Tivoli (RM)

Informazioni principali

  • Stato percorso: provato
  • Visitabile nei giorni feriali: SI
  • Visitabile nei giorni festivi: SI
  • Servito da: bus CO.TRA.L. (oppure treno regionale Trenitalia)
  • Cambi (quanti mezzi prendere): 1
  • Prerequisito: nessuno
  • Linee di riferimento:
    • COTRAL: Roma PMTivoli (3 varianti: “via Tiburtina”, “via Prenestina”, “via A24”)
    • Trenitalia: Roma Tiburtina – Tivoli (FL2)
  • Frequenza: ottima (più di una corsa all’ora)
  • Distanza approssimativa da Roma: 20 km (si conta il totale in tratte chilometriche dei bus da prendere, la distanza in linea d’aria può essere inferiore)
  • Capolinea di Roma di riferimento: Roma Ponte Mammolo (Cotral); Roma Tiburtina (Trenitalia)

Premessa

Tivoli è probabilmente la località in provincia più visitata dai turisti stranieri in viaggio a Roma,  al punto che spesso capita di viaggiare insieme a loro. Le mete più gettonate sono ovviamente Villa d’Este e Villa Adriana; ultimamente sta riacquistando giusta popolarità anche Villa Gregoriana.

Diciamo subito, per chi non lo sapesse, che Villa d’Este e Villa Gregoriana si trovano nel centro storico di Tivoli, mentre Villa Adriana si trova nella frazione omonima, e dista circa 5 km da Piazza Garibaldi e 1 km dalla Via Tiburtina.

Ne parleremo in dettaglio più avanti, ma per il momento, o per chi ha fretta, diciamo che:

  • la fermata di riferimento per Villa d’Este è “Piazza Garibaldi”
  • per Villa Gregoriana conviene scendere a Piazza Garibaldi e attraversare il centro storico a piedi fino a uno dei due ingressi. Esiste anche una fermata di fronte all’ingresso “delle cascate” ma ci arrivano solo alcune corse che vanno oltre Tivoli.
  • Villa Adriana è la più difficile. Esistono delle corse diciamo “deviate” che si avvicinano di più alla Villa ma la cui fermata è comunque distante mezzo chilometro, più o meno, dall’ingresso. Questo anche perché la strada che vi ci porta è vietata al traffico di mezzi pesanti.

In generale, per l’abbondanza di corse disponibili e la ricchezza di cose da vedere, Tivoli è senz’altro tra le prime destinazioni consigliate per chi vuole iniziare a esplorare il Lazio uscendo da Roma. Io stesso ho “cominciato” così: Tivoli e Villa d’Este, ed è stato un inizio favoloso di un viaggio fantastico. In seconda battuta, ci sono gli altrettanto famosi / favolosi “castelli romani”.

Un altro vantaggio non indifferente è che dopo aver “conquistato” Tivoli, cioè dopo aver preso confidenza con il viaggio da e per Tivoli, si “sbloccano” un elevato numero di bellissime località tutte da visitare. Per il viaggiatore Tivoli è anche un “campo base” strategico, un punto di riferimento fondamentale per tutte le esplorazioni nei dintorni entro un raggio di circa 40 – 50 km.

Ma intanto arriviamoci, a Tivoli.

Come arrivare a Tivoli da Roma

Il modo più rapido e comodo è senz’altro con i bus Cotral con partenza da Ponte Mammolo.

