Rocca Sinibalda (RI)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI (Lunedì – Venerdì)
  • Visitabile nei giorni festivi: NO
  • Servito da: bus CO.TRA.L.
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 2
  • Prerequisiti: Rieti
  • Linea di riferimento:
    • Carsoli – Turania – (deposito di Collegiove) – Paganico Sabino – Ascrea – Castel di Tora – Colle di Tora – Posticciola – Rocca SinibaldaRieti
  • Frequenza complessiva: rara
  • Distanza approssimativa da Roma: 100 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Tiburtina

Come arrivare a Rocca Sinibalda da Roma

Rocca Sinibalda si trova sulla linea Cotral che collega Rieti e Carsoli, quindi si potrebbe raggiungere arrivando prima a Carsoli oppure prima a Rieti. Di fatto però conviene arrivarci da Rieti essendo molto più vicina a Rieti che a Carsoli, risparmiando più di un’ora di viaggio; inoltre la corsa da Rieti parte prima, quindi altro risparmio di tempo.

Con la riforma degli orari Cotral in vigore dal 7 Gennaio 2016 sono state prima soppresse 😦 e poi in un secondo momento, dal 25 Gennaio 2016, ripristinate 🙂 le uniche due corse concretamente utilizzabili da un esterno per raggiungere in orario “visitabile” Rocca Sinibalda ma anche tutte le altre località servite dalla stessa linea: 10:30 da Rieti, e la corrispondente 11:00/11:10 da Carsòli.

Dalla soppressione al ripristino qualcosa è comunque cambiato:

  • le suddette corse sono state ripristinate, ma non il sabato: sono attive dal lunedì al venerdì (originariamente erano attive anche di sabato)
  • la partenza da Carsoli è stata posticipata alle 11:20

Angolo di storia del trasporto pubblico: prima dei tagli al servizio del 7/1/2016, esisteva un altro modo per arrivare a Rocca Sinibalda, sfruttando un’oscura corsa con partenza da Via Salaria altezza “Hotel Salario” verso le 8:45 e diretta nelle zone interne, con transito e fermata a Rocca Sinibalda. Ho scritto “oscura” perché non risultava chiaramente negli orari pdf: si leggeva solo che verso le 9:30 da Rocca Sinibalda passava una corsa per Monteleone Sabino e oltre ma si poteva scoprirne la provenienza solo da tool calcola percorso/pianifica viaggio. Ma tranquilli, oggi non c’è più bisogno di arrovellarsi su come beccare questa corsa: non viene più effettuata.

Rocca Sinibalda, “altro che Neuschwanstein…”, pensai quando vidi, attraverso gli alberi del viale di accesso al paese (quello prima della fermata), il castello slanciato sullo sfondo delle colline boscose; “ci fanno un baffo!”… sì però il castello è chiuso tranne eventi eccezionali e come vedete è difficilmente raggiungibile con i mezzi.

Come tornare a Roma da Rocca Sinibalda

Se l’andata utile è una, di ritorni utili ce n’è più di uno, se si mette in conto di tornare a Roma indifferentemente da Rieti o da Carsoli.

In particolare da notare che la corsa partita alle 14 e rotti da Rieti, ufficialmente diretta a “Collegiove deposito” in realtà prosegue per Turania e poi Carsoli. Trovate questa possibilità di ritorno anche dal tool “Pianifica viaggio” del sito Cotral, ma dovete consentire 3 cambi – che poi di fatto non ci sono, è sempre la stessa vettura e non dovete scendere. Sul tool li considera cambi perchè ufficialmente risultano tre corse: Rieti – Collegiove dep.; Collegiove dep. – Turania; Turania – Carsoli.

Similmente i ritorni delle 12:30 e 15 e rotti per Rieti (consultate gli orari aggiornati), nonostante dai pdf non risulti – ma da Pianifica Viaggio sì – provengono entrambi da Carsoli.

Angolo di storia, parte seconda: una corsa simile a quella “oscura” di andata veniva ripetuta dopo l’una di pomeriggio: per Rocca Sinibalda passava questa corsa per, nell’ordine, Posticciola, Oliveto, Monteleone Sabino, Ponte Buita (capolinea). Ponte Buita è un “bivio” sulla Salaria dove si innestano la Salaria Vecchia e la Licinese. Ci ferma anche la linea Cotral Rieti – Roma, rendendo quindi questa corsa un modo alternativo e anche più veloce per tornare a Roma, benché scomodo per il posto dove avviene il cambio. Ma non c’è problema perché oggi questa corsa, come quella di andata, non esiste più.

Capolinea e/o fermate principali

Negli orari la fermata riportata è “p.zza della Vittoria”, segno che una volta i bus si spingevano fin lì. Oggi, invece, arrivano “solo” fino a questo spiazzo (piazza don carlo carloni):

Non ci sono segnaposti di sorta che siano anche posizionati in modo corretto. C’è una pensilina ma è messa sul viale da percorrere a piedi da qui per arrivare al borgo (poco distante) però i bus non ci passano.

In sostanza la fermata è in piazza come capita. Non c’è fretta tanto l’autista deve fare manovra e invertire la marcia, c’è tutto il tempo per farvi notare.

Per l’angolo di storia, questa è la fermata di Ponte Buita (a destra, verso Roma). Non vi so dire di preciso dove fermasse la corsa da Rocca Sinibalda perché quel giorno scesi a Monteleone Sabino.

Mentre questo invece è il bivio cosiddetto “Hotel Salario”. Anche qui non so dire con certezza dove partisse la corsa “oscura” ma probabilmente dal lato “est” all’inizio della provinciale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...