Notare che l’area di parcheggio autobus che vedrete più o meno sotto Villa Torlonia NON è un capolinea ma solo un parcheggio fuori servizio. Tutte le corse, sia quelle di passaggio, che quelle con capolinea a Frascati, partono da Piazza Marconi.

col treno

La linea regionale FL4 (ex FR4 ex FM4), che serve (alcuni paesi de)i castelli romani con partenza da Roma Termini e passaggio via Ciampino, tra le sue tre diramazioni ne ha una esclusiva per Frascati, con capolinea a Frascati.

La stazione si trova sotto il belvedere di Piazza Marconi, ci si può arrivare in 5 minuti a piedi scendendo la scalinata, dopodiché la stazione è già visibile.

Come tornare a Roma da Frascati

con l’autobus

La fermata di ritorno è esattamente la stessa dove siete scesi all’andata. Sia all’andata che al ritorno, per raggiungere la piazza, la strada che fanno i bus è la stessa.

Attenzione a una cosa, che ci sono anche corse per Roma che non vanno ad Anagnina ma sulla Casilina, fino all’altezza di Via Borghesiana / Via di Prataporci. Leggete bene la tabella (o chiedete) per evitare sorprese.

con il treno

La stazione è ovviamente la stessa.

Attenzione al ritorno nei giorni festivi!

con l’autobus

Nei giorni festivi non c’è traffico sulla strada per Rocca Priora, quindi quasi sempre gli autobus che arrivano a Frascati hanno accumulato anticipo, anziché ritardo. Siate presenti alla fermata almeno 15 minuti prima dell’orario ufficiale altrimenti perderete la corsa. Sarete convinti che l’hanno saltata, ma in realtà l’hanno fatta: sono passati in anticipo. Visto che Frascati è fermata, non capolinea, non si fermano ad aspettare l’orario, ripartono subito.

Esempio pratico: la corsa segnata per le 14:00, in realtà è già in banchina e riparte alle 13:50, se non prima.

con il treno

Tra la corsa delle 14 (effettive 13:50) e la successiva delle 15:18, c’è un treno alle 14:30 +/-… sempre che abbiate già un biglietto. Perché di domenica pomeriggio il fabbricato della stazione è chiuso a chiave (perché non c’è personale e per proteggere la stazione dai vandali almeno all’interno) e quindi non potete usare le macchinette automatiche perché stanno dentro. Fuori ci stanno solo le obliteratrici (se ne trovate una). Appiccicato al vetro della porta c’è un elenco di negozi che rivendono biglietti del treno a Frascati… ma sono tutti chiusi la domenica pomeriggio. Quindi preferite rischiare la multa o aspettare il Cotral delle 15:18?

Ecco perché è sempre una buona idea avere con se’ munizioni di scorta, ehm, biglietti di scorta.

Capolinea e/o fermate principali

autobus

La fermata di riferimento è “p.zza G.Marconi”. Questa è la vista che vedrebbe l’autista prima di entrare in banchina. Tra parentesi, la banchina più vicina all’obelisco ho notato che tende ad essere usata dalle corsa che partono da Frascati come capolinea, mentre l’altra dalle corse di passaggio.

Visuale opposta:

In genere le corse le vedrete arrivare verso di voi da questa direzione, ma può anche capitare di vedere autobus arrivare da qui (vedere sotto), fare il giro della piazza, e fermarsi in banchina.

Queste corse o vengono dal deposito o vengono da fuori castelli, per es. da Artena, Colleferro etc. Per es. la corsa festiva con partenza alle 15:18 per Roma viene da qui.

treno

Per completezza, questo è il piazzale antistante la stazione. La scalinata in fondo a sinistra porta a Piazza Marconi. La palina di autobus NON è della Cotral – qui sotto non ci passano.

Frascati come nodo strategico

Per Frascati non passano solo i bus della linea Roma Anagnina – Rocca Priora. Altrettanto importante, anzi forse di più, è la linea Frascati – Velletri (nei festivi accorciata come Frascati – Albano) che passa per Grottaferrata, Marino e Castel Gandolfo. Ci sono poi corse per Rocca di Papa, o addirittura Torvaianica.

Ciò significa che per andare in una di queste località, a seconda dell’orario, può essere conveniente passare per Frascati e cambiare. Oppure di ritorno, ricordare che Frascati è comunque un punto fermo per tornare a Roma.

Dove migliorare

Nonostante l’importanza – e la vicinanza – le corse per Frascati da Roma Anagnina sono decisamente di meno rispetto, per esempio, di quelle per Albano – Genzano – Velletri. Si potrebbe intensificare il collegamento trasformandolo in navetta Roma Anagnina – Frascati e poi cambiare da Frascati per le altre località, accorciando quindi per esempio la Roma Anagnina – Rocca Priora in Frascati – Rocca Priora, con capolinea a Piazza Marconi a Frascati.

Oppure, una volta completata la linea C della metro di Roma, si potrebbe instaurare un nuovo capolinea Cotral a Pantano Borghese, e far partire da lì più collegamenti extraurbani per Frascati e i castelli. Forse ci vorranno solo cent’anni, chi lo sa.