Le prime tre-quattro banchine del capolinea di Roma Ponte Mammolo sono dedicate alle corse per Tivoli. Ce ne sono tre perché tre sono le possibili “rotte” seguite dai bus:

  1. Roma PM – A24 – (Villa Adriana) – Tivoli
  2. Roma PM – Via Tiburtina – (Villa Adriana) – Tivoli
  3. Roma PM – GRA – Via Prenestina – San Vittorino – Villa Adriana – Tivoli
  4. Roma PM – A24 – (Villa Adriana) – Tivoli (più usata della 1.)

seconda variante: Via Tiburtina

La ‘variante’ con di gran lunga il maggior numero di corse non è la prima ma la seconda: “Roma PM – Via Tiburtina – Tivoli”. La frequenza di corse è variabile, ma è comunque molto alta. E’ probabilmente la più alta di tutta la rete Cotral. Basti pensare che nei giorni festivi c’è una corsa, in media, ogni 15 minuti. Considerando le frequenze medie di tutte le altre destinazioni, è da delirio (… immaginare come sarebbe il mondo se fossero tutti serviti così, i comuni del Lazio!).

Perché così tante corse? Perché c’è tanto pubblico da servire! La linea è molto frequentata. E’ molto difficile che gli autobus che la servono girino vuoti.

Il percorso è semplice: gli autobus percorrono tutta la Via Tiburtina da Roma Ponte Mammolo a Tivoli (vi siete mai chiesti perché la Via Tiburtina si chiama così? Perché porta a Tivoli, il cui antico nome era “Tibur”!). Le località incontrate sul tragitto sono principalmente frazioni del moderno comune di Guidonia Montecelio o di Tivoli. Nell’ordine: Setteville – Tivoli Terme (detta comunemente “Bagni” dal vecchio nome “Bagni di Tivoli”) – Villalba – Villanova – Villa Adriana. NB qui per “Villa Adriana” si intende la frazione di Tivoli, un centro abitato, che è omonima del sito archeologico che contiene.

Il tempo di percorrenza è, senza particolare traffico, di circa 45 minuti. E’ importante ricordarlo sempre nei calcoli di percorso per viaggi con cambio a Tivoli. Con traffico, almeno un’ora.

prima variante: via Autostrada A24

La prima variante, molto ricercata dai pendolari perché permette di risparmiare (un po’ di) tempo, evita tutta la Tiburtina tra Roma e Villa Adriana, prendendo invece l’Autostrada “A24”. Da Roma Ponte Mammolo gira a destra per Viale Palmiro Togliatti, poi imbocca la tangenziale, attraversa il casello ed entra in Autostrada, uscendone al casello di Tivoli. Da lì percorre la cosiddetta “Maremmana Inferiore” fino a “Ponte Lucano” dove si ricongiunge con la seconda variante.

Il tempo di percorrenza, nonostante l’autostrada, è di circa 30 minuti. Questo perché sul percorso totale l’autostrada copre circa la metà del tragitto.

La frequenza di questa variante è abbastanza rara, e nei giorni festivi non viene esercitata.

Una dritta: da Roma Ponte Mammolo alcune corse che vanno oltre Tivoli ma che passano per Tivoli, fanno la stessa rotta della “prima variante” (quindi fanno l’autostrada e arrivano a Piazza Garibaldi in meno di mezz’ora invece che in quarantacinque minuti) fino a “Tivoli ospedale” ma non partono dalla prima banchina perché la loro destinazione finale non è Tivoli. Esempi: corsa per Carsoli delle 8.30, corsa per Subiaco delle 9.30. Verificate sulle tabelle.

terza variante: Via Prenestina – Villa Adriana

La terza variante è quella che più si avvicina a Villa Adriana, ma che di fatto permette di risparmiare solo 500 m di strada a piedi, lasciandone altri 500 da fare. Vista la frequenza molto più rara, è da valutare se vale la pena aspettare questa per risparmiare solo 500 m di strada.

Ad ogni modo il percorso è: Roma Ponte Mammolo – Viale Palmiro Togliatti – tangenziale – GRA – Via Prenestina – Via Polense – San Vittorino – Via Maremmana Inferiore – Ponte Lucano – Via Tiburtina – Villa Adriana – Via Tiburtina … e il resto come le altre varianti.

Mnemomicamente da Roma ricordate “8.45” perché una di queste corse parte alle 8.45, tutti i giorni. Forse non casualmente, anche da Tivoli le corse di ritorno per questa strada tendono a partire “e 45”: per es. le 13:45 o 15:45 di Domenica.

… e il treno??

Ehi, esiste anche una linea di treno regionale (la FR2, recentemente rinominata in FL2, detta in passato FM2… sempre 2 però) con partenza da Roma Tiburtina. Però francamente, considerando frequenza e tempo di percorrenza, ad oggi (2012, 2013, 2014) non c’è paragone con i bus Cotral. A meno che non dobbiate fermarvi o partire da una delle stazioni intermedie, non è conveniente.

Ne vale invece la pena per vedere il panorama avvicinandosi a Tivoli, con vista sulle cascate.

Capolinea e/o fermate principali

OK, abbiamo capito come arrivare a Tivoli.

Ma… dove si scende (e dove si sale)?

Visto che dalla tabella pubblicata non è del tutto chiaro, riporto qui tutti i riferimenti precisi di tutte le fermate. Attenzione che le fermate “di ritorno” corrispondenti non sono sempre “di fronte” o “dall’altro lato”. Non è per cattiveria: è che le strade sono a senso unico e per andare nella direzione opposta occorre percorrere per forza un’altra strada, anch’essa a senso unico.

Arrivando da Roma la prima fermata fondamentale è “Piazza Garibaldi“. Scendere qui per Villa d’Este e in generale per visitare il centro storico di Tivoli. Nella vista Google Maps qui sotto, la fermata è sotto il palazzo inquadrato, prima di girare l’angolo, di fronte al bar.

Aggiornamento Settembre 2015: la fermata di Piazza Garibaldi, solo in direzione Tivoli capolinea, è stata spostata di qualche decina di metri dietro l’angolo, sul viale in salita detto “Piazzale delle Nazioni Unite”. Per intenderci, quello con i chioschi di souvenirs. I segnaposti di fermata sono le piazzole con scritto BUS COTRAL.

Notare che Piazza Garibaldi non è il capolinea, e molti turisti ci cascano, restando a bordo fino al capolinea per dover poi tornare indietro.

Dopo Piazza Garibaldi i bus girano a destra per Viale Nazioni Unite e poi a sinistra giù per Viale Tomei. La prossima fermata è detta “Tivoli Ospedale” perché di fronte all’Ospedale. Di fatto la fermata è all’inizio della “Via Empolitana”, qui (rispetto all’inquadratura, l’Ospedale è alle spalle, a 100 m).

Dopo aver percorso la Via Empolitana, il capolinea è a “Largo Saragat“, che altro non è se non il piazzale antistante il cimitero comunale. Scendere qui per cambiare con le altre linee che si spingono oltre Tivoli verso altre fantastiche avventure. (Per es. la Via Empolitana che abbiamo percorso ora in realtà ne è solo l’inizio: prosegue fuori città attraversando paesaggi bellissimi. La Via Empolitana è la strada da prendere per raggiungere località come Castel Madama e Sambuci, Ciciliano, Cerreto Laziale e Gerano, Pisoniano e San Vito Romano)

Nell’immagine Google Maps, il capolinea. Notare in primo piano le banchine per la salita dei passeggeri e sul fondo altri autobus parcheggiati fuori servizio in attesa delle prossime corse. La banchina più vicina, con un bus pronto a partire, è quella per Roma.

Per il ritorno, partendo dal capolinea, la prima fermata è a “Via Acquaregna” che è la parallela di Via Empolitana, col senso unico inverso. Questa fermata è a ridosso di quello che resta dell’antica chiesa della “Madonna della Febbre”. (… e la palina dov’è, direte. Se la so’ magnata! Ma la fermata c’è lo stesso.) Questa fermata è abbastanza scomoda da raggiungere sia dall’incrocio dell’Ospedale sia, anche peggio, venendo dal capolinea, perché in alcuni tratti la strada è così stretta che non c’è marciapiede… ma le macchine sì.

Poco oltre, e appena lasciato l’Ospedale, ecco la fermata di Viale Trieste all’altezza della scalinata. Dopo Piazza Garibaldi forse questa è la più importante per il ritorno.

Poi, subito dopo aver parzialmente circumnavigato la Rocca Pia, altra fermata su Via Inversata. E’ l’ultima fermata prima di Piazza Garibaldi. Qui stranamente una palina Cotral c’è.

E infine, di nuovo a Piazza Garibaldi, di fronte all’ingresso dei giardinetti e alla chiesetta sconsacrata. Dalla fermata, di fronte potete leggere la lapide commemorativa del passaggio di Garibaldi per Tivoli. Qui la macchina di Google non si è avvicinata molto. La fermata è lì sotto la palina delle linee urbane. E’ difficile sbagliarsi anche perché c’è sempre gente – turisti stranieri compresi – ad aspettare il bus. Aggiornamento Maggio 2014:la fermata Cotral è stata, a sorpresa, arretrata di una cinquantina di metri, e hanno anche installato una palina! La fermata di ritorno per Roma oggi è quindi posizionata qui (visuale di chi aspetta il bus): Aggiornamento Dicembre 2014: la palina “arretrata” è sparita, la fermata è tornata in comune alla palina urbana:

Altre fermate, ovvero “Per la stazione!!…”

Le corse che da Roma Ponte Mammolo passano sì per Tivoli ma non vi fanno capolinea, nonché le linee che partono da Tivoli per proseguire sulla Via Tiburtina, dall’incrocio dell’Ospedale arrivano a questa fermata (la strada si chiama Viale Roma!)

Il ponte di cui vedete le arcate in fondo è pedonale e serve per attraversare il lago artificiale e raggiungere la stazione FS.

Più avanti, quest’altra fermata è quella più vicina a Villa Gregoriana, ma francamente vi consiglio caldamente di arrivarci attraversando piuttosto il centro storico, e usando come fermata-base quella di Piazza Garibaldi.

Infine c’è questa fermata su Via Valeria, che è la più vicina alla stazione. Per arrivarci, al bivio di fronte bisogna andare a destra, mentre i bus salgono a sinistra.

Ecco il fabbricato della stazione:

Come tornare a Roma da Tivoli

E’ facile: recatevi a una delle fermate disponibili, oppure al capolinea, più comodo se state tornando da un paese vicino.

Tutto sta nel conoscere le fermate dove sono realmente, quindi vedete quanto scritto sopra.

Dritta sul biglietto

Quanti turisti si vedono attendere in banchina o salire e timbrare un biglietto di tratta “3” (2,20 euro). Questo perché a chi chiede un biglietto per Tivoli giù al bar, viene venduto un biglietto di tratta 3.

Peccato che la tratta 3 è richiesta se uno parte da Roma Tiburtina, non da Roma Ponte Mammolo. Il tragitto Roma Ponte Mammolo – Tivoli è coperto da un biglietto di tratta 2 (1,30 euro).

Controllare per credere. Andate sul sito Cotral (www.cotralspa.it), pagina “Biglietti e abbonamenti”, tool “Calcola tariffa”. Cercate da Roma a Tivoli.

Il primo giorno, non sapendo, ci sono cascato anch’io.

A proposito, le corse per Tivoli da Roma Tiburtina esistono ma sono effettuate solo a notte fonda/all’alba.

Annunci

2 pensieri su “Tivoli (RM)

    1. visilazio Autore articolo

      Per tutti i dettagli sugli orari occorre sempre consultare quelli ufficiali aggiornati sul sito della Cotral; ad oggi l’ultima Roma PM – Tivoli (passa per Bagni) risulta partire alle 23:15 dopodiché ci sono due corse “notturne” da Roma Tiburtina – non da Ponte Mammolo! – alle 00:00 e alle 00:45.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...